eCommerce

Nuove norme sugli sconti online: come vanno presentati nell’email marketing e nelle ads

Con l’entrata in vigore della Direttiva Omnibus, gli sconti online sono tornati ad essere un argomento caldo dal punto di vista legale. Tutte le normative che un sito di eCommerce deve conoscere per pubblicizzare gli sconti in maniera conforme alla legge

24 Nov 2022
Floriana Capone

Avvocato specializzato in e-commerce

ecommerce

Quello degli sconti online è un argomento che tocca da vicino chiunque abbia un e-commerce, impegnato periodicamente nella gestione e nell’organizzazione di vendite promozionali, saldi e vendite sottocosto.

Infatti, è proprio durante i periodi del Black Friday, Cyber Monday, dei saldi e delle promozioni in generale che si costruisce gran parte del fatturato di un e-commerce, per cui ogni aspetto, compreso quello legale, va curato con estrema attenzione.

eCommerce, gli effetti del DSA sulla competitività: i rischi per consumatori e imprese

Quali sono le norme sugli sconti online

Gli sconti online sono tornati ad essere un argomento caldo dal punto di vista legale, con l’entrata in vigore della Direttiva Omnibus, la direttiva europea che mira al miglioramento della tutela del consumatore europeo e che richiede, tra le altre cose, maggiore trasparenza su come devono essere presentati ai consumatori gli sconti online, le recensioni, e più in generale le comunicazioni commerciali, al fine di evitare pratiche commerciali scorrette e ingannevoli.

WHITEPAPER
Perchè dovresti sfruttare il CRM per un marketing basato sull'esperienza
CRM
Marketing

Oltre alle norme europee di cui alla Direttiva Omnibus, esistono già una serie di norme a tutela dei consumatori che stabiliscono come gli sconti online devono essere presentati ai consumatori, e che coinvolgono diverse attività promozionali, dall’indicazione del prezzo nella scheda prodotto degli ecommerce, all’email marketing e all’advertising online.

Considerando il loro grande impatto anche sugli e-commerce e su come questi devono pubblicizzare le promozioni, le novità normative in tema di sconti online meritano un approfondimento.

Definizione di sconti online e saldi/ vendite promozionali e vendite straordinarie

Al grido “sconti”, i merchant si prospettano un incremento delle vendite e i clienti esultano al pensiero di fare ottimi affari. Tuttavia, sebbene abbiano in comune una riduzione del prezzo iniziale, dal punto di vista normativo le vendite straordinarie non sono tutte uguali e si distinguono in: saldi, sconti e vendite sottocosto.

Cosa si intende per saldi

Definiti anche vendite di fine stagione, i saldi possono essere applicati ai prodotti che tendono a perdere di valore se rimangono invenduti entro una certa data.

Questo è il caso degli abiti e delle scarpe, soggetti a un forte deprezzamento perché perdono di attualità o non possono essere indossati con il cambio di stagione.

Le vendite di fine stagione sono regolate anche dalle leggi regionali sulle vendite straordinarie che definiscono, tra le altre cose, alcuni limiti temporali, come le date di inizio e di fine dei saldi o il periodo antecedente o successivo ai saldi, in cui non è possibile effettuare vendite promozionali che coinvolgono gli stessi prodotti in saldo.

Come si definiscono gli sconti

Le offerte per periodi limitati, invece, rientrano nella definizione di sconti o vendite promozionali e possono riguardare tutto l’assortimento o solo una parte di esso.

A differenza dei saldi, che dovrebbero essere applicati solo su un numero ridotto di prodotti, gli sconti non hanno limiti in tal senso. Ossia, si possono vendere a prezzi scontati sia gli articoli continuativi che quelli stagionali.

Quello che caratterizza gli sconti, quindi, è il limite temporale della promozione.

Cos’è la vendita sottocosto

Si definiscono vendite sottocosto quelle effettuate a prezzi inferiori rispetto al prezzo iniziale indicato nelle fatture di acquisto. Nel prezzo iniziale, ossia quello di acquisto, vanno considerate anche le imposte, le maggiorazioni ed eventuali sconti ottenuti.

Per le vendite sottocosto trova applicazione il D.P.R. n. 218 del 6 aprile 2001 che stabilisce i limiti e le regole specifiche per questa tipologia di vendita.

Normativa sugli sconti online

Quando si parla di normativa sugli sconti online si deve dunque far riferimento ad una serie di norme che trovano applicazione anche a seconda della tipologia di vendita promozionale effettuata, e dei mezzi di comunicazione utilizzati per promuovere la riduzione dei prezzi effettuata.

Certamente tra le norme applicabili agli sconti online, ci sono:

  • il Codice del Consumo, che interviene nella regolamentazione degli sconti online richiedendo trasparenza e correttezza nelle comunicazioni commerciali su promozioni o sconti, considerando come pratiche commerciali scorrette quelle che traggono inganno il consumatore sul prezzo finale del prodotto/servizio, sulla durata della promozione, oppure sulle condizioni per accedere alla stessa;
  • la Riforma della disciplina relativa al settore del commercio (il D. Lgs. 114/1998), che detta le norme sulle vendite straordinarie e i criteri con cui deve essere presentata la percentuale di sconto o di ribasso sul normale prezzo di vendita;
  • il Decreto sul commercio elettronico (il D.Lgs. 70/2003), che richiede che siano descritte, in modo chiaro ed inequivocabile, le offerte promozionali come sconti, premi o omaggi, e le relative condizioni di accesso;
  • le leggi regionali che, tra le altre cose, definiscono le date di inizio e di fine dei saldi di fine stagione e il periodo di tempo, precedente o successivo a questi, in cui non è possibile effettuare vendite promozionali sugli stessi prodotti in saldo;
  • la Direttiva 98/6/CE relativa alla protezione dei consumatori in materia di indicazione dei prezzi;
  • la normativa privacy (GDPR, Codice Privacy, Codice delle Comunicazioni elettroniche ecc) che regola le condizioni che si devono verificare per un corretto trattamento dei dati personali degli utenti per le finalità di marketing e profilazione, e le modalità con cui devono presentarsi le comunicazioni commerciali.

A queste si aggiungono le nuove norme europee sugli sconti online provenienti dalla Direttiva Omnibus (Direttiva europea n. 2161 del 2019) per la cui attuazione il 4 agosto 2022 è stata approvata la legge n. 127 che delega al Governo italiano il recepimento attraverso appositi decreti legislativi.

Considerando il loro grande impatto sugli e-commerce e su come questi devono pubblicizzare le promozioni, le nuove indicazioni europee sugli sconti online meritano un approfondimento.

Direttiva Omnibus: le nuove norme europee sugli sconti online

La direttiva UE 2019/2161, chiamata anche direttiva Omnibus, è destinata a rafforzare le norme a tutela dei consumatori e a integrare gli obblighi di trasparenza nella vendita online.

Visto l’aumento del numero dei siti ecommerce, le indicazioni che arrivano dall’Unione Europea sono concepite proprio per regolamentare questo settore e si riferiscono al B2C, ovvero agli e-commerce che vendono direttamente al consumatore finale.

La direttiva si concentra, in particolare, sulla trasparenza dei merchant, rafforzando il divieto di false recensioni e definendo i criteri di personalizzazione dei prezzi e di presentazione degli sconti online.

Inoltre, prevede che ogni Stato adotti un quadro sanzionatorio tale da scoraggiare la violazione della normativa.

In merito agli sconti online, la direttiva mira a scongiurare annunci di scontistiche false o gonfiate, stabilendo che gli annunci di riduzioni di prezzo debbano fare riferimento al prezzo più basso applicato nei trenta giorni precedenti.

In particolare, la direttiva dedica l’intero art. 2 alla tematica della presentazione degli sconti online, introducendo l’articolo 6-bis alla Direttiva 98/6/CE relativa alla protezione dei consumatori in materia di indicazione dei prezzi dei prodotti.

Questo articolo stabilisce nuove regole da seguire per la creazione di un “annuncio di riduzione di prezzo”, ossia:

negli annunci di riduzione di prezzo è obbligatorio “indicare il prezzo precedente applicato dal professionista”…“durante un periodo di tempo non inferiore a 30 giorni prima dell’applicazione della riduzione del prezzo”.

Per cui, il merchant che intenda promuovere uno sconto online avrà l’obbligo di:

  • indicare l’entità dello sconto, con la dicitura da-a oppure in misura percentuale;
  • sulla base del prezzo precedente più basso applicato durante un periodo di tempo non inferiore a 30 giorni prima dell’applicazione della riduzione del prezzo.

Ad esempio, se lo sconto pubblicizzato fosse del 30% sul prezzo di vendita, non bisognerebbe fare riferimento al prezzo iniziale, ma considerare il prezzo di vendita più basso applicato in un periodo precedente di almeno 30 giorni.

“Lo scopo di tale periodo di riferimento, la cui durata deve essere di almeno 30 giorni, è di evitare che i professionisti alterino i prezzi e ne presentino riduzioni fasulle, ad esempio aumentando un prezzo per un breve periodo di tempo per poi ridurlo e presentarlo come una riduzione (significativa) che induce i consumatori in errore.”[1]

Nella normativa nazionale di recepimento, gli Stati potranno adottare un periodo di tempo inferiore a 30 giorni per la determinazione del “prezzo precedente”.

Tali nuove indicazioni, però, non trovano applicazione per gli intermediari che si limitano a fornire ai commercianti i mezzi per vendere i loro prodotti, come i marketplace o gli aggregatori di prezzi.

Questi sono soggetti alle norme della direttiva sull’indicazione dei prezzi quando si configurano come effettivi venditori dei beni o quando effettuano le vendite per conto di un altro commerciante.

Come pubblicizzare gli sconti online nelle campagne adv e email marketing

Tra gli strumenti principali per pubblicizzare gli sconti online ci sono le campagne adv e l’email marketing.

La nuova normativa europea sugli sconti online trova applicazione in tutte le forme di comunicazione commerciale dirette a pubblicizzare promozioni, sconti o altre forme di abbattimento del prezzo iniziale, e dunque anche a queste.

Ma come incide la normativa sulle campagne adv e l’email marketing?

Sconti online nelle campagne di advertising

Anche nelle campagne di advertising online, merchant e marketers sono chiamati a rispettare le prescrizioni normative europee sulla modalità di presentazione degli sconti applicati e del prezzo finale.

Oltre a queste, poi, ricordiamo le norme in materia di pratiche commerciali scorrette che potrebbero essere compiute proprio attraverso l’advertising online: ad esempio le sponsorizzate di prodotti “civetta”, per il particolare sconto applicato, a cui segue poi l’indisponibilità del prodotto oppure una falsa disponibilità limitata dello stesso.

Sconti online nell’email marketing

Per le comunicazioni commerciali via email la normativa sul commercio elettronico richiede che queste, in modo chiaro ed inequivocabile:

  • si presentino subito come comunicazioni commerciali;
  • riportino in maniera completa le informazioni sul mittente dell’email;
  • chiariscano le modalità di calcolo del prezzo finale e le condizioni di accesso ad offerte promozionali come sconti, premi o omaggi.

Rischi e Sanzioni

La violazione della normativa sugli sconti online potrebbe integrare una pratica commerciale scorretta, per la quale l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato può comminare sanzioni amministrative pecuniarie da 5 mila euro fino a 5 milioni di euro, valutata la gravità e la durata della condotta scorretta.

A tali sanzioni si aggiungerebbe il danno d’immagine del brand agli occhi dei consumatori, con ripercussioni su reputazione e fatturato sul medio-lungo periodo.

Per questo risulta fondamentale rivolgersi ad un legale specializzato in e-commerce per approfondire ogni aspetto legale della vendita online e non subire i danni della mancata conoscenza della normativa di settore.

Note

  1. “Orientamenti sull’interpretazione e l’applicazione dell’articolo 6 bis della direttiva 98/6/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alla protezione dei consumatori in materia di indicazione dei prezzi dei prodotti offerti ai consumatori” https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:52021XC1229(06)&from=EN

WEBINAR
12 Dicembre 2022 - 12:00
Nuovi modelli e strumenti di lavoro per accelerare vendite e marketing
Manifatturiero/Produzione
Marketing
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4