Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

il caso

La lezione di Singapore per una strategia digitale innovativa

Singapore ha predisposto una strategia nazionale che, mediante l’adozione di interventi politici e tecnologici innovativi, individua le priorità d’azione nel settore della mobilità urbana, dell’assistenza sanitaria e dell’economia digitale. Ecco che c’è da imparare

07 Mag 2018

Angelo Alù

presidente Generazione Ypsilon, socio Internet Society Italy e membro Comitato promotore PASocial


La costruzione di una “Nazione Intelligente” rappresenta la principale sfida che Singapore intende realizzare nei prossimi anni.

Per tale ragione, è stata predisposta una strategia nazionale che, mediante l’adozione di interventi politici e tecnologici innovativi, individua le priorità d’azione nel settore della mobilità urbana, dell’assistenza sanitaria e dell’economia digitale.

Tutto ciò ha contribuito a posizionare Singapore tra le prime realtà innovative della classifica a livello globale, grazie al primo posto ottenuto come “Global Smart City 2016”, precedendo Barcellona, Londra, San Francisco e Oslo.

Un ruolo molto importante deve essere attribuito alla Government Technology Agency (GovTech), quale agenzia esecutiva del comitato ministeriale Smart Nation e Digital Government Office (SNDGO), sotto la supervisione del Primo Ministro di Singapore (PMO), con la partecipazione della Direzione del Governo digitale del Ministero delle Finance e del Dipartimento di Politica tecnologica del Ministero delle Comunicazioni e dell’Informazione.

Tale agenzia ha il compito di realizzare progetti innovativi per la trasformazione digitale degli apparati istituzionali e per il miglioramento delle infrastrutture tecnologiche, al fine di incrementare la qualità dei servizi pubblici erogati ai cittadini e alle imprese nel rispetto di quanto previsto dallo Smart Nation Programm, in cui viene formalizzata la strategia digitale da realizzare nei prossimi anni mediante la prioritaria attuazione di una serie di programmi innovativi su scala nazionale che mirano, in particolare, a promuovere l’implementazione di applicazioni e strumenti ICT in grado di supportare il settore pubblico, la ricerca e l’impresa, costituenti gli obiettivi strategici principali del Research, Innovation and Enterprise 2020 Plan (RIE2020).

Il piano RIE2020 in Singapore

Per sviluppare un’economia e una società basate sull’innovazione e sulla conoscenza, il Piano RIE2020 prevede un consistente incremento dei finanziamenti pubblici pari a 19 miliardi di dollari entro il 2020 e che si aggiungono ai 16 miliardi di dollari già erogati tra il 2011 e il 2015, da investire soprattutto nel settore della sanità, della sostenibilità urbanistica e dell’impresa, allo scopo di creare una “Nazione Intelligente”, caratterizzata da un elevato livello di connettività digitale.

Smart Nation e Digital Government Office e Government Technology Agency formano insieme lo Smart Nation e Digital Government Group (SNDGG) con il compito di coordinare le attività di tutte le agenzie governative preposte allo sviluppo di progetti tecnologici innovativi, rafforzare l’infrastruttura ICT e migliorare il livello dei servizi pubblici.

Nell’ambito delle iniziative promosse, è importante menzionare la Smart Nation Sensor Platform (SNSP): si tratta di una piattaforma di condivisione sensoriale di dati aggregati funzionale a garantire una gestione efficiente dei servizi pubblici mediante una concreta valorizzazione degli Open Data.

Al riguardo, è stato creato il portale ufficiale OpenData del Governo di Singapore dedicato alla pubblicazione di tutti i dati pubblici. Lanciato per la prima volta nel 2011, oggi raccoglie i dataset provenienti da 70 agenzie pubbliche e consente di elaborare applicazioni innovative.

Il portale è integrato da un’ulteriore piattaforma dedicata alla condivisione delle risorse per gli sviluppatori di applicazioni che utilizzano i dati aperti.

Il sito web SingStat raccoglie numerosi risultati statistici, mediante la messa a disposizione di oltre 26.000 dataset che forniscono informazioni dettagliate sulle dinamiche economiche, sociali e demografiche di Singapore, consentendo agli utenti di creare tabelle di dati personalizzate, grafici e diagrammi.

Grazie all’implementazione degli OpenData, è stato realizzato il portale MyTransport.org che utilizza i dati aperti per fornire informazioni agli utenti fruitori dei servizi di trasporto pubblico, riguardanti le linee di autobus e le relative fermate presso i principali luoghi turistici e nelle stazioni ferroviarie, mediante il sistema di dataset geospaziali aggiornati in tempo reale e disponibili nel formato Shapefile ESRI, che consentono di visualizzare gli orari di arrivo e le condizioni del flusso del traffico stradale, con ulteriori notizie sui parcheggi più vicini.

Il sistema è integrato dalla piattaforma Beeline che consente ai pendolari di prenotare i biglietti, monitorando le linee degli autobus disponibili anche in relazione ai percorsi che vengono tracciati sulla base delle specifiche esigenze degli utenti.

Risulta attiva anche una mappa geospaziale che fornisce l’accesso generale alle informazioni relative alla progettazione urbana, alle aeree di proprietà residenziali e alle norme in materia di proprietà privata.

Particolarmente interessante anche il portale Onemap: una piattaforma di condivisione dei dati geospaziali che consente agli utenti di visualizzare informazioni utili sui principali servizi pubblici disponibili in base alla loro posizione che appare sulla mappa.

Inoltre, grazie alla piattaforma SingPass, è disponibile un sistema di autenticazione online che consente ai cittadini di accedere a tutti i servizi elettronici del governo.

Allo scopo di stimolare una costante interazione dei cittadini nel processo decisionale anche in materia di innovazione digitale, il Governo di Singapore ha attivato il portale idee eCitizen! che consente di condividere idee per lo sviluppo di applicazioni e per la risoluzione di problemi che vengono segnalati nell’erogazione dei servizi pubblici.

Alla luce di tale scenario, mentre Singapore viaggia a pieno ritmo verso uno sviluppo innovativo dalle rilevanti prospettive evolutive, al punto tale da considerarsi una vera e propria “oasi digitale” ricca e fiorente, l’Europa e l’Italia si trovano in una situazione di ritardo sempre più evidente a causa della mancanza di una strategia digitale efficace che consenta di colmare il gap tecnologico esistente tra gli Stati europei, realizzando un processo di digitalizzazione effettivamente in grado di sfruttare i benefici delle tecnologie per promuovere benessere diffuso e sostenibilità economica e sociale.

Articoli correlati