Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

tlc e ict

Fastweb: “L’approccio integrato per la trasformazione digitale delle aziende”

Reti, cloud, disaster recovery, cybersecurity. Non solo con tecnologie, ma anche attraverso persone e competenze. Questa è la via da abilitatore e accelatore di trasformazione digitale che è propria di un operatore telefonico

26 Gen 2018

Marco Pennarola

Head of Go-to-Mkt Convergence Ent&Whs di Fastweb


La trasformazione digitale è un elemento fondamentale per l’evoluzione del business ed è alla base di tutti i principali trend tecnologici. Infatti il progressivo cambiamento delle abitudini e dei comportamenti dei clienti finali impone inevitabilmente alle aziende – dalle più piccole alle più grandi inclusa la PA – di operare profondi cambiamenti al proprio interno in termini di prodotti, processi (es. produzione, logistica e vendita) e modalità di interazione con i propri clienti (es. web, chat e social media).

Secondo una recente analisi di mercato condotta con IDC, emerge come le principali sfide che le aziende si trovano ad affrontare in questo percorso siano legate alla gestione delle minacce informatiche e all’adozione e integrazione delle nuove tecnologie emergenti, con la conseguente necessità di acquisizione di know-how specialistico e di allineamento strategico tra l’IT e le linee di business.

A titolo di esempio, la sicurezza dei dati e delle reti aziendali e la relativa compliance normativa sono tra le priorità di intervento per oltre il 50% delle aziende italiane, dato questo in forte crescita rispetto al passato.

Sulla base dei dati raccolti da Fastweb, l’anno appena concluso ha visto un aumento superiore al 10% degli attacchi informatici, in particolare da parte di malware non ancora conosciuti per i quali le tradizionali soluzioni di sicurezza non riescono a garantire una protezione efficace. Un ulteriore fenomeno in forte crescita è rappresentato dagli attacchi DDOS (Distributed Denial of Service), che saturano la banda Internet e arrestano in tutto o in parte la rete del cliente: tali attacchi sono cresciuti in termini di numerosità e – soprattutto – di potenza, superando in alcuni casi i 100 Gbps.

Tutte queste sfide accomunano la realtà italiana e quella dei principali paesi europei, dove però, per l’Italia risulta ancora prioritaria l’adozione di infrastrutture a banda ultralarga (circa il 40% delle aziende), dovendo recuperare il gap accumulato negli anni precedenti.

Per rimanere competitive sul mercato cresce quindi da parte delle aziende il bisogno di collegamenti alla rete Internet performanti e affidabili, da fisso e in mobilità a cui si affianca sempre di più l’adozione di servizi Ict a valore aggiunto basati su Cloud Computing per la gestione e conservazione di dati prodotti in quantità sempre maggiori. Ad esempio, uno studio condotto nel 2017 con EY su aziende di medie e grandi dimensioni ha evidenziato un aumento del 6% rispetto all’anno precedente del tasso di adozione dei servizi cloud e di oltre il 20% in termini di spesa relativa.

In tale scenario di forti trasformazioni Fastweb, operatore integrato di soluzioni TLC e ICT, accompagna i propri clienti nel loro percorso di trasformazione digitale, investendo ogni anno nell’evoluzione di tutte quelle infrastrutture che abilitano tale trasformazione:

  • Le reti: innanzi tutto la fibra – oggi circa oltre il 50% dei collegamenti dati utilizzati dalle grandi aziende è stata realizzato da Fastweb – ma anche le prime sperimentazioni 5G sul mobile.
  • Un Data Center localizzato in Italia, certificato Tier IV, tra i più sicuri, affidabili ed efficienti a livello mondiale.
  • La suite di soluzioni FASTcloud, facilmente integrabili con i sistemi IT dei clienti e altre soluzioni cloud (ad esempio dei principali OTT), secondo i paradigmi hybrid cloud e multi-cloud. La nuova proposizione “as a service” di alcuni servizi tradizionalmente dedicati alle grandi realtà (es. il Disaster Recovery) ha reso tali servizi accessibili a tutte le aziende. Tra le soluzioni della suite FASTcloud anche il WiFi, che permette di portare le performance della fibra in mobilità, dentro e fuori l’azienda grazie alle prime integrazioni con WOW-FI.

Oltre all’infrastruttura elemento abilitatore chiave della digital transformation delle aziende è la cybersecurity. L’evoluzione degli attacchi informatici e la conseguente necessità di competenze specialistiche continuamente aggiornate rende inapplicabile l’approccio tradizionale del controllo “in house” della rete con la conseguente necessità di affidarsi ad un partner credibile e competente.

Fastweb ha maturato nel tempo competenze in ambito security di altissimo livello (la società si è aggiudicata, insieme a Leonardo e Ibm, il bando di gara per la Cloud Security della PA in Convenzione Consip SPC lotto 2) e mette a disposizione delle aziende un approccio integrato a 360 gradi, composto da piattaforme tecnologiche, applicazioni, processi e certificazioni internazionali (es. ISO 27001, ISO 27018). Ad esempio, le soluzioni innovative di “advanced protection” mettono in sicurezza le aziende anche dagli attacchi più pericolosi di ultima generazione, grazie all’utilizzo dei big data e dell’intelligenza artificiale.

Per le aziende è sempre più cruciale non solo il bisogno di protezione dei dati ma anche la dotazione delle infrastrutture e degli strumenti per la loro gestione e conservazione anche alla luce delle recenti disposizioni di legge. Bisogni che evolvono continuamente e sollecitano le aziende ad un rapido adeguamento degli strumenti a propria disposizione. Fastweb, che sta portando avanti al suo interno un profondo percorso di trasformazione digitale, fornisce una vasta suite di soluzioni in grado anche di rispondere alla compliancy GDPR (General Data Protection Regulation), un tema di particolare attualità e rilevanza analogamente alle “Misure minime per la sicurezza Ict delle pubbliche amministrazioni” elaborate da Agid.

Nell’affrontare tale regolamento e la relativa scadenza del 25 maggio 2018, le aziende si trovano infatti di fronte a una moltitudine di proposte non sempre sostenute da soluzioni efficaci. Fastweb propone viceversa una soluzione completa e modulare, che copre tutti i bisogni tecnologici e organizzativi necessari ai fini della compliance.

Tale soluzione si compone in particolare di una fase iniziale di assessment per identificare i gap rispetto al regolamento e gli interventi necessari e di una suite di soluzioni cloud e sicurezza progettate secondo i paradigmi della security e privacy by design e by default e che permette di soddisfare i requisiti del GDPR.

E tali soluzioni, oltre a garantire alle aziende la compliance normativa, permettono alle stesse aziende di agganciare la digital transformation e differenziarsi sul proprio mercato di riferimento.

La trasformazione digitale delle aziende – sia pubbliche che private – passa quindi attraverso una forte rivisitazione delle infrastrutture tecnologiche e dei processi interni nell’ottica di una maggiore agilità ed efficienza: solo così le aziende possono lanciare sul mercato prodotti e servizi fruibili in modo semplice attraverso diversi canali e device, con la garanzia di un adeguato time to market e di un solido vantaggio competitivo. Si tratta di una scelta strategica prima ancora che tecnologica, che va affrontata con un’opportuna visione d’insieme.

In tale scenario Fastweb si propone come abilitatore e acceleratore del percorso di digital transformation delle aziende, contribuendo non solo con tecnologie, ma anche attraverso persone e competenze: team di specialisti dedicati alle aziende clienti che permettono di gestire per loro la complessità e la dinamicità delle nuove tecnologie abilitanti (es. Sicurezza e Cloud).

Fastweb è partner di Agendadigitale.eu

Articolo 1 di 3