scuola e privacy

Google Fonts, nuova “grana” per gli animatori digitali: il problema e le soluzioni

L’utilizzo di Google Fonts crea problemi ai sensi del Gdpr: ecco perché migliaia di pubbliche amministrazioni (tra cui diverse scuole) hanno ricevuto un avviso da Monitora PA, che ipotizza un trasferimento negli USA dei dati personali dei cittadini. Ecco cosa sta succedendo e cosa fare

16 Set 2022
Antonio Guadagno

Ingegnere, consulente informatico, docente, formatore

google-font-orig

Non c’è pace per gli animatori digitali delle scuole italiane. Dopo le problematiche relative alla pandemia, sembrava essere giunto il momento di dedicarsi di nuovo alle mansioni previste del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD).

E invece no: un nuovo “alert” ha colpito le Pubbliche Amministrazioni e in particolare gli Istituti Scolastici.
Dopo la bufera di Google Analytics, su cui il Garante per la protezione dei dati personali aveva già rivolto la sua attenzione, l’interesse si è focalizzato su un illecito utilizzo del servizio Google Fonts API.

Mentre nel primo caso il problema poteva considerarsi alquanto marginale, poiché per una scuola (e non solo) non è fondamentale analizzare nel dettaglio i comportamenti di navigazione dei propri visitatori, lo stesso non può dirsi per l’utilizzo delle web font della famiglia Google.

€100 FINE in Germany For Using Google Fonts - A Simple Solution!

AGID e il carattere Titillium Web

L’Agenzia per l’Italia Digitale (AGID), in connubio con il Team per la Trasformazione Digitale, ha creato qualche anno addietro la piattaforma Docs Italia, una piattaforma basata sul progetto open source Read the Docs, per pubblicare documenti tecnici e amministrativi, e offre ai cittadini la possibilità di leggere e commentare documenti pubblici ed essere informati sull’andamento dei progetti.

WHITEPAPER
Gestione dei contratti e GDPR: guida all’esternalizzazione di attività dei dati personali
Legal
Privacy

A tale proposito, già nel 2017, sono state definite delle linee guida per il design dei servizi digitali che si inseriscono nel percorso europeo di miglioramento dei servizi nella vita del cittadino, al fine di rendere le amministrazioni e le istituzioni pubbliche più efficienti e inclusive.
All’interno di tali linee guide è presente, in corrispondenza della sezione relativa agli stili tipografici, un importante riferimento alle Web font di Google Fonts.

La famiglia di caratteri Titillium è nata all’interno dell’Accademia di Belle Arti di Urbino ed è distribuita con licenza Open Font License (OFL) da Google Fonts; tale set di caratteri è composto da numerosi font di diversi pesi tipografici (dall’Extra-Light all’Ultra-Bold) garantendo così un’estrema flessibilità di utilizzo nelle composizioni dei testi.

La sua fama nasce dal fatto che è stata scelta quale identità visiva dei servizi pubblici digitali italiani, ovvero come carattere tipografico istituzionale per la pubblica amministrazione online.

Google Analytics, che devono fare le aziende? Qualche risposta possibile

Il problema

Il servizio di Google Fonts può essere utilizzato da remoto, collegandosi al server di Google Fonts, o in locale, installando i font necessari direttamente nel proprio spazio web.
Nel primo caso occorre aggiungere un apposito link di stile al documento HTML, del tipo <link rel=”stylesheet” href=”https://fonts.googleapis.com/css?family=Tangerine”>.

Ogni volta che l’utente si collega alla pagina desiderata, il browser, per visualizzare i caratteri desiderati, deve inviare una richiesta verso il server fonts.googleapis.com.
Come specificato da Google, l’API Google Fonts è progettata per limitare la raccolta, l’archiviazione e l’utilizzo dei dati degli utenti finali solo a quanto necessario per la pubblicazione efficiente dei caratteri. Rimane registrato, naturalmente, tutto ciò che è legato alla richiesta HTTP, inclusi il timestamp, l’URL richiesto e tutte le intestazioni HTTP (incluse la stringa referrer e user agent) fornite in relazione all’utilizzo dell’API CSS; ma non gli indirizzi IP.

Ai sensi del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), gli indirizzi IP, gli ID pubblicità e i cookie sono dati personali protetti e quindi possono essere elaborati solo se sono soddisfatte tutte le condizioni previste dal GDPR stesso.
Ed ecco perché migliaia di pubbliche amministrazioni (tra cui diverse scuole) hanno ricevuto un avviso da Monitora PA, che ipotizza un trasferimento negli USA dei dati personali dei cittadini.

La soluzione più veloce per rimanere tranquilli è allora quella di evitare il più possibile di inserire codice esterno al sito web che crei connessioni verso server di terze parti, ma rimanere sempre nell’ambito del proprio dominio.
In altre parole, è sufficiente scaricare dal sito https://fonts.google.com/ il font desiderato e inserire i relativi file in una cartella del proprio spazio web; naturalmente la procedura è fattibile anche se non immediata per chi non abbia dimestichezza con la gestione remota di un sito e l’utilizzo dei fogli di stile (css).

Designers Italia in soccorso degli animatori digitali

Designers Italia è un progetto, a cura del Dipartimento per la Trasformazione Digitale in collaborazione con l’Agenzia per l’Italia Digitale (AGID), che si pone come punto di riferimento per la progettazione dei servizi pubblici digitali.

In particolare, i tecnici di Designers Italia hanno definito un modello di sito per le scuole italiane, sia per rispondere alle esigenze della comunità scolastica che per creare uno standard a livello nazionale.

L’adozione di tale modello permette di aderire alle linee guida di design per i siti internet e i servizi digitali della PA, fornendo un’esperienza coerente tra le istituzioni e facilitandone l’uso per i cittadini che si spostano tra varie scuole: esso comprende l’architettura dell’informazione, i template HTML e i temi CMS, corredati da una serie di guide pratiche a supporto.

Per venire incontro anche alle logiche carenze degli operatori scolastici, a inizio estate è stato messo a disposizione anche un nuovo tema per WordPress “Design Scuole Italia”; esso imposta automaticamente lo stile grafico del sito, i layout delle pagine e il menu di navigazione, permettendo di velocizzare l’adozione tecnica del modello e di focalizzarsi sulla creazione dei contenuti sulle pagine.

La buona notizia, oltre alla piena rispondenza ai requisiti di accessibilità, riguarda la problematica relativa ai Google Fonts: le famiglie di caratteri “ufficialmente consigliati” (Lora, Roboto Mono e Titillium Web) sono già incorporate in una cartella del tema WordPress e quindi utilizzabili senza alcuna richiesta verso server remoti (come per esempio fonts.googleapis.com).

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4