Lo strumento

Registro imprese: cos’è, come funziona e servizi online

Il portale del Registro imprese offre informazioni e strumenti utili ad aziende, imprenditori e intermediari che possono servirsene online: del resto, il registro è nato come servizio informatico, un esempio di dematerializzazione già a partire dagli anni Novanta

25 Ott 2019
Nicoletta Pisanu

Redazione AgendaDigitale.eu

startup-593324_1920

Ottenere informazioni su come avviare un’attività, aprire partita Iva, recuperare dati sulle aziende: il registro imprese è un utile strumento digitale, dotato di portale online, ricco di strumenti telematici per aiutare imprenditori, intermediari e operatori a reperire facilmente indicazioni, notizie e istruzioni relativamente alle aziende e alle pratiche a esse connesse.

Che cos’è il registro imprese

Il registro imprese è nato nel 1993 ed è stato realizzato da InfoCamere, la società che si occupa si servizi informatici per le camere di commercio. Da subito, il registro è stato digitale: uno strumento telematico precursore della dematerializzazione che da lì a pochi anni avrebbe rivoluzionato il comparto amministrativo.

INFOGRAFICA
Settore cosmetico: ecco la piattaforma che rivoluziona i processi gestionali
Acquisti/Procurement
Manifatturiero/Produzione

Il registro è stato lanciato con la legge numero 580 del 1993 ed è il risultato dell’opera di unificazione del registro delle società e di quello delle ditte. È di competenza delle camere di commercio. Un giudice si occupa di vigilare sul registro, che è tenuto da un conservatore.

A cosa serve il registro imprese

L’obiettivo del registro imprese è raccogliere dati e documenti dei soggetti tenuti all’iscrizione presso il registro stesso, ma anche rilasciare certificati e visure. All’interno del registro delle imprese è possibile ricercare i soggetti che sono tenuti all’iscrizione al registro delle imprese, per conoscerne i dati, come la ragione sociale e la sede legale. Tra i soggetti coinvolti ci sono società e imprneditori individuali, cooperativi, consorzi, aziende speciali, imprese artigiane, imprenditori agricoli.

Il registro imprese è suddiviso nelle sezioni ordinaria e speciale. Nella prima sono custoditi appunto i dati di chi è tenuto a iscriversi al registro, informazioni a disposizione di chi cerca. La sezione speciale invece funge da certificazione anagrafica ed è divisa a sua volta in sottosezioni a seconda della tipologia di soggetto che si iscrive. Si trovano per esempio il coltivatore diretto, la piccola media impresa innovativa, ma anche gli incubatori.

Come funziona e come consultare il registro imprese

Il portale del registro delle imprese è raggiungibile online. Il sito si presenta con un design molto pratico che, in primo piano nella home page, presenta già le barre per condurre le ricerche digitali all’interno del registro imprese.

Infatti, inserendo nella casella “nome impresa o attività”, dopo le prime lettere digitate comparirà un menù a tendina con diversi nomi di aziende, si potrà a quel punto selezionare quella di proprio interesse oppure digitare manualmente tutto il nome dell’impresa ricercata. Bisognerà poi indicare la provincia italiana dove ha sede legale l’azienda di cui si desidera conoscere i dati.

Dopo aver cliccato su “cerca” in automatico comparirà il nome completo dell’azienda con la forma giuridica, il luogo della sede legale e anche il settore economico di competenza. È possibile estrarre gratuitamente anche l’indirizzo PEC. Si può aprire anche una mappa, in cui vengono posizionati gli indirizzi delle aziende, per vedere con precisione dove si trovano. Sono incluse nell’elenco le aziende cessate, ma non quelle poste in liquidazione.

Il servizio di InfoCamere è gratuito, viene precisato che i dati sono resi disponibili a solo scopo divulgativo e che non è possibile, per la normativa sulla privacy, in alcun modo utilizzare a fini di marketing o rivendita i dati senza il consenso dei diretti interessati.

Gli altri servizi disponibili su Registro Imprese

Nel menù principale che si trova nella parte alta della home page, è possibile prendere visione di tutti i servizi disponibili, oltre a quello automatico di ricerca delle imprese appena descritto.

Si possono per esempio verificare il codice fiscale, la partita IVA e il numero del Rea, ma anche l’indirizzo PEC. Il portale offre anche il servizio di richiesta della visura camerale. Si tratta del documento che di fatto accerta l’esistenza reale di un’impresa, offrendo una panoramica sul suo stato e i soggetti che la compongono, ma anche le certificazioni di cui è in possesso e in quali località si trovano le sue sedi sul territorio. È diversa dal certificato camerale, che è un documento con validità legale di certificazione e va stampato su apposita carta filigranata. Il certificato è valido solo per sei mesi.

Il servizio registro imprese Telemaco e i controlli per il Codice appalti

Da sottolineare anche la sezione dedicata ai servizi per la pubblica amministrazione. Tra questi un’utile strumento è il Servizio Telemaco, che permette di svolgere ricerche sulle imprese e ottenere visure ma anche, in ambito procurement, di dar la possibilità alla pubblica amministrazione di svolgere le verifiche necessarie richieste dal Codice appalti.

Tra questi per esempio, come riportato proprio sul portale del registro imprese, ci sono l’accertamento dell’iscrizione alla camera di commercio di una data azienda, per verificare che realmente esista e sia in regola, ma anche procedere all’identificazione dei vertici dell’impresa e svolgere confronti con i dati in proprio possesso, per verificare che quanto dichiarato all’amministrazione sia corretto e lecito.

Servizi registro imprese Ulisse e Stockview

Tra gli altri servizi a disposizione delle pubbliche amministrazioni, ci sono Ulisse e Stockview. Il primo permette di compiere navigazioni tra imprese e persone. Nel primo caso, per ottenere le informazioni desiderate si devono indicare alcuni dati in proprio possesso, inserendo dei filtri per circoscrivere le imprese. Anche nel secondo caso bisogna definire alcuni filtri per la ricerca, inserendo per esempio i ruoli ricoperti dalle persone.

Il servizio Stockview invece offre dati statistici sulle aziende del nostro Paese. Funge da “fonte demografica”, come spiegato sul sito, in quanto permette l’analisi di tutti i soggetti iscritti al registro delle imprese in Italia. Viene utilizzato dunque principalmente per redigere statistiche in ambito territoriale.

Il servizio bilanci degli iscritti al registro imprese

A disposizione per le pubbliche amministrazioni, sul portale del registro delle imprese è disponibile anche lo strumento digitale InBalance. Questo consente di svolgere analisi sui bilanci che sono stati depositati all’interno del registro delle imprese. I bilanci sono in formato XBRL, secondo la normativa vigente dal 2010, e si possono ricercare selezionando parametri quali il territorio, le dimensioni dell’azienda e dati economici, per esempio per valutare i bilanci delle imprese di una data zona a fini di studi sul tema. Tuttavia, se si desidera conoscere il bilancio di una data azienda, è possibile effettuare una ricerca precisa e mirata, inserendo codice fiscale o partita Iva del soggetto di cui si richiede di visionare il bilancio.

Il servizio sportello pratiche registro imprese

A disposizione dell’utente c’è anche lo sportello pratiche, che permette di ottenere informazioni e svolgere pratiche relative al ciclo di vita dell’azienda, come l’apertura di una nuova attività, ma è rivolta anche alle camere di commercio. Si trova anche un collegamento al SUAP.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4