videogame culture

Videogame, Palworld vs Pokémon: ispirazione o plagio?



Indirizzo copiato

L’ascesa di Palworld, un nuovo titolo che incanta il pubblico con la sua mescolanza di familiarità e novità. Mentre le comparazioni con Pokémon aprono un dibattito sulla linea tra ispirazione e plagio, Palworld promette un gameplay diversificato che potrebbe rappresentare la chiave del suo successo

Pubblicato il 14 mar 2024

Lorenza Saettone

Filosofa specializzata in Epistemologia e Cognitivismo, PhD Student in Robotics and Intelligent Machines for Healthcare and Wellness of Persons



Immagine che contiene testo, grafica, barriera corallina, Cartoni animati Descrizione generata automaticamente

Recentemente interessati o meno ai videogame avranno sentito parlare di un gioco che ha letteralmente fatto appassionare milioni di utenti in pochissimi giorni, accendendo dibattiti intorno a questioni relative al plagio. Mi riferisco a Palworld. Di seguito vedremo di cosa si tratta e che altro videogame famoso avrebbe imitato.

Palworld: i motivi del successo

Palworld, dalla sua uscita in preview, è stato scaricato da 8 milioni di utenti in soli sei giorni. Un boom straordinario. Non solo ha suscitato un interesse immediato, ma sta mantenendo gli utenti collegati, con canali su Discord molto attivi. Questo significa che, al di là del download, esso non ha tradito le aspettative di chi l’ha comprato su Steam o provato sul game pass, diventando già un cult. Steam conferma che la percentuale di utenti a cui è piaciuto questo videogioco è del 90%. Certo, i motivi di questo successo sono da rintracciare anche nel giusto effetto nostalgia che suscita, richiamando i personaggi di un altro cult: Pokémon.

La dinamica di gioco è molto diversa dal videogame per Game Boy di quando noi Millenial eravamo piccini. Com’è ovvio che sia: anche Final Fantasy non è più a turni. I gusti degli utenti e il tempo del flow sono dinamici, hanno un incedere diacronico; pertanto, l’offerta necessariamente si deve adattare all’audience che cambia. Anche l’etica con cui filtriamo i messaggi dei media è mutata radicalmente da quella degli anni ’90- primi Duemila. Ecco, dunque, che Palworld emerge come necessaria modifica della narrazione e del game play di questi anni, conservando ciò che resta imbattibile di Pokémon: la bellezza dei personaggi.

Comparazioni inevitabili: Palworld e Pokémon

Certo, osservando anche solo l’immagine di copertina si possono vedere le innegabili somiglianze con i pokémon che popolavano l’ambiente in cui Ash “doveva prenderli tutti” (sono certa che anche voi, coetanei, state cantando in questo istante insieme al Giorgio Vanni inciso nelle vostre memorie: “… Viva i Pokémon! Sempre più frizzanti, magici e sgargianti. Gotta catch ’em all! (catch ’em all!)”). Tuttavia tra la liceità di esprimere un’opinione (“E’ Pokémon con le armi”) e la legalità c’è un mondo. Spesso il sentire comune coincide con quello che anche in sede di tribunale viene valutato come giusto, tuttavia questo non è sempre vero: in particolare nella materia del plagio la questione è sempre molto complicata.

Il plagio nel mondo dei videogiochi: questioni legali

Infatti proprio su gamesindustry si è espresso un avvocato specializzato in videogame, Peter Lewin, dicendo quanto segue: “Il modo in cui si sentono i giocatori è una questione completamente diversa dal fatto che si sia verificata o meno una violazione della proprietà intellettuale da un punto di vista legale.

La materia legale in termine di software, brevetti, copyright, design e chi più ne ha più ne metta è molto complessa. A maggior ragione che Palworld coinvolge cento diversi Paesi, il che, come dice anche l’avvocato, è ancora più difficile da regolamentare.

Parlando con una mia amica di questo gioco, mi ha detto una frase che mi ha colpito. Anche lei, dall’Olanda, ovviamente conosce il titolo in questione e l’ha caratterizzato in questi termini: “E’ super popolare e tutti i mostri assomigliano ai pokémon o sono ispirati ai pokémon”. Come le ho fatto notare, lei ha centrato il punto sollevato anche dai legali. Al di là di brevetto sul design, copyright, usi esclusivi, in che confini, l’ispirazione non è illegale. Quindi, nonostante Nintendo abbia voluto approfondire la questione, pare che quelli di Pocket Pair, Inc. possano dormire sonni sereni e godersi il successo.

La potenza del marchio: la tutela di Pokémon

La cosa molto interessante in tutta questa storia è come si sta tutelando (indirettamente) The Pokémon Company. Recentemente l’outlet Tokyo Sports ha fatto trapelare un’indiscrezione. Sembrerebbe che le agenzie di intrattenimento hanno impedito agli influencer di menzionare Palworld, per paura di inimicarsi l’enorme compagnia appena lesa. Perché è interessante? Perché se la legge non tutela le idee, il manuale d’uso, il plagio se non è un copia incolla dell’originale, il software, il potente è comunque tutelato dal timore. Se questa fosse una favoletta alla Esopo si concluderebbe con la massima: Ubi maior minor cessat.

Se una persona scrive un’immagine poetica e quell’immagine viene rubata e diventa un’altra forma artistica (che ne so, un quadro?) non è plagio indicabile in sede forense. Anche se quasi tutti gli esseri umani vedessero una somiglianza, quella somiglianza è tutta da dimostrare, e la legge sul plagio funziona come un algoritmo e all’algoritmo non insegni la somiglianza lecita e illecita: qual è la soglia di tolleranza? La caricatura è identica al personaggio a cui si riferisce, senza coincidere in nessuno dei tratti; è più identica di ritratti che coincidono al 90 percento senza cogliere l’anima. Insomma, è una questione di percezione alla Gestalt, non riguarda il cane di Pavlov. La somiglianza pertiene alla decisione (e sensibilità) umana. Certo, questa rigidità della legge sul plagio tutela le coincidenze, le quali capitano molto di frequente (l’essere umano è ciò che mangia e se mangiamo le stesse cose è molto probabile che produciamo espressioni artistiche simili). Quindi molto meglio una legge algoritmica sull’uguale perfetto, che una legge che si basa sul simile e quindi sull’opinione. Però è anche vero che i Pokémon li conosce pure mio nonno e quindi è chiaro che ci sia un riferimento, quasi una citazione: e la citazione è lecita (e per fortuna, altrimenti la pop art e l’uso del viso di Marylin non sarebbero state possibili, o footage come quelli di Blob)! Tuttavia, ciò che merita di essere analizzato filosoficamente è quando una azienda potente e conosciuta come Pokèmon è la parte lesa: le bastano la sua fama, il suo potere economico, la sua fanbase a tutelare il suo marchio. La vicenda di Palworld, insomma, finisce solo per far riparlare di Pokémon. La favoletta si conclude con un: “Gotta catch ‘em all!”, pronunciato da Pokémon.

Oltre le somiglianze: la diversità di gameplay in Palworld

Concludendo, Palworld è essenzialmente un gioco di sopravvivenza. Il gameplay, infatti, è molto diverso da quello di Pokémon. Come afferma anche Forbes, il vero successo di Palworld sono le molteplici possibilità di agire con i Pal. Non è una collezione; non si catturano semplicemente bestie selvatiche per allenarle al fine di partecipare a tornei. In questo caso i Pal possono pure essere mangiati, gettati da dirupi, lasciati morire di fame. Molto più cinico? Certo. Il cinismo, la libertà di azione e di intenzione sono uno specchio del realismo di ciò che davvero gli umani fanno agli animali, senza sdolcinare quelle che nei Pokémon erano cattività forzata e scontri tra animali. Quell’aspetto di cattiveria e di sadismo diventano un’occasione di dibattito, una critica nei confronti delle scelte alimentari e quindi un laboratorio di etica espresso dal videogioco. Sì, si può sacrificare un animale virtuale, ma sono convita che (SK a parte) non sia piacevole farlo. Anzi, sia da un punto di vista pragmatico (è più utile è trattarli nel modo corretto) e sia deontologico (massima di comportamento universale che ci impone di non applicare sofferenza come non la vorremmo subire noi), Palworld ci insegna a essere migliori. La via dell’amore e dell’amicizia è anche la via della potenza: anche Naruto insegna lo stesso principio.

Il successo di Palworld tra strategia e affetti

Il successo di Palworld, come afferma anche Falconero, deriva anche da un principio psicologico: la paura di restarne fuori, di non essere al passo con gli altri, in breve la FoMO, fear of missing out. I social hanno portato a recrudescenza questo disturbo, che prende le mosse dall’omologazione e dalla moda. Il punto è che per non restare esclusi da qualcosa, ormai, serve l’ubiquità. Il mondo della cultura pop è piattaforme streaming, console, pc, la nuova mania beauty, il brand di moda, quel colore, questa e quel influencer, il singolo di quel ragazzetto che fa trap… Insomma, un ammasso di informazioni in crescita vertiginosa, esponenziale, con cui si spiega il principio dell’entropia. Restare a galla significa non vivere. Ormai il punto è: o sai o vivi. Palworld è diventato un caso internazionale e questo ha destato la curiosità. E chi non vuol restare indietro rispetto ai videogame, beh, non può che prendere il suo game pass e testarlo, per poi trovarci anche del buono, sia chiaro! Ti fai una base, metti a lavorare un simil-pokémon, fai le tue armi, cresci, di scontri, ti incontri. Un MMO survival a tutti gli effetti, ma con il plus del famiglio. Laddove la strategia e la cognizione fredda si intersecano con aspetti emotivi, affettivi, amicali, lì si trova il successo di un gioco.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati

Articolo 1 di 4