La guida

Telemaco: cos’è, a cosa serve, come funziona e servizi online

Telemaco è uno strumento online legato al Registro delle imprese e alle Camere di commercio, che permette alle pubbliche amministrazioni di ottenere con facilità tutti i dati necessari relativi alle aziende

27 Lug 2020
Nicoletta Pisanu

Redazione AgendaDigitale.eu

documenti_78506326

Telemaco, uno strumento per facilitare il lavoro della pubblica amministrazione nel reperire dati e documentazione sulle imprese. Un servizio online legato al Registro imprese e al sistema delle banche dati delle Camere di commercio, pensato per far risparmiare tempo e risorse alle amministrazioni che hanno bisogno di svolgere visure, trovare nominativi degli organigrammi aziendali e anche ottenere certificazioni sull’iscrizione al Registro imprese da parte delle aziende. Vediamo quindi in cosa consiste il servizio Telemaco, quali sono le sue caratteristiche e come iscriversi.

Che cos’è e a cosa serve Telemaco

Telemaco è il sistema online per accedere al Registro imprese. È utile anche per poter prendere visione, in generale, dei diversi database delle Camere di Commercio. Uno strumento a disposizione delle Pubbliche amministrazioni per svolgere attività di consultazione riguardo ai dati delle imprese. In particolare, di:

  • visure storiche e ordinarie
  • bilanci societari
  • atti di impresa (passaggi di proprietà, contratti, documenti legali)
  • Sedi e organigramma aziendale (sia quello attuale che l’eventuale organigramma passato)
  • Brevetti
  • Protesti

Il sistema è veloce e comodo, utile per ottenere tutte le informazioni necessarie sulle aziende senza dover avanzare richieste, cercare contatti o perdersi in burocrazia. Telemaco consente quindi di risparmiare molto tempo. Le pubbliche amministrazioni potranno svolgere, grazie al sistema Telemaco online, tutte le verifiche sulle aziende in caso di gara, come previsto dal Codice appalti. Oltre a ciò, è possibile constatare se l’impresa sia meritevole di agevolazioni, attraverso la verifica dei requisiti. Uno strumento quindi che aiuta le amministrazioni pubbliche a perseguire la legalità, avendo i mezzi per controllare in modo rapido ed efficace eventuali dichiarazioni mendaci o situazioni poco chiare.

Ma non solo. Il sistema online Telemaco è utile per inoltrare pratiche, richiedere copie di certificazioni (di iscrizione al Registro imprese da parte delle aziende) e controllare l’avanzamento di tali richieste. Questa funzionalità si può richiedere al momento dell’iscrizione al servizio online, da effettuarsi attraverso il sito internet del Registro imprese.

Come funziona e come utilizzare il servizio Telemaco dati

Le pubbliche amministrazioni possono anche estrarre informazioni dai database Telemaco. Per farlo, devono servirsi del servizio Telemaco Dati e dotarsi di un apposito software: il formato scelto per i dati infatti è l’XML, che non è leggibile. Serve dunque un software capace da una parte di estrarre i dati, dall’altra di renderli leggibili e facilmente consultabili attraverso soluzioni grafiche.

Il servizio è stato pensato per consentire alle pubbliche amministrazioni di avere sempre dati aggiornati quando ne hanno bisogno, per integrare in modo efficiente i propri database con le informazioni del Registro imprese. Attraverso il servizio Telemaco Dati è possibile estrarre diverse tipologie di informazione in base a tre funzioni:

  • Ricerca – Consente di effettuare ricerche attraverso l’uso:
  1. della denominazione – basta inserire alcune parole presenti nella denominazione dell’azienda che si sta cercando e così avere una lista di tutte le imprese iscritte nel registro che contengono nella loro denominazioni quelle parole
  2. del codice fiscale – possedendo il codice fiscale di un’azienda e inserendolo nel sistema Telemaco, si può risalire a quale sia l’azienda ricercata
  3. delle persone fisiche – inserendo nome e cognome di una persona è possibile vedere se ha cariche in azienda.
  • Dati visure – rende possibile svolgere:
  1. Visure ordinarie, attraverso l’inserimento del numero REA dell’azienda ricercata e la provincia di appartenenza.
  2. Visure storiche, inserendo gli stessi dati necessari per le visure ordinarie.
  • Schede – è possibile estrarre anche schede relativi a:
  1. persona – si ottiene partendo dall’inserimento del codice fiscale di una persona. Il risultato è l’elenco di tutte le aziende in cui il soggetto ha dei ruoli.
  2. Persona completa – come nel caso precedente, inserendo il codice fiscale di una persona fisica si potranno ottenere sia dati relativi al soggetto che ai ruoli ricoperti in azienda.
  3. partecipazioni in altre società – permette di avere la lista di quote e azioni in possesso alla persona fisica o giuridica. Anche in questo caso bisogna inserire il codice fiscale.
  4. storico delle partecipazioni in altre società – come per la scheda precedente, ma in aggiunta vengono indicate anche le partecipazioni passate.

Come iscriversi al sito e usufruire dei servizi online disponibili

La pubblica amministrazione che ha bisogno di usare Telemaco per consultare i dati delle imprese, deve iscriversi online al servizio sul sito del Registro imprese. Così come l’utilizzo vero e proprio di questo strumento informatico, anche iscriversi è facile e veloce. Infatti, per ottenere i propri dati di accesso al sistema e iniziare a usarlo a proprio piacere, si dovrà semplicemente compilare una scheda di anagrafica, inserendo i dati dell’ente che si rappresenta, i propri dati anagrafici e informazioni relative a quale servizio offerto da Telemaco si ha intenzione di aderire. La scelta ricadrà su una delle sue possibili strade da intraprendere, da una parte il servizio dedicato solo alla consultazione e dall’altra il servizio che oltre alla consultazione dei dati permette anche di inviare richieste e ottenere certificati.

In base alla scelta che si decide di effettuare, cambiano i tempi di attivazione del servizio Telemaco. Infatti, il servizio online sarà subito disponibile se si sceglie di svolgere solo la consultazione del database. Al contrario, in caso si volesse procedere con l’invio di documenti e si scegliesse dunque questa tipologia di servizio, l’attivazione sarà possibile in subordine alla proposta di adesione al servizio.

Come contattare l’assistenza Telemaco

Contattare Telemaco e ricevere aiuto è semplice. Sul sito del Registro imprese, in alto a destra, è presente un’icona che rappresenta un paio di cuffie: cliccandoci sopra si aprirà una pagina per rivolgersi all’assistenza del servizio. Si aprirà una schermata che invita, attraverso diverse icone, a selezionare un argomento per richiedere assistenza specifica. È possibile ottenere informazioni per l’adesione al servizio, l’accesso, nel caso si scordassero username e password per accedere alla propria area personale, ma anche aiuto su come svolgere le misure, ottenere l’invio dei documenti richiesti e prendere visione delle pratiche e dei costi di Telemaco.

telemaco

Invece, per compilare la pratica telematica, il sito del servizio Telemaco invita gli utenti a rivolgersi alla propria camera di commercio. Nel caso attraverso l’assistenza guidata non si ottenessero le informazioni necessarie, si potrà inoltrare un messaggio personale oppure prenotare un appuntamento telefonico selezionando una fascia oraria e il giorno, secondo un calendario di disponibilità.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4