Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

La guida

Telemaco, che cos’è e a cosa serve: tutti i servizi online

Telemaco è uno strumento online legato al Registro delle imprese e alle Camere di commercio, che permette alle pubbliche amministrazioni di ottenere con facilità tutti i dati necessari relativi alle aziende

05 Nov 2019

Nicoletta Pisanu

Giornalista


Telemaco, uno strumento per facilitare il lavoro della pubblica amministrazione nel reperire dati e documentazione sulle imprese. Un servizio online legato al Registro imprese e al sistema delle banche dati delle Camere di commercio, pensato per far risparmiare tempo e risorse alle amministrazioni che hanno bisogno di svolgere visure, trovare nominativi degli organigrammi aziendali e anche ottenere certificazioni sull’iscrizione al Registro imprese da parte delle aziende. Vediamo quindi in cosa consiste il servizio Telemaco, quali sono le sue caratteristiche e come iscriversi.

Che cos’è e a cosa serve Telemaco

Telemaco è il sistema online per accedere al Registro imprese. È utile anche per poter prendere visione, in generale, dei diversi database delle Camere di Commercio. Uno strumento a disposizione delle Pubbliche amministrazioni per svolgere attività di consultazione riguardo ai dati delle imprese. In particolare, di:

  • visure storiche e ordinarie
  • bilanci societari
  • atti di impresa (passaggi di proprietà, contratti, documenti legali)
  • Sedi e organigramma aziendale (sia quello attuale che l’eventuale organigramma passato)
  • Brevetti
  • Protesti

Il sistema è veloce e comodo, utile per ottenere tutte le informazioni necessarie sulle aziende senza dover avanzare richieste, cercare contatti o perdersi in burocrazia. Telemaco consente quindi di risparmiare molto tempo. Le pubbliche amministrazioni potranno svolgere, grazie al sistema Telemaco online, tutte le verifiche sulle aziende in caso di gara, come previsto dal Codice appalti. Oltre a ciò, è possibile constatare se l’impresa sia meritevole di agevolazioni, attraverso la verifica dei requisiti. Uno strumento quindi che aiuta le amministrazioni pubbliche a perseguire la legalità, avendo i mezzi per controllare in modo rapido ed efficace eventuali dichiarazioni mendaci o situazioni poco chiare.

Ma non solo. Il sistema online Telemaco è utile per inoltrare pratiche, richiedere copie di certificazioni (di iscrizione al Registro imprese da parte delle aziende) e controllare l’avanzamento di tali richieste. Questa funzionalità si può richiedere al momento dell’iscrizione al servizio online, da effettuarsi attraverso il sito internet del Registro imprese.

Il servizio Telemaco dati

Le pubbliche amministrazioni possono anche estrarre informazioni dai database Telemaco. Per farlo, devono servirsi del servizio Telemaco Dati e dotarsi di un apposito software: il formato scelto per i dati infatti è l’XML, che non è leggibile. Serve dunque un software capace da una parte di estrarre i dati, dall’altra di renderli leggibili e facilmente consultabili attraverso soluzioni grafiche.

Il servizio è stato pensato per consentire alle pubbliche amministrazioni di avere sempre dati aggiornati quando ne hanno bisogno, per integrare in modo efficiente i propri database con le informazioni del Registro imprese. Attraverso il servizio Telemaco Dati è possibile estrarre diverse tipologie di informazione in base a tre funzioni:

  • Ricerca – Consente di effettuare ricerche attraverso l’uso:
  1. della denominazione – basta inserire alcune parole presenti nella denominazione dell’azienda che si sta cercando e così avere una lista di tutte le imprese iscritte nel registro che contengono nella loro denominazioni quelle parole
  2. del codice fiscale – possedendo il codice fiscale di un’azienda e inserendolo nel sistema Telemaco, si può risalire a quale sia l’azienda ricercata
  3. delle persone fisiche – inserendo nome e cognome di una persona è possibile vedere se ha cariche in azienda.
  • Dati visure – rende possibile svolgere:
  1. Visure ordinarie, attraverso l’inserimento del numero REA dell’azienda ricercata e la provincia di appartenenza.
  2. Visure storiche, inserendo gli stessi dati necessari per le visure ordinarie.
  • Schede – è possibile estrarre anche schede relativi a:
  1. persona – si ottiene partendo dall’inserimento del codice fiscale di una persona. Il risultato è l’elenco di tutte le aziende in cui il soggetto ha dei ruoli.
  2. Persona completa – come nel caso precedente, inserendo il codice fiscale di una persona fisica si potranno ottenere sia dati relativi al soggetto che ai ruoli ricoperti in azienda.
  3. partecipazioni in altre società – permette di avere la lista di quote e azioni in possesso alla persona fisica o giuridica. Anche in questo caso bisogna inserire il codice fiscale.
  4. storico delle partecipazioni in altre società – come per la scheda precedente, ma in aggiunta vengono indicate anche le partecipazioni passate.

Telemaco, come iscriversi

La pubblica amministrazione che ha bisogno di usare Telemaco per consultare i dati delle imprese, deve iscriversi online al servizio sul sito del Registro imprese. Così come l’utilizzo vero e proprio di questo strumento informatico, anche iscriversi è facile e veloce. Infatti, per ottenere i propri dati di accesso al sistema e iniziare a usarlo a proprio piacere, si dovrà semplicemente compilare una scheda di anagrafica, inserendo i dati dell’ente che si rappresenta, i propri dati anagrafici e informazioni relative a quale servizio offerto da Telemaco si ha intenzione di aderire. La scelta ricadrà su una delle sue possibili strade da intraprendere, da una parte il servizio dedicato solo alla consultazione e dall’altra il servizio che oltre alla consultazione dei dati permette anche di inviare richieste e ottenere certificati.

In base alla scelta che si decide di effettuare, cambiano i tempi di attivazione del servizio Telemaco. Infatti, il servizio online sarà subito disponibile se si sceglie di svolgere solo la consultazione del database. Al contrario, in caso si volesse procedere con l’invio di documenti e si scegliesse dunque questa tipologia di servizio, l’attivazione sarà possibile in subordine alla proposta di adesione al servizio.

Come contattare Telemaco

Contattare Telemaco e ricevere aiuto è semplice. Sul sito del Registro imprese, in alto a destra, è presente un’icona che rappresenta un paio di cuffie: cliccandoci sopra si aprirà una pagina per rivolgersi all’assistenza del servizio. Si aprirà una schermata che invita, attraverso diverse icone, a selezionare un argomento per richiedere assistenza specifica. È possibile ottenere informazioni per l’adesione al servizio, l’accesso, nel caso si scordassero username e password per accedere alla propria area personale, ma anche aiuto su come svolgere le misure, ottenere l’invio dei documenti richiesti e prendere visione delle pratiche e dei costi di Telemaco.

Invece, per compilare la pratica telematica, il sito del servizio Telemaco invita gli utenti a rivolgersi alla propria camera di commercio. Nel caso attraverso l’assistenza guidata non si ottenessero le informazioni necessarie, si potrà inoltrare un messaggio personale oppure prenotare un appuntamento telefonico selezionando una fascia oraria e il giorno, secondo un calendario di disponibilità.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4