LE E-AGENDE DEI COMUNI

Ferrara si “svecchia” con i servizi digitali

E’ fra le città più “old” d’Italia con oltre 260 anziani ogni 100 giovani. La sfida è dunque colmare il digital gap culturale. De Luigi: “Spinta forte sui servizi su misura di esigenze territoriali”. In via di approvazione l’Agenda digitale

18 Nov 2014
luigi-141114113805

Definire gli elementi principali per l’innovazione tecnologica delle infrastrutture e dei servizi online della città: questo l’obiettivo alla base dell’Agenda digitale di Ferrara. Il Comune sta mettendo a punto gli ultimi dettagli per poi approvare il piano e spingere l’acceleratore in prima battuta sui servizi e sull’abbattimento del digital divide culturale, essendo Ferrara una città tra le più anziane di Italia (261 anziani ogni 100 giovani-dati Istat 2013). Ma molto altro c’è sul piatto. “Il sistema dei servizi online per i cittadini è stato significativamente incrementato in questi ultimi anni e nei prossimi mesi si intende completare la copertura dei servizi possibili – annuncia il Responsabile dei servizi informatici del Comune, Fabio De Luigi -. Si annoverano in questo elenco servizi per l’infanzia e le scuole, per le imprese e l’edilizia, per i turisti, la viabilità ed i sistemi di pagamento online”. E considerata la vocazione turistico-culturale della città “priorità è stata il sistema di prenotazioni e acquisto biglietti per mostre, teatri e musei e un servizio integrato di carta turistica online, che comprende anche scontistiche varie”, puntualizza De Luigi.

Grande attenzione è stata posta anche sui servizi all’infanzia e scolastici (iscrizioni online, pagamenti delle varie rette) “per andare incontro a una fascia di popolazione già digitalizzata e che trae grande beneficio da questi sistemi”, aggiunge De Luigi evidenziando che il servizio è stato già utilizzato per oltre il 70% delle iscrizioni agli asili nido e alle scuole materne. È sui servizi dunque che il Comune sta investendo maggiormente. E il 2015 riserverà tutta una serie di novità: “Completeremo il sistema dei servizi online inserendo tutta la certificazione anagrafica, migliorando significativamente quelli professionisti dell’edilizia, attivando la presentazione completa della pratica edilizia online e la sua integrazione nei sistemi di back-office – annuncia De Luigi -. L’Agenda digitale in via di approvazione prevede anche l’attivazione di un sistema unificato di raccolta delle segnalazioni dei cittadini, prevalentemente legate al decoro urbano e ai lavori pubblici, e una newsletter personalizzata basata sulla caratteristiche e necessità del singolo residente, anche grazie all’intero insieme di banche dati di cui il Comune dispone. Inoltre, e questo è l’altro grande filone dell’Agenda digitale locale di Ferrara, saranno organizzati momenti formativi all’uso delle tecnologie soprattutto per anziani inserendovi anche aspetti social ed estendendo questi interventi anche ad alcuni comuni limitrofi. Va detto che molti di questi progetti saranno realizzati anche con il contributo o il supporto della Regione Emilia-Romagna”.

Per la messa a punto dei servizi il Comune ha deciso di “aprire” ai cittadini, “i quali sono invitati a presentare proposte sulle tematiche dell’online con momenti sia in presenza che in rete per orientare le nostre azioni future. E sul tema dell’open data abbiamo in corso un processo continuativo e incrementale che si arricchisce man mano che i sistemi interni vengono adeguati nel processo di manutenzione ordinaria”.

Determinante anche il ruolo delle infrastrutture a banda larga: “Sono rilevanti sotto diversi punti di vista: anzitutto per consentire di disporre di servizi qualificati in modo indipendente dalla sede ove vengono erogati, poi per poter utilizzare tecnologie cloud, di cui già facciamo ampio uso nell’erogazione dei servizi online ai cittadini oltre che al nostro interno”, spiega De Luigi. In dettaglio, il Comune di Ferrara dispone di una Man in fibra ottica che tocca la maggior parte delle proprie sedi (le principali 20) e una serie di accessi a banda larga per le rimanenti 30 sedi. Il provider di servizi Internet è Lepida. “Poniamo grande attenzione nell’attivare servizi online che siano compatibili con la maggior parte delle offerte commerciali di connettività per privati, oltre che attivare ove possibile iniziative per contrastare il digital divide tecnologico ancora presente in alcune zone”, puntualizza il responsabile dei Servizi informatici. Il Comune di Ferrara è molto attivo anche nell’ambito dell’interrelazione con altre amministrazioni affinché sia possibile beneficiare al massimo degli effetti della digitalizzazione: “Il Comune di Ferrara partecipa a numerosi tavoli di coordinamento a scala regionale su vari aspetti dell’Agenda digitale regionale (e quindi nazionale), sia tecnologici che sui servizi. Tra i vari contributi si segnala la sperimentazione avanzata sui sistemi di presentazione completa delle pratiche edilizie online e loro integrazione sui sistemi interni di back-office (progetto Sieder) e con il mondo della banche dati comunali e catastali”, aggiunge De Luigi.

Last but not least la digitalizzazione della PA può in molti casi diminuire i costi dei servizi ai cittadini e della struttura stessa della PA una volta a regime, “ma tutto ciò solo a fronte di investimenti iniziali in formazione, infrastrutture e servizi la cui messa a regime può durare anche diversi anni”, dice De Luigi. “Ci siamo trovati spesso a valutare, nel momento della decisione se attivare o meno progetti di innovazione, anche il miglioramento dei servizi percepiti dai cittadini, la cui valutazione – sia essa risparmio economico per i cittadini stessi ad esempio diminuendo gli spostamenti o usufruendo di servizi h24 – sta fuori dei confini di valutazione delle varie spending review nazionali e locali. Un tipico caso è l’informatizzazione completa della presentazione online delle pratiche di Sportello Unico Attività Produttive in cui è preponderante il miglioramento dei servizi agli utenti, mentre nella messa online del sistema di certificazione anagrafica è più evidente la diminuzione dei costi riducendo spese di personale o addirittura non attivando nuove sedi”.

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 3