Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore responsabile Alessandro Longo

Perché #aiutiamopiacentini, per una Italia digitale

di Alessandro Longo

30 Dic 2016

30 dicembre 2016

La nostra testata ha lanciato un canale dedicato al commento e all’indirizzo delle azioni del commissario all’Agenda digitale. Perché è nel momento dell’attuazione, non più rimandabile, bisogna fare quadrato intorno alle energie del cambiamento. Assieme

L’Italia che vuole cambiare al suono del digitale ha paura di aver perso la bussola. C’è un nuovo governo, ci sono scadenze che ormai sono diventate pressanti, e la roadmap dell’Agenda digitale sembra essersi interrotta. E’ come se le energie migliori del Paese fossero sepolte sotto un pesante strato di neve. Attendono il primo raggio di sole, per potersi destare. Ma cominciano a perdere le speranze.

Ecco perché, in questo momento di incertezza, la nostra testata ha scelto di aprire un canale #aiutiamopiacentini. Il primo canale “personale”, perché Piacentini è anche il primo commissario dedicato all’Agenda digitale con poteri sufficienti (sulla carta) per avviare la trasformazione digitale. Al tempo stesso- l’abbiamo detto- l’attuazione del cambiamento sarà impossibile se non recluterà energie dal basso e in modo capillare, secondo il vero spirito internet che lo stesso Piacentini conosce bene.

Il canale è quindi aperto al contributo di tutti coloro che, nel loro piccolo o grande, possono e vogliono incidere sulla trasformazione digitale dell’Italia (ossia trasformazione tout court). Commenti, indirizzi, suggerimenti e critiche all’azione di Piacentini cominciano a popolare il canale e altri ancora ci auguriamo di ricevere nelle prossime settimane.

Non si tratta di giudicare l’uomo. Ma di vedere in lui un’occasione- forse l’ultima- di cambiamento. Che potremo cogliere solo se lo renderemo un virus diffuso a ogni livello dell’amministrazione, delle aziende. Nelle teste degli italiani.

Agendadigitale.eu continua così a interpretare la propria missione (il Progetto editoriale, invariato dal primo giorno), nella speranza di poter contribuire- in quello che le è proprio- alla nascita di una Italia migliore.

 

VEDI IL GRAFICO I NODI DELL’AGENDA 2017

VEDI L’ULTIMO EDITORIALE

 

  • libero

    Piacentini, che ha avuto “la fortuna” in passato di lavorare anche accanto al criminale Steve Jobs, beh, se vuole emendare il suo buio passato, che incominci a sostenere il “software libero” invece delle gabbie digitali che Apple ha sostenuto e sostiene da sempre.

  • robidan

    Nella battaglia per la digitalizzaizone della PA, per la quale personalmente mi aspetto una grande spinta da Piacentini, credo si debba partire dall’attivazione di SPID come possibile meccanismo di autenticazione e autorizzazione sul portale dell’Agenzia delle Entrate. Tanto viene sbandierata l’evoluzione, ma il login ancora viaggia (salvo pochissimi servizi) ancora con le tradizionali credenziali. Partiamo da lì.
    E certo la digitalizzazione non può risolversi in SPID o nell trasformazione della carta in “pdf”, ma deve far ripensare i processi in un’ottica di zero file, tempi brevi e certi, e sicurezza!!!

  • tartassato

    Bravo robidan, intelligenza col nemico!
    Fossi tu al governo avresti già reso obbligatorio il chip sottopelle per tutti i cittadini, a te il Grande fratello fa un baffo.
    Piccoli fascio-comunisti crescono.

  • Marite

    In un sito sulla digitalizzazione, non solo non ci commenti mirati, ma c’è persino lo spamming!! Un vero paradosso. Non avete un moderatore? Mi offro io.

    Cari saluti.

  • Compliance

    I #VeriCommercialisti si stanno organizzando … la digitalizzazione dei controlli fiscali nel 2017 sarà uno degli scossoni che aiuterà #Piacentini …. Fatture Elettroniche, Scontrini telematici …. con i #VeriCommercialisti il passaggio sarà indolore (o quasi!).

  • Roberto Abati

    Per ora mi sembra che l’uniico chew lo ha aiutato sia stato l’ing. Attias https://www.youtube.com/watch?v=8j9U54m5Shk

    • Giby Sperandio

      Stanno tutti aspettando e sperando che se ne vada al più presto.

  • pierluigi bosetti

    L’ultimo twit con #aiutiamopiacentini dottor Longo è del 20 aprile scorso, che vi siete resi conto che aiutarlo è una perdita di tempo?

  • Lilli Vanessi

    io proporrei un #cosadopopiacentini?

Articoli correlati