crypto-romance scams

Le truffe romantiche al tempo delle criptovalute: cosa sono e cosa fare se si viene frodati

Le Crypto-romance scams hanno generato alle vittime perdite per centinaia di milioni. Chi sono i bersagli dei truffatori, come è architettato il latrocinio all’epoca dei bitocin e cosa fare se si cade nel tranello

29 Mar 2022
Edoardo De Rossi

Analista Hermes Bay

Daniel Tarus

Analista Hermes Bay

Le romance scams, termine utilizzato per le truffe online volte a fingere un interesse romantico per guadagnare la fiducia e il coinvolgimento emotivo della vittima, sono aumentate notevolmente anche a causa della pandemia da Covid-19 che ha avuto un impatto decisivo nella sfera personale di ogni individuo. Ciò ha reso, inoltre, le criptovalute un innovativo strumento per i criminali che cercano di sottrarre alle vittime i loro risparmi.

La pratica della “Pig-Butchering Plate”, che si può tradurre letteralmente in “macellazione del maiale”, indica il modo in cui le vittime sono “ingrassate” con lusinghe e romanticismo prima di essere truffate; questa è una delle pratiche che ha assunto particolare rilevanza nel corso degli ultimi anni, in particolar modo dall’inizio della pandemia del Covid-19.

Bitcoin, come ti raggiro gli investitori: le ultime truffe e come difendersi

L’origine delle truffe romantiche

Gli esperti sostengono che questo particolare tipo di truffa, prima di diffondersi negli Stati Uniti e in Europa, ha avuto origine in Cina. Tale inganno prevede l’incontro virtuale tra le vittime e i malintenzionati su alcune piattaforme online di dating app, come Tinder e Bumble and Hinge.

WHITEPAPER
In 5 step ecco come migliorare i processi di CONTABILITA'
Amministrazione/Finanza/Controllo
Finanza/Assicurazioni

Le conversazioni intrattenute a mezzo delle predette app vengono successivamente, su richiesta dei truffatori, spostate sull’app di messaggistica Whatsapp, dove, grazie alla maggiore privacy di cui godono gli utenti, risulta più facile mantenere l’anonimato e rendere maggiormente difficoltose le indagini delle Forze dell’Ordine. È tramite le chat di Whatsapp che il truffatore, una volta conquistata la fiducia della vittima, spesso instaurando una falsa relazione sentimentale, la convince a utilizzare una finta piattaforma di investimento online, un sito web, una app per il telefono, oppure una app decentralizzata, la quale spesso è persino dotata di un “reale” servizio clienti.

A questo punto, dai truffatori vengono inventati diversi scenari per convincere le vittime a depositare un numero sempre più elevato di fondi nella piattaforma, a volte fingendo di investire insieme alla persona ingannata. Una volta che le vittime si accorgono di non poter più prelevare quanto versato, il truffatore, il servizio clienti e il sito web scompaiono, lasciando i truffati nella posizione di non poter più recuperare il denaro, a prescindere dalle commissioni pagate fino a quel momento.

Quanto fruttano le crypto-romance scams

Le Crypto-romance scams hanno generato alle vittime perdite che ammontano a un totale di 304 milioni di dollari, secondo quanto segnalato dalla Federal Trade Commission nel 2020, con indici in rialzo dal 2015.

In un bollettino dello scorso autunno, l’ufficio del Federal Bureau of Investigation dell’Oregon ha comunicato che le truffe di cripto incontri stavano aumentando in maniera così esponenziale da poter essere ricomprese tra le principali categorie del crimine informatico, con più di 1.800 casi segnalati nei primi sette mesi dell’anno. Tale crescita, secondo gli esperti del settore, sarebbe favorita dal distanziamento sociale imposto dal diffondersi della pandemia Covid-19 e dal continuo aumento di valore delle criptovalute, mezzo con il quale le truffe vengono portate a termine. L’utilizzo delle criptovalute dipende dall’ampia privacy che offrono; infatti, le transazioni in Bitcoin, seppur pubblicamente visibili, garantiscono la possibilità di creare portafogli digitali anonimi, con cui i criminali possono nascondere facilmente il denaro, che non può essere più recuperato.

Il target delle truffe

A rendere particolarmente interessante le crypto-romance scams, è il target delle truffe che, a differenza delle tipiche truffe romantiche, in genere si rivolgono ad adulti più anziani e meno esperti di tecnologia, hanno come obiettivo principale donne più giovani e meglio istruite. Infatti, secondo la Global Anti-Scam Organization, il 67% delle vittime sono donne tra i 25 ed i 40 anni, mentre il 32% possiede titoli post-lauream. Più del 75% ha perso più della metà del suo patrimonio, mentre un terzo è stato spinto a indebitarsi dai criminali. Inoltre, secondo lo stesso ente, in media, le persone truffate hanno perso 134.940 $. Ad accomunare le vittime, secondo le organizzazioni attive nel settore, è la loro scarsa familiarità con le norme che i broker regolamentati dovrebbero rispettare ed il fatto di essere in un momento vulnerabile della loro vita.

Qualche esempio di romance scam

È il caso di Tom, nome di fantasia, cittadino inglese di 30 anni che, separato dalla propria compagna, ha perso circa £150.000 in una crypto-romance scam, dopo aver incontrato una donna di nome Jia, originaria di Hong Kong, tramite una app di appuntamenti. “Si è presentata come un’investitrice di successo con buone conoscenze. Ha parlato del futuro, del trasferimento nel Regno Unito e di come avremmo potuto costruire insieme questo stile di vita benestante”.

Dopo aver parlato per due giorni, Jia ha chiesto a Tom se sapesse qualcosa sui Bitcoin, per poi indirizzarlo a una piattaforma di trading online operante tramite app sul suo telefono. “Sembrava di aver incontrato qualcuno con informazioni riservate. Fare soldi a ogni transazione non è possibile a meno che tu non abbia conoscenze”. Jia incoraggiava la vittima a continuare a fare investimenti dicendogli che avrebbe perso profitti se non avesse investito rapidamente. Alla fine, Tom aveva investito grandi quantità di denaro solo per veder scomparire i suoi investimenti e quando ha chiesto aiuto a Jia, questa si è rifiutata di aiutarlo dicendo che, doveva volare in Australia per prendersi cura della sua zia malata.

Un altro esempio è stato il caso di una donna del Tennessee, la quale ha detto di aver perso $390.000 appartenenti a sé stessa e a suo padre, dopo essere stata truffata online. Dopo aver perso sua madre, la ventiquattrenne Nicole Hutchinson ha ereditato la casa di sua madre, che ha venduto e diviso i proventi con suo padre. Ma dopo l’incontro con Hao su una app di incontri, il denaro ereditato è sparito tramite ingenti investimenti in Bitcoin, nonostante il truffatore l’avesse tranquillizzata diverse volte sulle proprie competenze nel campo delle criptovalute.

Conclusioni

Sebbene una prevenzione delle truffe cripto amorose sia resa complicata dalla privacy di cui i truffatori godono, grazie specialmente al sostanziale anonimato sulle app di incontro, facendo sì che la principale arma a disposizione delle vittime sia la loro stessa sagacia, gli enti attivi nel campo del contrasto alle truffe online, come la Global Anti Scam Organization, forniscono supporto e assistenza alle vittime.

Alle persone che si sono viste sottrarre i propri risparmi tramite le crypto-romance scams, è consigliato, una volta segnalata la truffa e contattato la banca per tentare di annullare le transazioni o verificare l’esistenza di una politica di protezione dalle frodi, rintracciare gli indirizzi dell’e-wallet dei truffatori per permettere alle autorità di congelare tali portafogli bancari. Inoltre, diverse organizzazioni sconsigliano di rivolgersi al Money Recovery Services per evitare ulteriori frodi o truffe.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4