Industria 4.0

Robot nella logistica, sarà ver rivoluzione? Ecco i rischi e le opportunità

Team di robot alimentati da software IA che maneggiano scatole h24: l’automazione renderà superflui gli umani in magazzino? Forse no, a patto che gli investimenti li coinvolgano verso una convivenza con i cobot, i robot collaborativi. E che siano gli umani a dettare la velocità di lavoro alle macchine e non viceversa

08 Set 2022
Luigi Mischitelli

Privacy & Data Protection Specialist at IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza

robot_2

La robotica è diventata insostituibile nella logistica: dai robot impiegati in catena di montaggio a quelli utilizzati per il carico-scarico merci, in grado di scaricare pesantissimi materiali di ogni tipo dai container e stoccarli con precisione nei magazzini. Un utilizzo ben apprezzato soprattutto se si pone come “sostegno” al lavoro dell’uomo, senza sostituirlo.

La robotica vista dalla Cina: le tendenze principali e cosa aspettarsi in futuro

Le caratteristiche dei robot e i tagli alla manodopera

I movimenti effettuati dai robot, basati su anni di studi (ad esempio, su come camminano gli uccelli al suolo), includono una leggera oscillazione del telaio quando sono a riposo, utile sia per fini pratici che estetici. Inoltre, a meno di non essere specificatamente programmati, i robot utilizzati nel campo della logistica non parlano, né interagiscono, anche perché la tecnologia di riconoscimento vocale non è ancora abbastanza avanzata.

WHITEPAPER
Porta il tuo Contact Center ad un livello successivo con speech analytics e sentiment analysis
Intelligenza Artificiale
Marketing

Ma robotica e automazione non sono “parole nuove” in questo campo. Nastri trasportatori, scanner, bracci meccanici hanno contribuito, per decenni, ad automatizzare e accelerare un settore che potremmo definire “ossessionato dalla velocità”. E il ritmo degli investimenti e dei cambiamenti nel settore della logistica – alimentati dal boom dell’e-commerce dell’era pandemica, da un mercato del lavoro “rigido” e da una catena di approvvigionamento “fragile” – è decollato come uno Space Shuttle negli ultimi anni.

Secondo gli esperti, la robotica cambierà il modo in cui i magazzini vengono gestiti e progettati. Anche se le organizzazioni sindacali hanno una prospettiva diversa.

Infatti, tale tecnologia in esame può rendere il lavoro più sicuro e protetto; tuttavia, il mondo industriale è troppo concentrato sull’utilizzo dei robot come “misura di risparmio” che come ausilio per la sicurezza dei lavoratori. Tale settore, sin dall’avvento del capitalismo, ha sempre mirato a tagliare i costi della manodopera e la riduzione degli impieghi è qualcosa che il mondo industriale ha visto come un modo per risparmiare denaro (oramai da decenni). E, probabilmente, l’adozione della robotica nei magazzini aumenterà esponenzialmente tali problemi nei prossimi anni. L’obiettivo è puntare a creare team di robot, guidati da software alimentati dall’Intelligenza Artificiale, che potranno maneggiare scatole e prodotti in un ambiente controllato e in maniera continua.

Gli investimenti degli operatori del settore

I grandi operatori del settore della logistica stanno investendo miliardi per rimanere all’avanguardia in tale campo. La multinazionale statunitense Walmart, ad esempio, ha recentemente annunciato un accordo con l’azienda americana di automazione robotica Symbotic per portare il suo sistema di nastri e veicoli autonomi in tutte le sue strutture di smistamento. Amazon, che l’anno scorso ha rappresentato il trentotto percento degli investimenti in robotica nel settore, ha recentemente annunciato l’apertura di un Fondo per l’innovazione industriale da ben un miliardo di dollari, per sostenere aziende di robotica come Agility. Mentre l’azienda alimentare statunitense Kroger ha aperto cinque magazzini equipaggiati con il sistema automatizzato dell’azienda britannica Ocado, per l’imballaggio e la spedizione di generi alimentari freschi.

I “semi” dell’aumento degli investimenti nel campo della robotica nel settore della logistica sono stati piantati durante la recessione del 2008, quando le case automobilistiche, che dipendono fortemente dalla robotica, hanno subito un calo significativo e prolungato. Si è quindi generalmente pensato di passare ad un altro settore, quello della logistica, ormai maturo per i suoi tempi. Ma a differenza della produzione in catena di montaggio, tipica del settore automotive, i magazzini richiedono un notevole grado di flessibilità. Solo di recente sistemi come l’Intelligenza Artificiale sono diventati sufficientemente economici e potenti per essere impiegati nel campo della robotica nel settore della logistica, così da permettere di smistare le decine di migliaia di prodotti diversi che transitano nei magazzini di e-commerce (ad esempio, Amazon). Questo salto tecnologico fa parte di un più ampio “abbraccio” al mondo della robotica, oramai alla portata di tutti.

I cobot goods to person e i robot-as-a-service

Anche le società immobiliari stanno investendo in startup robotiche. Per esempio, il fondo di investimento immobiliare statunitense Prologis, un gigante industriale dotato di una rete globale di magazzini, ha investito decine di milioni di dollari in aziende di robotica attraverso il suo fondo Prologis Ventures. Inoltre, vi è un generale aumento da parte di diverse aziende della domanda di robot “goods-to-person”, che avvicinano la merce alla persona. Questi cosiddetti “cobot”, ovvero robot che interagiscono con i lavoratori, possono assomigliare a monopattini che trasportano bidoni, e si muovono avanti e indietro tra i lavoratori in tutta la struttura ove operano.

Con l’aumento del costo delle materie prime, come l’acciaio, questi robot diventano più economici e veloci da implementare rispetto ai sistemi di trasporto automatizzati, anche perché sono costruiti con diversi materiali. Alcune aziende hanno persino introdotto modelli commerciali di “robot-as-a-service” (robot come servizio) per permettere il noleggio di queste macchine agli operatori di magazzino.

Molti analisti del settore aggiungono che l’aumento dell’interesse per i robot deriva dalla ristrettezza del mercato del lavoro, dovuta all’elevato turnover e alle retribuzioni competitive in altri settori. L’automazione è una leva che le aziende potrebbero utilizzare per risolvere anche questo problema.

Conclusioni

È probabile che, nel breve periodo, i robot non sostituiranno i lavoratori ma li renderanno più efficienti e produttivi. I lavoratori “esseri umani” saranno i “capi equipaggio”, comandando e mantenendo attive ed efficienti le squadre di robot ad essi assegnati. E i robot potranno aiutare nel reclutamento della forza lavoro, potendo migliorare la qualità dell’esperienza dei lavoratori, perché invece di fare un lavoro manuale routinario, gli individui impareranno a gestire i robot per mantenerli in funzione.

Inoltre, i robot potranno creare un percorso di carriera e un insieme di competenze più sofisticate (anche se i lavoratori non sempre e necessariamente trovano benefici significativi nei progressi della robotica). Gli investimenti nelle nuove tecnologie dovranno coinvolgere la manodopera per assicurarsi che l’evoluzione dei posti di lavoro non lasci indietro i lavoratori “di lunga data”. Lavorare alla velocità delle macchine rischia di sopraffare i dipendenti. Se sono le macchine a dettare il ritmo di lavoro, bisogna attenersi a quello che la macchina decide essere il proprio ritmo di lavoro. E questo non deve divenire accettabile.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4