Il progetto

Coding girls, il talento femminile nelle materie STEAM

Staffette formative tra le scuole, hackathon tematici, summer school, allenamenti di coding, formazione alla pari, training to train: il programma Coding Girls per la formazione STEAM al femminile

11 Mag 2018
Valentina Gelsomini

Formatrice della Fondazione Mondo Digitale

coding-girls

Insegnare è la cosa più difficile che mi sia capitata. Non l’ho mai progettato e neanche immaginato. In realtà sono una “formatrice alla Monod”, così mi ha definito un’amica, perché ho cominciato per “caso e necessità”.

Con una laurea in Ingegneria aerospaziale avevo ben altri progetti, mi immaginavo immersa in impegnativi programmi di ricerca o viaggiatrice tra mondi inesplorati. Peraltro il titolo di studio lo avevo conquistato con tanta fatica e altrettanta soddisfazione: siamo partite in 20 ragazze tra 300 ragazzi e ci siamo laureate in cinque, nonostante l’ostruzionismo dei professori maschi, ancora convinti che certe materie (le STEAM, Science, Technology, Engineering, Arts and Mathematics) non siano “roba da donne”. Sì, queste cose succedono ancora, anche se la prima ingegnere aerospaziale italiana, Amalia Ercoli Finzi, ha ormai 81 anni. In termini militari, si direbbe che la scienziata Amalia ha solo vinto una battaglia, ma non la guerra. Con lei ho in comune solo questa cosa: pure io da bambina era attratta dagli aeroplani. Mio fratello lasciava in giro per casa le riviste dell’aeronautica militare e io, un po’ per volta, ho cominciato a sognare lo spazio.

Il programma Coding girls

A cambiare i miei progetti sono arrivati, inaspettati, caso e necessità. L’incontro con la Fondazione Mondo Digitale e la partenza del programma Coding Girls, promosso con l’Ambasciata Usa in Italia e ispirato all’organizzazione americana Girls Who Code. Per abbattere la distanza tra i generi in campo tecnologico e attrarre le giovani donne verso la carriera digitale, servivano formatrici, giovani donne con la passione per la tecnologia. Perché non mettere in squadra Valentina? Si sono chiesti. Mentre io mi chiedevo, perché proprio io? Tutte le sfide cominciano con una domanda.

WHITEPAPER
Robot intelligenti: i vantaggi nei progetti di automazione nell'Industry4.0
Industria 4.0
Realtà virtuale

Ho seguito il training delle due giovani coach americane, Ashley Gavin prima e Emily Thomforde dopo. Diversissime tra loro, per stile e carattere, ma ugualmente coinvolgenti e appassionanti. Poi è arrivato il momento di mettermi in gioco. Diventare formatrice pure io. Ho cominciato così e da allora non ho più smesso, cercando sempre, in ogni situazione, un mio stile, di insegnamento e di apprendimento. Perché le due cose viaggiano sempre insieme. Questo l’ho scoperto subito.

Fare codice e cucinare le lasagne

Mi posso ritrovare tra scolaresche vocianti, presunti nativi digitali, a spiegare come si progetta un videogioco, tra maestre del tutto disorientate tra le nuove tecnologie o alle prese con gruppi improbabili, composti da nonni, genitori e nipoti che costruiscono insieme robot. Cosa faccio? Cerco di semplificare al massimo le cose difficili e aiuto a risolvere problemi, di ogni tipo. Perché fare codice è uno strumento per sviluppare il pensiero computazionale. A volte per spiegare le variabili mi aiuto con cassetti e cassettiere, altre volte con le ricette di cucina: come si fa una lasagna? Sfido i ragazzi che studiano informatica a cucinarla con i concetti di modularizzazione e subroutine…

In ogni situazione spingo le persone a collaborare tra loro. Tra i giovani sono i più grandi ad aiutare i più piccoli. Imparano a trovare le parole giuste, a semplificare, a trovare soluzioni. E diventano protagonisti. La prima sfida è questa. Aiutare i più giovani a non essere fruitori passivi. È un cambio di paradigma importante.

Molto si gioca anche sull’empatia, sulla capacità di entrare in relazione. In questo senso il mio lavoro è facilitato, perché si svolge soprattutto “fuori scuola”, spesso negli ambienti digitali della Palestra dell’Innovazione. Animo laboratori, workshop, dimostrazioni, hackathon, contesti di apprendimento meno informali e forse, proprio questo, più efficaci. Questo significa anche che non esistono situazioni codificate, previste e prevedibili. Ogni volta mi chiedo “Funzionerà?”, perché i gruppi cambiano sempre e quindi anche le dinamiche.

Se alla fine di un laboratorio estivo, con un caldo insopportabile, i bambini ti si affollano intorno e ti senti tirare la maglietta e una vocina speranzosa ti chiede “Maestra quando torni?”, provi un brivido di soddisfazione che ti ripaga di ogni fatica. “Maestra non è che trovi altri bambini che ti vogliono più bene di noi?”. Fare codice è anche questo, appassionare bambine e bambini all’avventura dell’apprendimento. A volte la scuola non ci riesce. E noi aiutiamo.

Oggi il programma Coding Girls è arrivato alla quarta edizione ed è nata anche l’associazione Coding Girls, di cui sono socia fondatrice e coach senior. Cerchiamo di valorizzare i talenti femminili nel campo delle STEAM, facendo leva sull’effetto moltiplicatore della formazione alla pari e sullo sviluppo di una giovane e-leadership al femminile. Organizziamo staffette formative tra le scuole, hackathon tematici, summer school, allenamenti di coding, formazione alla pari, training to train. Proponiamo esperienze di apprendimento trasformative e modelli positivi a cui ispirarsi. E anche percorsi di autoimprenditorialità.

Abbiamo chiamato “Coding: reazione a catena” un percorso sperimentale di alternanza scuola-lavoro al femminile che ha coinvolto 27 ragazze delle diverse classi dell’IIS Emanuela Loi di Nettuno (Roma), coordinate dalla docente Elena Brachetti. Il percorso di 16 ore si è concluso con un’esercitazione pratica, per verificare subito conoscenze e competenze apprese. Le studentesse si sono messe alla prova con una classe di bambine e bambini della scuola primaria. L’esperienza ha riscosso un successo inaspettato. A poche ore dalla fine del laboratorio è arrivato il messaggio di ringraziamento delle maestre. A volte basta davvero poco per incoraggiare all’innovazione!

Non è tutto semplice, però. Specializzarsi nell’insegnamento “fuori scuola” può significare anche ritrovarsi in un istituto penale. Mi hanno coinvolto in un laboratorio di coding in un carcere minorile. Ero atterrita. Cosa possono spiegare alle ragazze che vivono un’esperienza così drammatica? Cosa posso insegnare? Ma la soluzione era nel titolo del progetto: “Reset&Recode”.

Perché con una laurea in Ingegneria aerospaziale insegno a fare codice a persone di tutte le età? Insegnare è come esplorare nuovi mondi e trasformare, ogni giorno, l’impossibile in possibile.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4