videogame culture

Gaming e Web3: pro e contro dei modelli di business basati su token e blockchain

Ci sono giochi in cui più si cammina più si guadagnano token, come Step’N, altri come Shattered in cui i token si trasformano in oggetti sensati per il gameplay. Ma nell’accoppiata tra gaming e blockchain, non sempre è oro tutto quel che luccica

28 Lug 2022
Lorenza Saettone

Filosofa specializzata in Epistemologia e Cognitivismo, PhD Student in Robotics and Intelligent Machines for Healthcare and Wellness of Persons

word-image-146046-1

La flessione delle criptovalute avvenuta quest’anno sta avendo impatto anche sul mondo del gaming: visto il calo degli utenti in molte società del Web3 sia i giocatori sia gli investitori stanno rivalutando l’utilità dei modelli di business basati sui token e su blockchain[1].

Modelli che non sempre funzionano e sono apprezzati dal pubblico: la critica più diffusa è quella di trasformare il gaming nell’ennesima microtransazione, spostando in secondo piano l’obiettivo stesso del gioco: divertirsi. Ma ci sono anche esempi virtuosi come Step’N e Shatterpointt.

A far shopping con gli NFT nel mondo del gaming: quali sono le tendenze

Step’N, più cammini più guadagni

Prendiamo ad esempio il gioco Step’N in cui si può guadagnare mentre si cammina. Step’N era molto in voga tempo fa[2]. Basta scaricare l’app sul proprio smartphone e questa, come fanno altre app simili, monitora la distanza percorsa, le calorie bruciate e la riduzione di gas serra emessi. La novità in questo caso non sono i sensori che tracciano il movimento e la loro conversione in dati rilevanti per l’ecologia o per la dieta, ma la conversione da energia meccanica a token. Questi poi possono essere subito dumpati a mercato acquistando coin. Il guaio è che partecipare al gioco è necessario avere un activition code. Questi, mesi fa, stavano andando letteralmente a ruba su Discord o telegram, risultando molto difficile prendere parte a Step’N.

WHITEPAPER
Migrare l'ERP nel cloud pubblico: scopri la strada verso una maggiore sicurezza
Cloud
ERP

Come si guadagna in Step’N

Nel gioco è possibile acquistare le proprie scarpe oppure è possibile affittarle (il 70 percento andrà al proprietario, il 30 percento all’affittuario). Una volta ottenuto l’equipaggiamento necessario si potrà finalmente uscire per correre, per camminare, cominciando a ottenere token. È possibile scambiare i token guadagnati con i coin, come USDC, direttamente nell’app, e questo è utile per un neofita. Non solo, fa parte del gioco il fatto di dover utilizzare i token per riparare le scarpe, per salire di livello, per personalizzare le sneakers. Ok, ma quanto costa iniziare? Se si va nel marketplace troveremo diverse tipologie di scarpe. A seconda del tipo monetizzeremo solo a patto che si corra; quindi, a patto di procedere a un certo ritmo, si cammini o si faccia training – le trainer sono scarpe jolly, danno premi a prescindere dall’attività. Le scarpe che conferiscono più reward sono le runner. Mesi fa la scarpa che ci costava meno aveva un prezzo di 11.63 Solana, insomma più di 400 euro. Solana o Polygon sono sempre più scelti a discapito di Ethereum perché sono blockchain a emissioni zero; questo dipende dal fatto che il malcontento generale per questioni energetiche legate alle crypto si fa sempre più sentire tra gli utenti.

Il crollo di Axie Infinity e l’ascesa di Shatterpoint

Lo stesso crollo è stato toccato da Axie Infinity, molto popolare lo scorso anno. Il gioco è ispirato a Pokemon, entrare è gratuito ma per partecipare attivamente è necessario avere tre Axies. Un animale costava al momento di massima popolarità 350 dollari. Non è un investimento da poco, come si comprende. Certo, anche in questo caso è possibile affittarli da altri utenti, ma certamente l’accesso non è per tutti. In questo periodo, complice un caso di hacking e l’inflazione globale, il gioco sta crollando drasticamente. Nel momento d’oro generava guadagni quotidiani per 15 milioni di dollari. Tutte le criticità legate ai giochi del Web3 e la recente perdita di valore dimostrata stanno dando ragione ai gamer che da subito rifiutavano il nuovo modello play-to-earn, gioca e guadagna.

Si stima che il Web3 si potrà spostare maggiormente verso giochi come Shatterpoint. Si tratta di un RPG game per mobile, dallo stile grafico molto carino: ricorda vagamente The Legend of Zelda. È un free-to-play, quindi non è necessario compiere un investimento per poter partecipare, inoltre lo scopo non è quello di giocare in Borsa, non ci sono criptovalute; il fine è di divertirsi e basta. Certo, a renderlo differente dagli altri RPG mobile è il fatto di basarsi sulla tecnologia blockchain, ma essa è utilizzata con un fine narrativo preciso. Resta un free-to-play, lasciando comunque modo di craftare NFT qualora i giocatori volessero avanzare più in fretta; ciò non toglie che anche gli utenti che non volessero compiere transazioni non avanzino e non si divertano.

Shatterpoint Free-to-Play Play-to-Earn Crypto Blockchain NFT Game | New P2E Games

L’obiettivo è diventare uno dei Travellers, i guerrieri migliori nello spazio e nel tempo che potrebbero riscattare il mondo dalla distruzione a cui va incontro. È possibile giocare in modalità singola o multiplayer. Un po’ come Outer Wilds, che chiudeva il giocatore in un loop temporale, facendolo ricominciare sempre daccapo (certo, per fortuna preservava le conoscenze dell’Universo accumulate!), anche qui il gameplay prevede un Uroboro temporale simile. La storia è divisa in Stagioni, al cui termine si va sempre incontro a una distruzione totale. Avere gli NFT consente al gamer di non perdere tutto. Il The Shattering (così si chiama il fenomeno) porta a cancellare tutti gli oggetti non-NFT.

Durante le battaglie si creano le build, si guadagnano ricompense, tra cui token. Nelle stagioni vengono presentate una serie di sfide che i gamer possono completare, trasformando i loro personaggi non-NFT in eroi che resisteranno alla distruzione cadenzata. È evidente che l’obiettivo è quello di un qualunque gioco di ruolo di azione: combattere, potenziarsi, migliorare e personalizzare il proprio equipaggiamento, con il plus di ottenere token che abbiano un valore nel game-play, finalmente al di là della funzione finanziaria.

Ecco perché allora Shatterpoint è, sì, un videogame basato su blockchain, ma in modo diverso: ha trasformato i token in oggetti sensati per il gameplay stesso e questo sfruttando il loro potenziale di autenticità e indistruttibilità. Il gioco non è più un “Velo di Maya” dietro cui si trovano le vere ragioni celate: comprare e vendere sul mercato volatile della cryptocurrency. In questo caso il valore lo ha il gioco. Tra l’altro non vince chi può permettersi un paio di scarpe o un Axie, perché chiunque può ottenere Rune (i token di Shatterpoint) e volgere il suo Eroe in un Traveller resistente alla Distruzione. È chiaramente possibile acquistare Cosmetics, skins per personalizzare il personaggio e la build, ma questo non esaurisce lo scopo del gioco. Inoltre, gli NFT guadagnati durante le missioni sono scambiali su un Market all’interno dell’app, il che permette di generare un contesto di collezionabili.

Il ruolo degli NFT nei free-to-play

Le critiche che i gamer hanno mosso da subito agli NFT, portando Ubisoft, ad esempio, a interrompere il suo progetto di gioco per Web3, sono quelle di diventare l’ennesima microtransazione, portando in secondo piano l’obiettivo stesso del videogame: divertirsi. Al contrario, in Shatterpoint, la tecnologia blockchain sembra davvero impiegata per dare un plus alla storia e al gameplay.

In realtà utilizzare gli NFT in un free-to-play dà meno peso alle microtransazioni ossessive: nel caso degli NFT non si può semplicemente comprare il proprio avanzamento, il proprio distacco dagli altri, perché il valore dei token è deciso dal mercato: gli NFT sono basati sulla scarsità. Inoltre, possiedono gli indubbi vantaggi di essere scambiabili con altri giocatori e di essere trasportabili al di là del gioco, su altre piattaforme e nella vita dell’utente. L’approccio qui descritto è definito Own to Play, possiedi per giocare; insomma non c’entra la capacità economica di un soggetto, quella che segna il successo nei free-to-play e nei videogame classici del Web3 come Axies; qui c’entra una proprietà che la tecnologia blockchain garantisce in modo inequivocabile e che diventa parte del gameplay.

Note

  1. Url: https://www.wsj.com/articles/crypto-rout-deflates-some-web3-startups-buoyed-by-push-into-digital-tokens-11657359180
  2. Url: https://www.youtube.com/watch?v=KSg0fXhD8sQ.
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4