Domicilio digitale per persone fisiche, perché serve la PEC - Agenda Digitale

Esperto risponde

Domicilio digitale per persone fisiche, perché serve la PEC

Le persone fisiche non possono scegliere come domicilio digitale (INAD) un indirizzo di posta elettronica non certificato

01 Ott 2021
Salvatore De Benedictis

dottore commercialista

DOMANDA

Domicilio digitale: è possibile per un privato cittadino eleggere il proprio su un indirizzo di posta elettronica semplice (non PEC)?

sophie@katamail.com

RISPOSTA

Le linee Guida Agid emanate il 15 settembre 2021, in materia di domicilio digitale, prevedono che “Il domicilio digitale è l’indirizzo elettronico eletto presso un servizio di posta elettronica certificata (di seguito PEC) o un servizio elettronico di recapito certificato qualificato, come definito dal Regolamento eIDAS, valido ai fini delle comunicazioni elettroniche aventi valore legale ai sensi dell’articolo 1, comma 1, lettera n-ter del CAD”. Quindi è escluso che la posta elettronica non certificata possa essere scelta come domicilio digitale.

Per porre domande a Salvatore De Benedictis sul tema “Fatturazione Elettronica e Conservazione Digitale” è possibile scrivere a: esperto@agendadigitale.eu

Potranno essere presi in esame solo i quesiti sottoscritti con cognome e nome

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3