La guida

Incentivi auto 2022, come ottenere fino a 5mila euro di bonus

Con il decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale e subito in vigore, si punta a fornire incentivi auto per veicoli poco inquinanti, da quelli con motori a basso impatto ambientali fino ai mezzi elettrici: ecco come ottenere misure come gli incentivi auto 2022 rottamazione e acquisto

26 Mag 2022
Nicoletta Pisanu

Redazione AgendaDigitale.eu

incentivi auto 2022

Dal 16 maggio è possibile ottenere gli incentivi auto 2022 per veicoli poco inquinanti: la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto riguardante la misura permette da subito di applicare gli sconti nei contratti d’acquisto. Le richieste ufficiali però potranno essere presentate dal 25 maggio tramite la piattaforma ecobonus del Mise – Ministero dello Sviluppo economico, raggiungibile al sito ecobonus.mise.gov.it .

Gli incentivi auto rientrano in una misura che comprende anche benefici per qui acquista moto non inquinanti. Gli obiettivi sono improntati alla sostenibilità ambientale (si veda anche tra le misure green il bonus fotovoltaico o il bonus trasporti pubblici, una misura a sostegno anche del reddito come bonus 200 euro pensionati e lavoratori o il reddito di cittadinanza).

Approfondiamo tutti gli incentivi auto disponibili e come richiederli.

Bonus mobili ed elettrodomestici: cos’è, requisiti e domanda

Come ottenere gli incentivi auto 2022

Si possono richiedere gli incentivi a partire dal 25 maggio 2022 sull’apposita piattaforma ecobonus predisposta dal Mise. Tuttavia, come riporta il testo in Gazzetta Ufficiale, già dal 16 maggio i contratti d’acquisto effettuati contemplano la possibilità di accedere alla misura, fino a esaurimento fondi.

WHITEPAPER
Energia rinnovabile: il mercato e il panorama degli incentivi per l’eolico
Sviluppo Sostenibile
Utility/Energy

Incentivi auto elettriche, come funzionano

Per auto elettriche sono previsti finanziamenti per

  • 220 milioni di euro nel 2022
  • 230 milioni di euro nel 2023
  • 245 milioni di euro nel 2024.

Secondo il decreto, per le auto elettriche (quindi categoria M1 nella fascia di emissioni 0-20 g/km), dal costo fino a 35 mila euro + Iva, si può chiedere un incentivo di 3.000 euro, più altri 2.000 euro se al contempo viene rottamata un’auto di classe inferiore a Euro5.

Incentivi auto 2022: categoria ibride plug-in

Sono stanziati invece per i veicoli ibridi plug-in:

  • 225 milioni di euro nel 2022
  • 235 milioni di euro nel 2023
  • 245 milioni di euro nel 2024

Si tratta dei veicoli compresi nella categoria M1 nella fascia di emissione 21-60 g/km, con un prezzo fino a 45.000 euro + Iva: in questo caso si possono chiedere incentivi per 2.000 euro più altri 2.000 per rottamare in contemporanea un veicolo di classe inferiore a Euro5.

Incentivi auto endotermiche a basse emissioni

Per l’acquisto di veicoli endotermici a basse emissioni sono previsti:

  • 170 milioni di euro nel 2022
  • 150 milioni di euro nel 2023
  • 120 milioni di euro nel 2024

I veicoli sono endotermici a basse emissioni sono quelli compresi nella categoria M1 nella fascia di emissioni 61-135 g/km, con prezzo fino a 35.000 euro + Iva: in questo caso si possono chiedere fino a 2.000 euro di contributi se nel mentre viene rottamata un’auto di classe inferiore a Euro5.

Bonus furgoni 2022

Gli incentivi fin qui descritti sono destinati alle persone fisiche. Per le PMI che si occupano di trasporti, sono previsti altri incentivi per acquistare veicoli commerciali N1 e N2 elettrici con contestuale rottamazione di veicolo di classe inferiore a Euro4.

Incentivi auto elettriche PMI

Per le PMI sono previsti incentivi per mezzi di categoria N1 ed N2 elettrici.

Categoria N1 elettrici

  • fino a 1,5 tonnellate: incentivo 4.000 euro
  • più di 1,5 tonnellate fino a 3,5 tonnellate: incentivo 6.000 euro

Categoria N2 elettrici

  • Più di 3,5 tonnellate e fino a 7 tonnellate: incentivo 12.000 euro
  • Più di 7 tonnellate e fino a 12 tonnellate: incentivo 14.000 euro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3