Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore responsabile Alessandro Longo

Da TIM una nuova piattaforma per la creazione di applicazioni innovative dedicata agli sviluppatori e alle startup

22 Dic 2016

22 dicembre 2016

Da novembre è online TIM OPEN, la piattaforma B2B – dedicata a sviluppatori, operatori IT e alle startup italiane – che permette di configurare in pochi e semplici step la propria applicazione cloud e di renderla subito disponibile a tutti i potenziali clienti attraverso i canali commerciali di TIM, dal marketplace Nuvola Store agli agenti presenti sul territorio. Un innovativo modello di business in grado di agevolare l’incontro tra la domanda di applicazioni, di cui le aziende necessitano per il loro business, e l’offerta, facilitando anche la monetizzazione dei servizi.

TIM OPEN consente agli sviluppatori di concentrarsi sulla realizzazione di applicazioni innovative grazie agli strumenti offerti dalla piattaforma: dalle risorse infrastrutturali per la creazione delle app alle API (Application Programming Interface) di servizi TIM integrabili, tra cui la geolocalizzazione e gli SMS, fino alle funzionalità che abilitano la gestione degli ordini, la promozione, la fatturazione e il billing in maniera semplice e automatica.

Utilizzare questa nuova piattaforma consente inoltre di sfruttare la funzionalità Giga Free TIM, che offre traffico gratuito in mobilità verso le applicazioni che si trovano nel cloud di TIM, per potervi accedere ovunque senza nessuna spesa. TIM OPEN è quindi una piattaforma pensata per aiutare gli sviluppatori a concentrarsi sull’aspetto centrale del loro business, avvalendosi del marketplace B2B Nuvola Store, degli strumenti per lo sviluppo software, dei servizi cloud e delle API.

Tutto questo si sintetizza in alcune caratteristiche alla base di TIM OPEN:

–    automazione, per implementare processi automatici e snelli, riducendo la burocrazia e aumentando il tasso tecnologico

–    semplicità, per massimizzare il tempo dedicato allo sviluppo, approfittando dei più moderni pattern di usabilità

–    scalabilità, un paradigma che consente di rilasciare nuove funzionalità in modo granulare, ottimizzando l’evoluzione dei servizi nel tempo.

TIM OPEN si pone come obiettivo quello di diventare il portale di riferimento per gli sviluppatori italiani grazie anche alla pubblicazione di contenuti esclusivi di taglio tecnico, e non solo, sempre aggiornati e alla partecipazione attiva di tutti i membri della community.

L’iniziativa è nata in collaborazione con Olivetti e con l’acceleratore di TIM #WCAP, attraverso il quale alcune tra le più promettenti startup hanno contribuito alla piattaforma, come INNAAS, specializzata nel design di processi di innovazione e trasformazione digitale, o ClouDesire, che ha portato le sue competenze nel campo del cloud brokering e service monetization.

Il progetto è in continua evoluzione, a partire dalle novità riguardanti l’infrastruttura cloud fruibile attraverso i sistemi automatici, per arrivare più avanti a importanti aggiornamenti sul fronte API.

E’ infatti prevista la creazione di un marketplace che metterà a disposizione API native TIM relative, ad esempio, ai temi della localizzazione, dell’IoT e Big data e permetterà anche a sviluppatori, aziende, system integrator di pubblicare le proprie API ottenendo quindi vantaggi in termini di riduzione degli investimenti iniziali per l’esposizione, la diffusione e la monetizzazione delle soluzioni proposte.

La piattaforma rappresenta una nuova sfida per TIM, da affrontare avvalendosi di una presenza sul mercato unica e capillare sul territorio nazionale, una competenza costruita negli anni e riconosciuta dai principali attori della Open Innovation e una fortissima motivazione a contribuire alla via italiana all’innovazione tecnologica.

Articoli correlati