studio Mozilla

YouTube continua ad amplificare la disinformazione: perché sembra un problema irrisolvibile

Da un lato censori, dall’altro propugnatori di odio o fake news. Una ricerca di Mozilla punta il dito contro la “contraddizione intrinseca” degli algoritmi di YouTube che tendono ad alimentare meccanismi d’indignazione, per incrementare il profitto con inserimenti pubblicitari ad hoc

13 Lug 2021
Luigi Mischitelli

Privacy & Data Protection Specialist at IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza

youtube3

L’algoritmo di YouTube non ce la fa proprio, sembra, a non essere strumento di disinformazione. Nonostante i passi avanti, continua ad amplificarla.

Come evidenziato da una nuova ricerca[1] pubblicata qualche giorno fa dai ricercatori di Mozilla.

Ma perché?

AI e reti neurali: così i social ci illudono di avere il controllo, mentre decidono per noi

Youtube e disinformazione

Siamo alle solite, insomma. Youtube, che raccomanda alcune tipologie di video agli utenti della piattaforma, è stato accusato per anni di “alimentare” – mediante Intelligenza Artificiale – discorsi d’odio, estremismo politico e disinformazione (fake news), con il fine di incrementare il proprio profitto con inserimenti pubblicitari ad hoc.

EVENTO DIGITALE - 29/11
PA Digitale: il punto sulla digitalizzazione dei comuni e capoluoghi italiani
Digital Transformation
Networking

Se Google, la Big Tech proprietaria di YouTube, ha annunciato alcune modifiche alle sue policy, nonché la limitazione (ovvero la cancellazione) degli account “acchiappa-click”, non è ancora del tutto chiaro fino a che punto l’azienda di Mountain View sia effettivamente intenzionata a combattere il fenomeno che interessa la sua piattaforma video.

YouTube, sotto la lente di Mozilla il duplice comportamento degli algoritmi

La polarizzazione dei contenuti su YouTube fa salire i profitti

La ricerca Mozilla (proprietaria del noto browser Firefox) sostiene che l’Intelligenza Artificiale di YouTube continua a foraggiare diversi e numerosi contenuti di basso livello, divisivi e disinformativi, col fine ultimo di catturare l’attenzione degli utenti e innescare il tipico senso di indignazione “popolare”, seminando divisione o polarizzazione attorno a un argomento, oltre a diffondere disinformazione infondata o nociva su un certo topic. Un modus operandi, secondo Mozilla, atto a indirizzare gli utenti verso i numerosi annunci pubblicitari della società californiana.[2]

Nello studio di Mozilla, uno dei più grandi del suo genere, trentasettemila volontari hanno utilizzato un’estensione del browser che ha monitorato il loro utilizzo di YouTube per un periodo di 10 mesi, fino a maggio 2021. Quando un partecipante segnalava un video come problematico/inappropriato (per svariati motivi), l’estensione era in grado di tracciare se tale video fosse stato raccomandato allo spettatore dall’algoritmo di YouTube oppure se fosse stato “trovato” in maniera indipendente dall’utente di turno.

Lo studio di Mozilla: ecco i numeri che puntano l’indice contro YouTube

I video segnalati dai partecipanti come “discutibili” includevano una parodia sessuale del noto film di animazione “Toy Story” nonché un video elettorale che suggeriva (falsamente) che il fondatore della Microsoft Bill Gates avesse assunto studenti coinvolti con il movimento Black Lives Matter per contare le schede elettorali negli stati USA “in bilico” (ossia gli stati federali che, tradizionalmente, fanno da ago della bilancia durante le elezioni presidenziali statunitensi), lasciando intendere che le ultime elezioni statunitensi fossero state pilotate.

In seguito alle segnalazioni, YouTube ha rimosso circa duecento video inappropriati che, nel frattempo (e secondo Mozilla), hanno accumulato più di centosessanta milioni di visualizzazioni prima della loro cancellazione o del loro oscuramento.

YouTube – Google, Dottor Jekyll o Mister Hyde?

YouTube si giustifica affermando di aver ridotto considerevolmente le raccomandazioni di contenuti, che definisce dannosi, a meno dell’un percento dei video visualizzati dagli utenti. L’azienda di proprietà Google ha affermato di aver apportato trenta cambiamenti nel corso dell’ultimo anno per affrontare il problema in esame.

Il team di sicurezza della società californiana afferma che il suo sistema automatizzato rileva, ad oggi, il novantaquattro percento dei video che violano le policy di YouTube, rimuovendo la maggior parte di essi prima che ricevano le prime dieci visualizzazioni.

Fake news, estremismo e teorie del complotto su YouTube. Il rischio di tracimare dal virtuale al reale

Ma YouTube è stato “perseguitato” per anni da crescenti preoccupazioni circa i pericoli dei video presenti sulla sua piattaforma, anche per la notevole presenza di minorenni tra i suoi utenti. Nel corso del 2020 YouTube ha eliminato i canali che promuovono alcune teorie del complotto ed estremiste che, secondo la società di Google, potrebbero arrecare diversi danni al mondo reale se non adeguatamente contrastate. L’assalto al Campidoglio degli Stati Uniti dello scorso 6 gennaio 2021 è ancora un ricordo vivo negli USA.

Video sharing, cifre da capogiro

L’azienda di San Bruno attribuisce al suo algoritmo “di raccomandazione” di trainare più di due terzi del miliardo di ore di visualizzazione giornaliera che ha contribuito a generare quasi 20 miliardi di dollari di entrate l’anno scorso.

Le poco più di settecentomila ore di video che vengono caricate ogni giorno non vengono (ovviamente) controllate da moderatori umani prima di essere pubblicate.

La politica contraddittoria degli algoritmi di YouTube

Fa parte di una precisa strategia di lunga data, atta a dare priorità agli upload degli utenti e a controllare i costi di gestione. Come risultato della mancata sorveglianza “a monte”, YouTube utilizza l’apprendimento automatico (Machine Learning) per cercare di “catturare” i video che violano le sue policy prima che gli utenti li vedano (basta pensare al già citato limite delle dieci visualizzazioni). La politica degli algoritmi ha ridotto i contenuti “borderline”, pubblicati sulla piattaforma, del settanta percento negli ultimi tre anni.

La duplice natura degli algoritmi di YouTube

La ricerca di Mozilla ha, senza dubbio, accentuato quella sorta di “contraddizione intrinseca” tra gli algoritmi di YouTube, con uno che raccomanda video problematici mentre l’altro – quasi in parallelo – cerca di rimuoverli. I ricercatori di Mozilla hanno notato che i partecipanti hanno raramente riferito di essersi imbattuti in video problematici quando hanno cercato il contenuto in autonomia; mentre l’algoritmo ha raccomandato loro cose che non volevano vedere. Tuttavia, YouTube ha dichiarato che i suoi sondaggi mostrano che gli utenti sono generalmente soddisfatti di ciò che la piattaforma raccomanda loro.

Tra gli altri risultati dello studio di Mozilla spiccano quelli relativi ai video che i partecipanti hanno trovato discutibili. Si tratta di video che avevano il 60% percento di probabilità in più di essere raccomandati in Paesi dove l’inglese non è la lingua madre, in particolare Brasile, Germania e Francia. Più di un quinto dei video sono stati segnalati per ciò che i partecipanti hanno classificato come disinformazione, spesso su questioni politiche o in relazione alle Fake News sul Covid-19, mentre il 10% percento dei video sono stati classificati per contenuti d’odio e il 7% percento per contenuti sessuali.

La proprietà intellettuale dell’algoritmo, ostacolo per approfondire il problema

YouTube rifiuta di fornire informazioni pubbliche su come funziona il suo Algoritmo di raccomandazione, perché lo considera proprietario. Di conseguenza, studiarlo senza conoscerne le specifiche può risultare difficile per ricercatori “esterni”. Come si è visto, Mozilla ha tentato di superare questo “ostacolo” creando un’estensione per il suo browser e arruolando migliaia di partecipanti per fornire una serie di dati indipendenti su larga scala. Ma questo stratagemma, per l’appunto, aggira l’ostacolo senza affrontarlo. Maggiori dettagli si avranno se e quando YouTube deciderà di rendere pubblico il suo algoritmo. [3]

Note

  1. Mozilla Investigation: YouTube Algorithm Recommends Videos that Violate the Platform’s Very Own Policies. Mozilla. https://foundation.mozilla.org/en/blog/mozilla-investigation-youtube-algorithm-recommends-videos-that-violate-the-platforms-very-own-policies/
  2. YouTube’s recommender AI still a horror show, finds major crowdsourced study. Tech Crunch. https://techcrunch.com/2021/07/07/youtubes-recommender-ai-still-a-horrorshow-finds-major-crowdsourced-study/
  3. YouTube’s Search Algorithm Directs Viewers to False and Sexualized Videos, Study Finds. The Wall Street Journal. https://www.wsj.com/articles/youtubes-search-algorithm-directs-viewers-to-false-and-sexualized-videos-study-finds-11625644803
WEBINAR
28 Novembre 2022 - 18:00
360ON Tv - “Destinazione Metaverso, il futuro del Marketing sarà virtuale e immersivo?
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati