Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Il servizio online

Gazzetta ufficiale, cos’è e come consultare bandi e concorsi (online)

Gazzetta ufficiale che cos’è: tutte le informazioni su come consultare la pubblicazione realizzata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato in collaborazione con il Ministero della Giustizia per garantire ai cittadini la consultazione gratuita delle norme vigenti in Italia

11 Ott 2019

Nicoletta Pisanu


La Gazzetta ufficiale italiana è uno strumento utile per restare aggiornati sulle norme vigenti: la pubblicazione dello Stato infatti consente di conoscere le leggi presenti Italia. Il suo valore è tale che le norme entrano in vigore quando vengono pubblicate sulle sue pagine. Oltre alla versione cartacea, esiste un ricco sito internet che raccoglie le norme pubblicate: il servizio online di consultazione è un esempio di dematerializzazione.

Si può dire che la Gazzetta ufficiale online è un tassello dell’Agenda Digitale: non solo perché contiene le leggi sulla trasformazione digitale Paese, ma anche perché contribuisce una visione allargata di cittadinanza digitale, consapevole e informata sulle evoluzioni normative in atto (digitali e non).

Che cos’è la Gazzetta Ufficiale

Di fatto, la Gazzetta ufficiale è assimilabile a un bollettino. È edita dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, viene pubblicata in collaborazione con il Ministero della Giustizia che si occupa anche della sua redazione. La Gazzetta ufficiale esiste in formato cartaceo: in questo caso è acquistabile tramite abbonamento oppure nelle librerie concessionarie presenti in tutta Italia, nel punto vendita dell’Istituto Poligrafico in piazza Verdi a Roma o per corrispondenza. Tuttavia, dal 2009 è disponibile anche online.

La versione digitalizzata della Gazzetta Ufficiale ha integrato un sistema per garantire l’autenticità delle informazioni. Il Codice dell’Amministrazione digitale infatti prevede che le pubblicazioni digitali siano valide a effetto di legge quando la pubblicazione garantisce la conformità dei documenti agli originali. Per garantire la propria autenticità, la Gazzetta Ufficiale si serve del timbro e della firma digitale. Il timbro viene apposto su ogni pagina della Gazzetta, mentre la firma è apposta dal responsabile della pubblicazione. Per verificare l’autenticità dei documento in versione cartacea, l’Istituto Poligrafico ha messo a disposizione un’applicazione che rileva eventuali manomissioni.

Gazzetta Ufficiale feed RSS

Per restare sempre aggiornati sulle pubblicazioni della Gazzetta Ufficiale, è disponibile un servizio feed RSS. Questo consente di ricevere sui propri dispositivi (computer o smartphone) il sommario della più recente pubblicazione della serie della Gazzetta Ufficiale che si desidera leggere. Questo sistema permette di non accedere ogni volta al portale, in quanto il sommario include i link degli atti pubblicati.
Per utilizzare questo servizio online, oltre a disporre della connessione internet, serve un’app o un software Reader, si possono trovare gratuitamente o sono già integrati nei browser. In seguito, è necessario selezionare sul portale della Gazzetta Ufficiale il feed RSS che si desidera ricevere: si trovano sulla home page in “Ultime Gazzette pubblicate”. La selezione avviene cliccando sull’icona arancione del feed. Da quel momento, si riceveranno gli aggiornamenti in tempo reale a ogni pubblicazione di proprio interesse.

Gazzetta Ufficiale sezioni

Le macro suddivisioni della Gazzetta ufficiale sono la Parte I e la Parte II. A loro volta, si suddividono in serie e fogli.

La parte prima è suddivisa in:

  • Serie generale – pubblicata tutti i giorni feriali;
  • I Serie Speciale – Corte Costituzionale – esce il mercoledì;
  • II Serie Speciale – Unione Europea – esce lunedì e giovedì;
  • III Serie Speciale – Regioni – pubblicata di sabato;
  • IV Serie Speciale – Concorsi ed esami – martedì e venerdì;
  • V Serie Speciale – Contratti Pubblici – lunedì, mercoledì e venerdì.

Nella parte prima, la Serie generale include le norme fatte dalle amministrazioni statali. Si trovano in questa sezione le leggi, i decreti presidenziali, ministeriali e di altre autorità, gli atti degli organi costituzionali e le circolari.

La I Serie speciale dedicata alla Corte costituzionale, viene pubblicata il mercoledì e riporta, appunto, le sentenze e le ordinanze della Corte, ma anche ricorsi e ordinanze rimessi al suo giudizio. La II Serie speciale è dedicata all’Unione Europea e riporta regolamenti e direttive comunitarie. È equivalente alla serie L della Gazzetta ufficiale della Comunità europea. La III Serie speciale raccoglie gli atti emessi dalle regioni, di interesse nazionale. Tra questi ci sono i decreti presidenziali e le leggi regionali.

Gazzetta Ufficiale concorsi pubblici

La IV Serie speciale riguarda i concorsi pubblici ed è utile per aggiornarsi su graduatorie, nomine e diari d’esami. Per esempio, a ottobre 2019 è stato pubblicato l’annuncio della ricerca di 616 operatori giudiziari, con tutte le indicazioni per partecipare al concorso.

Gazzetta ufficiale bandi e appalti

Particolare attenzione va riservata alla V Serie speciale, tutta dedicata ai Contratti pubblici. Vengono qui pubblicizzate le gare pubbliche: una sezione dedicata al procurement dunque. Questa serie è stata istituita nel 2007 ed è molto importante per gli addetti ai lavori per restare informati sui bandi della pubblica amministrazione. Raccoglie infatti bandi e avvisi, gli esiti delle gare, gli avvisi di annullamento, differimento o rettifica dei bandi e delle procedure di gara, ma anche le aste immobiliari e altre procedure pubbliche.

La Parte seconda della Gazzetta Ufficiale invece include una sola sottosezione: il Foglio delle inserzioni. Questa pubblicazione esce martedì, giovedì e sabato e include inserzioni commerciali o giudiziarie di soggetti pubblici e privati. Vi si trovano per esempio ammortamenti, espropri, varianti, specialità medicinali, convocazioni d’assemblea, dichiarazioni di morte presunta.

Come consultare Gazzetta Ufficiale

Il sito della Gazzetta Ufficiale ha un menù suddiviso in sei sezioni:

  • Gazzetta ufficiale: una sezione generale di spiegazione sulla pubblicazione
  • Guida all’uso: un vademecum su come consultare la Gazzetta ufficiale
  • FAQ: le risposte alle domande più frequenti
  • Inserzioni: tutte le regole per pubblicare nella V Serie speciale gli atti in ambito procurement (bandi di gara e altri documenti commerciali della PA), ma anche i documenti previsti dalla Parte seconda;
  • Abbonamenti: le modalità per sottoscrivere un abbonamento;
  • Vendita: tutte le indicazioni su dove acquistare la Gazzetta ufficiale e il costo.

In home page sulla destra è disponibile un box con le ultime Gazzette pubblicate, disponibili per la consultazione.

Archivio Gazzetta Ufficiale

Nella parte inferiore della home page, sulla sinistra sono disponibili le news, con tutti gli ultimi atti pubblicati e gli aggiornamenti. A sinistra invece, è disponibile l’archivio completo. Sono qui disponibili sia le Gazzette ufficiali in formato testuale che quelle in formato PDF, tra queste ultime anche quelle pubblicate dal 1861.

L’archivio completo della Gazzetta Ufficiale è il mezzo principale per la consultazione. Permette di trovare i testi delle norme ma anche intere pubblicazioni. Si può effettuare la ricerca per parole chiave anche di singoli atti, oppure le Gazzette ufficiali in formato testuale per anno di pubblicazione.

Normattiva

Il portale Normattiva, disponibile tramite link dal sito della Gazzetta Ufficiale, permette la ricerca degli atti numerati pubblicati nella Serie Generale della Gazzetta Ufficiale. Sono inclusi ad esempio le leggi e i decreti legge o i decreti legislativi, ma anche i decreti del Presidente della Repubblica numerati.

Il portale è stato creato in ottemperanza all’articolo 107 della legge 388/2000 che prevede lo stanziamento di fondi per “iniziative volte a promuovere l’informatizzazione e la classificazione della normativa vigente al fine di facilitarne la ricerca e la consultazione gratuita”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4