cybersicurezza

Domini internet: come difendersi da illeciti e concorrenza sleale

Il nome di un dominio di un sito internet sottintende una base giuridica nella quale sono avvenuti scontri anche concettuali, disciplinati dal Codice penale e da quello civile. Come opporsi a eventuali condotte illecite e quali gli strumenti per contrastare questi fenomeni, sempre più diffusi e pericolosi

Pubblicato il 25 Gen 2023

Vittorio Colomba

Avvocato esperto in diritto delle nuove tecnologie e protezione dei dati personali

domini internet

Registrare un nome di dominio è un’operazione alla portata di tutti e persino scontata e, tuttavia, può essere fonte di dissidi tra aziende e di pericoli per la privacy e la cybersicurezza. Esiste una fattispecie di illecito configurabile attraverso l’uso distorto dei nomi di dominio, non nuova in verità, che di recente pare aver patito una spiacevole recrudescenza.

Il protocollo IPv6 per accelerare la trasformazione digitale: come recuperare il gap

I nomi di dominio

L’ottenimento degli indirizzi di dominio con estensione .it delle imprese è stato solo il primo passo di una strategia finalizzata a recare danni di diversa natura alle imprese stesse.

WEBINAR
15 Febbraio 2023 - 12:00
B2B: tutti i segreti per una customer experience perfetta

Qualche esempio, utilizzando nomi di fantasia, ne potrà chiarire meglio i contorni. Ipotizziamo che l’impresa “Tizio&Caio” abbia registrato il dominio “tizioecaio.com”, corrispondente alla propria ragione sociale, e vi abbia appoggiato un sito web che ne descriva le attività. Visto il periodo immaginiamo che produca e pubblicizzi, tramite la rete, i propri panettoni di Natale.

L’impresa “Filano&Martino”, per altro verso, produce lenticchie, e a sua volta ha registrato il dominio “filanoemartino.com” attraverso il quale prova a vendere online i propri legumi.

Cos’hanno in comune queste due imprese? Entrambe hanno lasciato disponibile l’indirizzo .it, e qualcuno ne ha approfittato.

Servendosi della facilità con cui è possibile registrare un dominio .it, qualche malintenzionato si è finto “Tizio”, legale rappresentante della prima impresa, ha fornito informazioni del tutto inattendibili e registrato “tizioecaio.it”.

Prendendosi palesemente gioco del sistema, costui non ha nemmeno fatto grossi sforzi per coprire le tracce del proprio illecito: si è presentato come Tizio, ma ha indicato come mail di contatto nonsonotizio@…com e come recapito fisico  “via dei matti n. 0”. Qualcun altro, invece, si è finto “Filano”, e con informazioni inventate, è agevolmente riuscito ad ottenere la disponibilità di “filanoemartino.it”. Dopo l’ottenimento, al primo dominio è stato associato un sito che non pubblicizza panettoni, bensì un’attività di assistenza caritatevole ai senzatetto, proposta sul web con l’indicazione della sede e dei riferimenti telefonici della vera “Tizio&Caio”.

Forse, è stato persino più malevolo il secondo criminale (perché, fuor di equivoco, di crimini e non di burle si tratta), che ha costruito sul dominio “filanoemartino.it” un sito che reclamizza le lenticchie dell’azienda, ma le descrive come prodotti di scarto, di infima qualità, in una parola immangiabili.

“Tizio&Caio” si è accorta dell’accaduto perché, d’un tratto, un buon numero di senzatetto ha bussato alla sua sede legale e richiesto l’assistenza gratuita promessa sul dominio .it. “Filano&Martino” ha compreso che qualcosa non andava quando ha iniziato a ricevere mail di protesta da parte di consumatori delusi e preoccupati per l’acquisto di lenticchie che la stessa impresa aveva pubblicizzato come disgustose.

A chiusura del cerchio, le competenti Autorità in materia alimentare le hanno fatto visita per eseguire gli opportuni controlli del caso. Immaginiamo, infine, lo stupore delle due società quando, all’esito di qualche semplice controllo, hanno scoperto che a compiere quelle azioni è stato qualcuno che si è finto “Tizio” nel primo caso e “Filano” nel secondo. Il povero Tizio non se l’è sentita di chiedere chiarimenti all’indirizzo nonsonotizio@….com.

Gli strumenti per difendersi

Come è possibile opporsi a tali condotte illecite? Quali gli strumenti per contrastare questi fenomeni, sempre più diffusi e pericolosi?

Anche se gli esempi che precedono chiariscono l’eccessiva facilità con cui è possibile nascondere un’identità tra le maglie del web, non ci si può comunque esimere dal partire ripercorrendo a ritroso le tracce lasciate dai delinquenti.

Alcuni siti (per esempio Whois) consentono di ottenere le informazioni formalmente indicate in fase di registrazione del dominio, mentre altri, da utilizzare con grande cautela, offrono possibili indicazioni sull’intestatario di un indirizzo email o di numeri di telefono comparsi nei risultati della ricerca.

Questi stessi strumenti permettono di individuare i provider e i soggetti presso i quali è stato registrato il dominio, che possono essere contattati per richiedere un intervento cautelare immediato, anche avvalendosi dei servizi specifici a tutela del dominio in caso, ad esempio, di violazione di marchi o dell’utilizzo degli stessi per finalità lesive della reputazione del marchio originale.

In simili situazioni, è senza dubbio necessario effettuare opportune segnalazioni alla Polizia Postale e alle Autorità Garanti, ad esempio quella della Concorrenza e del Mercato. Ciò è possibile tramite i siti web degli enti indicati, i quali prevedono procedure semplificate e snelle per consentire una segnalazione rapida e accessibile anche agli utenti privi di esperienze informatiche significative.

Anche inoltrare segnalazioni ai motori di ricerca, tramite le pagine web dedicate, può rivelarsi un mezzo efficace per contrastare i fenomeni illeciti di cui si è detto, onde impedire l’accesso degli utenti della rete ai siti diffamatori.

Internet governance: che cos’è, come funziona e perché è importante

Configurare gli illeciti

Resta da comprendere che tipo di illeciti configurino queste condotte, sicuramente antigiuridiche, e da questo punto di vista si può solo azzardare qualche ipotesi, poiché il reale inquadramento delle fattispecie dipende dai comportamenti in concreto tenuti dai malfattori.

Sotto il profilo civilistico, la realizzazione di siti web recanti informazioni false e dannose relative ad un soggetto terzo può essere fonte di responsabilità civile da fatto illecito, come da articolo 2043 e seguenti del Codice civile, in quanto foriera di un danno all’immagine e alla reputazione della vittima.

Nel caso di utilizzo improprio o illecito di segni distintivi, peraltro, potrebbero risultare violati anche gli articoli 2563, 2568, 2569 del Codice civile.

Qualora gli atti illeciti siano compiuti da soggetti che operano nello stesso stadio della catena produttivo-distributiva di mercato, si potrebbe configurare anche una situazione di concorrenza sleale, disciplinata e sanzionata dagli artt. 2598-2601 del Codice civile.

Ove il sito abbia contenuto diffamatorio, l’autore potrebbe essere chiamato a rispondere del corrispondente reato di cui all’articolo 595 del Codice penale, verosimilmente aggravato, in ragione dell’utilizzo del mezzo informatico.

Nel caso in cui il reo abbia utilizzato un’identità fittizia, come in quelli utilizzati in premessa, potrebbe risultare applicabile anche l’articolo 494 del Codice penale, recante la disciplina del delitto di sostituzione di persona.

Consigli

In definitiva, onde evitare di trovarsi invischiati in problemi del genere, un suggerimento a chi esercita un’attività d’impresa appare ovvio: quando si approda sul web non ci si può limitare alla registrazione di un solo dominio.

Serve, difatti, ottenere tutti gli indirizzi più riconosciuti dai consumatori, almeno .it e .com, e poi reindirizzare a quei riferimenti il proprio sito web.

Lasciare scoperto un riferimento facilmente utilizzabile potrebbe rivelarsi davvero pericoloso.

WHITEPAPER
Decisioni più rapide con l’intelligenza artificiale
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4