LA SCHEDA

Tutti i gestori PEC italiani: quali sono e cosa fanno

Gli operatori che forniscono la posta elettronica certificata si differenziano in base alla tipologia di servizio e al target di riferimento, generalista o specifico: una panoramica dei gestori italiani di PEC accreditati Agid

05 Nov 2018
pec

Sono una ventina i gestori PEC accreditati da Agid, l’agenzia dell’Italia digitale, ma in diversi casi si tratta di operatori che si rivolgono a target molto specifici (ad esempio, enti professionali che si rivolgono i propri iscritti, pubbliche amministrazioni che forniscono la posta elettronica certificata ai propri dipendenti).

Ci sono invece una decina di operatori che si potrebbero definire universali, ai quali quindi si può rivolgere qualsiasi cittadino che voglia aprire un indirizzo PEC. Spesso, le modalità di iscrizione sono interamente online, e richiedono pochi passaggi. Vediamo una breve panoramica dei servizi PEC disponibili.

Le norme sulla PEC

Innanzitutto, un breve cenno ai riferimenti normativi: il Regolamento con le disposizioni per l’utilizzo della posta elettronica certificata è il Dpr 68/2005, mentre le regole tecniche sono contenute nel successivo decreto ministeriale del 2 novembre 2005. I gestori di posta certificata per esercitare la loro funzione devono presentare domanda al Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA), con le modalità previste dalla circolare 56 del 2009. La vigilanza spetta all’AGID, ed è disciplinata da un’altra circolare CNIPA, 51/2006. I gestori fanno test periodici per verificare l’interoperabilità dei propri sistemi, e l’Agid può a sua volta prevedere dei controlli di verifica. L’Agenzia per l’Italia digitale ha il potere, eventualmente, di sospendere l’attività del gestore.

Evento in presenza
SAP NOW, 20 ottobre | Sostenibilità e innovazione per un ecosistema digitale che rispetta il pianeta
Cloud
Datacenter

Pec, Pec-ID e Cad: chiariamo le norme per questi strumenti

I gestori PEC universali

L’elenco dei gestori è pubblicato sul sito dell’Agid, che fornisce per ogni operatore indirizzo web, sede legale, nome del legale rappresentante, e data di inizio attività. Sul sito dell’Agid è anche possibile consultare l’elenco degli operatori che sono stati accreditati ma hanno cessato di erogare il servizio (si tratta per lo più di pubbliche amministrazioni o società a partecipazione pubblica, ma ci sono anche gestori privati). Offrono il servizio a tutti i cittadini che lo richiedono:

  • Actalis: fa parte del gruppo Aruba, offre soluzioni standard o personalizzabili, ci sono proposte specifiche per gli utenti business.
  • Aruba: prevede diverse soluzioni, differenziate anche per utenza, con proposte specifiche per professionisti e un servizio premium. Fra le novità, il servizio Leggi Fatture, abbonato alla PEc, che raccoglie automaticamente in una specifica cartella le mai che contengono una fattura elettronica, consentendo di visualizzarla e leggerla facilmente.
  • Fastweb: l’offerta, oltre che ai dipendenti Fastweb, si rivolge al segmento enterprise (bisogna però essere clienti dell’operatore di tlc).
  • InTE.S.A: prevede l’integrazione conil servizio Trusted Pec, per la conservazione a norma.
  • Infocert: ha un prodotto che si chiama Legalmail, declinato per diverse utenze (professinisti, piccole imprese, medie imprese, enterprise. Fra le peculiarità, c’è un’applicazione che consente al commercialista di gestire le PC dei suoi clienti.
  • Irideos: è uno dei gestori più recenti (iscrizione Agid 2018),  si rivolge a PA e imprese.
  • IT.Net: propone una soluzione per aziende e liberi professionisti.
  • Namirial: propone il servizio PEC sicurezzapostale, attivabile da privati o da aziende.
  • Poste Italiane: ha diverse soluzioni, per privati e per utenze business, con servizi base e opzioni più avanzate.I privati possono attivare il servizio online, le imprese e le pubbliche amministrazione si rivolgono al servizio clienti.
  • Register: ha opzioni differenziate per privati cittadini, e per utenti business. E’ prevista un’offerta gratis per sei mesi.
  • Telecom Italia Trust Technologies srl: ha diverse opzioni per privati, professinisti, aziende e pubbliche amministrazioni, anche abbinate ad altri servizi (ad esempio, la firma digitale).
  • Twt: si rivolge in primis a professionisti, ditte individuali, aziende ed enti, ma ha anche l’opzione per i privati. E’ possibile abbinare la PEC a un dominio.

In molti casi questi gestori forniscono anche altri servizi digitali a cittadini e imprese (cloud, data center, hosting, identità Spid, servizi di fatturazione elettronica). Ogni gestore sul sito web ha una breve descrizione del servizio PEC, che consente di verificare una serie di caratteristiche specifiche (spazio disponibile, presenza di antivirus, numero di invii concessi). In diversi casi online c’è anche l’indicazione delle tariffe (in genere, si tratta di un abbonamento annuale).I costi sono tendenzialmente molto contenuti: il servizio base per il semplice cittadino, o anche per il singolo professionista, può costare meno di dicei euro, mentre le offerte più professionali costano in genere qualche decina di euro all’anno (in ogni caso, è sempre opportuno controllare con precisione l’offerta.

Come si vede dalla griglia sopra riportata, il servizio può essere differenziato non solo in base alle caratteristiche tecniche messe a disposizione, ma per tipologia di utente. E i gestori offrono in molti casi particolari servizi agli utenti business (ad esempio legali alla firma digitale, o alla fatturazione elettronica, o all’estensione del proprio dominio). La procedura di iscrizione può essere interamente online, capita che sia necessario un passaggio via fax (ad esempio per inviare la fotocopia di un documento di identità). Alcuni gestori, che magari si rivolgono a particolari categorie di utenti (pubbliche amministrazioni, grandi imprese) prevedono invece procedure più tradizionali, per cui bisogna rivolgersi a un ufficio specifico (in genere, via mail) per chiedere l’iscrizione. Spesso online è presente un manuale operativo.

I gestori PEC con target specifici

Come detto, ci sono poi gestori che invece si rivolgono a un’utenza limitata, che può essere relativa alla categoria professionale, a un territorio, a un settore della pubblica amministrazione. Eccoli:

  • Aci Informatica: Automobile Club d’Italia, le delegazioni e le società partecipate.
  • Ancitel: comuni italiani.
  • Cedacri: si rivolge al settore finanziario, della Pubblica Amministrazione e Assicurativo.
  • Consiglio Nazionale del notariato: professionisti iscritti all’ordine.
  • InnovaPuglia spa: amministrazioni pubbliche Regione Puglia.
  • Regione Basilicata.
  • Regione Marche.
  • Sogei: Dipartimenti del ministero dell’Economia e Agenzie Fiscali.

Pec (Posta elettronica certificata): cos’è, come ottenerla, obblighi e vantaggi

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati