gli auspici

Innovazione in Sanità, il nuovo Governo sblocchi la paralisi: ecco le priorità

Supporto alle industrie che fanno innovazione nel sistema socio sanitario, attenzione alla cyber security, prosieguo del percorso avviato nel 2012 sulla Telemedicina e riprogettazione del FSE nell’era di intelligenza artificiale e big data. Ecco quali dovrebbero essere le priorità del nuovo esecutivo in ambito sanitario

11 Set 2019
Sergio Pillon

Coordinatore della Trasformazione Digitale, ASL di Frosinone

sanità

Sull’innovazione della Sanità italiana con il nuovo Governo le premesse sembrano buone, anzi direi ottime. Un Consiglio dei ministri con l’età media più bassa nella storia dei Governi della Repubblica italiana.

Non siamo ancora ai nativi digitali ma probabilmente sanno come configurare una smartphone, la tesi di laurea o almeno la tesina della maturità l’hanno fatta con il PC, magari prenotano le vacanze da un portale on line e sanno usare bene il pacchetto office. Le basi ci sono tutte ma ministro giovane non fa automaticamente ministro con capacità di Leadership nell’innovazione e nei governi precedenti abbiamo avuto esempi sfortunati in questo campo. Da Baby Boomer “atipico” mi sento di dare qualche consiglio, sull’innovazione che vorrei nel sistema salute, interpretando anche quella “maggioranza silenziosa” di colleghi contenti e cornuti, che vincono ogni anno premi sull’innovazione digitale con splendidi progetti e che non riescono neppure ad avere un posto di responsabilità nella propria azienda sanitaria.

Un progetto per la silver economy

Un ministro dell’Innovazione, chissà se riuscirà a far capire al MISE che ha finanziato il sostegno alle aziende per realizzare progetti di innovazione digitale dimenticando completamente i profili sanitari, che dico sanitari, ha dimenticato anche quelli sociosanitari, che il SSN con i suoi 114 miliardi all’anno di spesa pubblica e 1.200 euro annui che escono dalla tasche di ogni famiglia italiana, ha necessità assoluta ed urgente di progetti relativi alla “silver economy”?

WHITEPAPER
Sensori intelligenti e Sanità: quali tipologie a supporto delle terapie farmacologiche?
Sanità
Smart health

Questi progetti e questi modelli non devono necessariamente essere a carico del SSN; le famiglie italiane, che sostengono un esercito di oltre un milione di badanti, se ci fossero strumenti validi, certificati, di telecontrollo del paziente anziano, strumenti che evitano o riducono il ricorso urgente al pronto soccorso, sarebbero disposte a pagarli o a contribuire di tasca propria o con forme di assistenza integrativa. Le persone con disabilità, in continua crescita hanno bisogno di innovazione tecnologica: finanziare e regolamentare l’innovazione nel sistema sociosanitario consente di supportare anche queste famiglie.

Innovazione e sicurezza in sanità

Innovazione e sicurezza in sanità, un altro dei temi chiave per un ministro dell’innovazione. Gli inglesi hanno fato un CARECert, un centro unico per la sicurezza del SSN, da noi probabilmente servirebbe una rete di CERT sanitari regionali ma si tratta di un tema ineludibile nell’innovazione digitale in sanità, innovazione digitale che dovrebbe essere ben più rappresentata in AGID, oggi lontana del SSN.

Un ministro della Salute nuovo che speriamo vada a fare una ricerca sul sito del Ministero della Salute con le parole chiave “digitale” oppure “telemedicina” , in modo da accorgersi che sta finanziando con € 17.432.447,00 nel 2019 ed altrettanti nel 2020 e nel 2021 l’obiettivo strategico “Promozione delle azioni prioritarie, previste dal Patto per la sanità digitale e identificate dalla Cabina di Regia NSIS integrata, per il conseguimento degli obiettivi di efficienza, trasparenza e sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale, attraverso l’impiego sistematico dell’innovazione digitale in sanità.” e nel dettaglio la “la Mappatura delle esperienze di telemedicina sul territorio nazionale in coerenza con quanto definito nelle linee di indirizzo in materia di telemedicina” . Fino ad oggi la mappatura non è stata completata per “Mancata collaborazione delle amministrazioni e organismi coinvolti”.

Tutto bene, peccato che le linee di indirizzo per la telemedicina siano state approvate nel 2014-2015, e verificare nel 2019 le attività in base a quelle regole sia piuttosto superato e che una commissione abbia lavorato per tre anni sulle criticità e sugli aggiornamenti delle linee di indirizzo sulla Telemedicina e abbia chiesto di incontrare il Ministero nel 2018 senza mai avere neppure un appuntamento, segnalando proprio come criticità la mancata collaborazione degli organismi regionali e la necessità di aggiornamento delle linee di indirizzo!

Nei LEA, le Regioni sono state giudicate “adempienti” su questi temi avendo fatto cose che non sono neppure citate nelle linee di indirizzo per la Telemedicina perché la Telerefertazione non è telemedicina! Sembra chiedere troppo immaginare che delle linee di indirizzo dal 5 anni fa, che sono presenti in ogni legge regionale debbano essere aggiornate, secondo quanto previsto nella stessa delibera di approvazione? Che i LEA sul tema vadano verificati da esperti che conoscono queste linee di indirizzo?

L’aggiornamento delle regole sul Fascicolo Sanitario Elettronico

L’aggiornamento delle regole sul Fascicolo Sanitario Elettronico, FSE, un altro punto chiave che viene chiesto a gran voce “dal basso”. Lo vogliamo chiamare FSE 2.0. servizi di fascicolo, o Big Data. Il CNR, che è stato uno dei primi estensori delle regole tecniche del fascicolo chiede a gran voce un tavolo per aggiornarlo con regole che ne consentano un uso nel mondo del Big Data, con i servizi di fascicolo.

Onorevole Ministro della salute, non varrebbe la vale pena di rivedere questa “cabina di regia integrata” rivedendo i Tavoli Tecnici ed i Gruppi di lavoro?

Conclusioni

Riassumendo nella mia letterina a Babbo Natale/nuovo governo che cosa chiedo?

Al ministro dell’Innovazione un supporto vero, efficace alle industrie che fanno innovazione nel sistema socio sanitario e una attenzione alla cyber security nel SSN , security by design e non solo GDPR, di cui oggi tutti parlano.

Al ministro della Salute chiedo di continuare un percorso iniziato nel 2012 con le linee di indirizzo nazionali sulla Telemedicina, oggi arrugginite ma ancora strumento indispensabile per lo sviluppo della telemedicina del SSN e di riprendere un discorso di riprogettazione del FSE nell’era dell’intelligenza artificiale, della Telemedicina e del Big Data. Rivedere la Cabina di Regia NSIS integrata, i tavoli tecnici e gruppi di lavoro collegati potrebbe essere una buona idea per una vera innovazione digitale

Onorevoli Ministri, un punto che reputo chiave per tutti: scegliete chi vi sosterrà in queste percorsi di innovazione sulla base del curriculum, scegliete chi queste cose le fa e non chi ne chiacchiera. Siamo un paese di santi, di eroi, di naviganti, di allenatori di calcio e di esperti di innovazione digitale in sanità, ed i risultati, purtroppo, si vedono.

Comunque vada, onorevoli ministri, io sto diventando vecchio, speriamo che me la cavo!

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4