tlc e ict

Fastweb: “L’approccio integrato per la trasformazione digitale delle aziende”

Reti, cloud, disaster recovery, cybersecurity. Non solo con tecnologie, ma anche attraverso persone e competenze. Questa è la via da abilitatore e accelatore di trasformazione digitale che è propria di un operatore telefonico

26 Gen 2018
Marco Pennarola

Head of Go-to-Mkt Convergence Ent&Whs di Fastweb

reti-network-internet-111111124340

La trasformazione digitale è un elemento fondamentale per l’evoluzione del business ed è alla base di tutti i principali trend tecnologici. Infatti il progressivo cambiamento delle abitudini e dei comportamenti dei clienti finali impone inevitabilmente alle aziende – dalle più piccole alle più grandi inclusa la PA – di operare profondi cambiamenti al proprio interno in termini di prodotti, processi (es. produzione, logistica e vendita) e modalità di interazione con i propri clienti (es. web, chat e social media).

Secondo una recente analisi di mercato condotta con IDC, emerge come le principali sfide che le aziende si trovano ad affrontare in questo percorso siano legate alla gestione delle minacce informatiche e all’adozione e integrazione delle nuove tecnologie emergenti, con la conseguente necessità di acquisizione di know-how specialistico e di allineamento strategico tra l’IT e le linee di business.

A titolo di esempio, la sicurezza dei dati e delle reti aziendali e la relativa compliance normativa sono tra le priorità di intervento per oltre il 50% delle aziende italiane, dato questo in forte crescita rispetto al passato.

Sulla base dei dati raccolti da Fastweb, l’anno appena concluso ha visto un aumento superiore al 10% degli attacchi informatici, in particolare da parte di malware non ancora conosciuti per i quali le tradizionali soluzioni di sicurezza non riescono a garantire una protezione efficace. Un ulteriore fenomeno in forte crescita è rappresentato dagli attacchi DDOS (Distributed Denial of Service), che saturano la banda Internet e arrestano in tutto o in parte la rete del cliente: tali attacchi sono cresciuti in termini di numerosità e – soprattutto – di potenza, superando in alcuni casi i 100 Gbps.

Tutte queste sfide accomunano la realtà italiana e quella dei principali paesi europei, dove però, per l’Italia risulta ancora prioritaria l’adozione di infrastrutture a banda ultralarga (circa il 40% delle aziende), dovendo recuperare il gap accumulato negli anni precedenti.

Per rimanere competitive sul mercato cresce quindi da parte delle aziende il bisogno di collegamenti alla rete Internet performanti e affidabili, da fisso e in mobilità a cui si affianca sempre di più l’adozione di servizi Ict a valore aggiunto basati su Cloud Computing per la gestione e conservazione di dati prodotti in quantità sempre maggiori. Ad esempio, uno studio condotto nel 2017 con EY su aziende di medie e grandi dimensioni ha evidenziato un aumento del 6% rispetto all’anno precedente del tasso di adozione dei servizi cloud e di oltre il 20% in termini di spesa relativa.

In tale scenario di forti trasformazioni Fastweb, operatore integrato di soluzioni TLC e ICT, accompagna i propri clienti nel loro percorso di trasformazione digitale, investendo ogni anno nell’evoluzione di tutte quelle infrastrutture che abilitano tale trasformazione:

  • Le reti: innanzi tutto la fibra – oggi circa oltre il 50% dei collegamenti dati utilizzati dalle grandi aziende è stata realizzato da Fastweb – ma anche le prime sperimentazioni 5G sul mobile.
  • Un Data Center localizzato in Italia, certificato Tier IV, tra i più sicuri, affidabili ed efficienti a livello mondiale.
  • La suite di soluzioni FASTcloud, facilmente integrabili con i sistemi IT dei clienti e altre soluzioni cloud (ad esempio dei principali OTT), secondo i paradigmi hybrid cloud e multi-cloud. La nuova proposizione “as a service” di alcuni servizi tradizionalmente dedicati alle grandi realtà (es. il Disaster Recovery) ha reso tali servizi accessibili a tutte le aziende. Tra le soluzioni della suite FASTcloud anche il WiFi, che permette di portare le performance della fibra in mobilità, dentro e fuori l’azienda grazie alle prime integrazioni con WOW-FI.

Oltre all’infrastruttura elemento abilitatore chiave della digital transformation delle aziende è la cybersecurity. L’evoluzione degli attacchi informatici e la conseguente necessità di competenze specialistiche continuamente aggiornate rende inapplicabile l’approccio tradizionale del controllo “in house” della rete con la conseguente necessità di affidarsi ad un partner credibile e competente.

Fastweb ha maturato nel tempo competenze in ambito security di altissimo livello (la società si è aggiudicata, insieme a Leonardo e Ibm, il bando di gara per la Cloud Security della PA in Convenzione Consip SPC lotto 2) e mette a disposizione delle aziende un approccio integrato a 360 gradi, composto da piattaforme tecnologiche, applicazioni, processi e certificazioni internazionali (es. ISO 27001, ISO 27018). Ad esempio, le soluzioni innovative di “advanced protection” mettono in sicurezza le aziende anche dagli attacchi più pericolosi di ultima generazione, grazie all’utilizzo dei big data e dell’intelligenza artificiale.

Per le aziende è sempre più cruciale non solo il bisogno di protezione dei dati ma anche la dotazione delle infrastrutture e degli strumenti per la loro gestione e conservazione anche alla luce delle recenti disposizioni di legge. Bisogni che evolvono continuamente e sollecitano le aziende ad un rapido adeguamento degli strumenti a propria disposizione. Fastweb, che sta portando avanti al suo interno un profondo percorso di trasformazione digitale, fornisce una vasta suite di soluzioni in grado anche di rispondere alla compliancy GDPR (General Data Protection Regulation), un tema di particolare attualità e rilevanza analogamente alle “Misure minime per la sicurezza Ict delle pubbliche amministrazioni” elaborate da Agid.

Nell’affrontare tale regolamento e la relativa scadenza del 25 maggio 2018, le aziende si trovano infatti di fronte a una moltitudine di proposte non sempre sostenute da soluzioni efficaci. Fastweb propone viceversa una soluzione completa e modulare, che copre tutti i bisogni tecnologici e organizzativi necessari ai fini della compliance.

Tale soluzione si compone in particolare di una fase iniziale di assessment per identificare i gap rispetto al regolamento e gli interventi necessari e di una suite di soluzioni cloud e sicurezza progettate secondo i paradigmi della security e privacy by design e by default e che permette di soddisfare i requisiti del GDPR.

E tali soluzioni, oltre a garantire alle aziende la compliance normativa, permettono alle stesse aziende di agganciare la digital transformation e differenziarsi sul proprio mercato di riferimento.

La trasformazione digitale delle aziende – sia pubbliche che private – passa quindi attraverso una forte rivisitazione delle infrastrutture tecnologiche e dei processi interni nell’ottica di una maggiore agilità ed efficienza: solo così le aziende possono lanciare sul mercato prodotti e servizi fruibili in modo semplice attraverso diversi canali e device, con la garanzia di un adeguato time to market e di un solido vantaggio competitivo. Si tratta di una scelta strategica prima ancora che tecnologica, che va affrontata con un’opportuna visione d’insieme.

In tale scenario Fastweb si propone come abilitatore e acceleratore del percorso di digital transformation delle aziende, contribuendo non solo con tecnologie, ma anche attraverso persone e competenze: team di specialisti dedicati alle aziende clienti che permettono di gestire per loro la complessità e la dinamicità delle nuove tecnologie abilitanti (es. Sicurezza e Cloud).

Fastweb è partner di Agendadigitale.eu

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati