agenda digitale regionale

Regione Puglia, la strategia per i servizi pubblici digitali

Il ruolo della Regione Puglia quale soggetto aggregatore territoriale digitale nella promozione dell’adozione dell’Agenda digitale da parte delle pubbliche amministrazioni regionali. Gli obiettivi del Piano triennale in termini di razionalizzazione delle infrastrutture fisiche e immateriali

19 Nov 2018
Carmela Iadaresta

Regione Puglia, Dipartimento Sviluppo Economico, Innovazione, Istruzione, Formazione e Lavoro

regione-Puglia

Razionalizzazione delle infrastrutture fisiche, favorendo l’affermarsi di un modello Cloud per ospitare le applicazioni informatiche della PA, e dei servizi infrastrutturali immateriali (cybersicurezza, identità digitale e pagamenti digitali). Sono i due obiettivi principali della sfida digitale della Regione Puglia per rendere disponibili servizi digitali moderni ed efficienti a tutta la popolazione regionale, indipendentemente dall’Ente Pubblico che li eroga.

La Regione nel ruolo di Soggetto aggregatore territoriale digitale

Il ruolo che la Regione ha deciso di svolgere, di concerto con AgID, è quello del Soggetto Aggregatore Territoriale Digitale (SATD), così come descritto dal Piano Triennale AgID.

WHITEPAPER
Continuità delle attività in sicurezza: ecco come ottenere un workplace sanificato e protetto
Sanità

Pertanto la Regione svilupperà un’azione diretta di promozione dell’adozione dell’Agenda Digitale da parte delle pubbliche amministrazioni regionali e in questa azione sarà supportata dalla società in-house regionale InnovaPuglia S.p.A.

L’azione, oggetto di un Protocollo di Intesa tra Regione ed AgID, sarà finanziata dai fondi del POR 2014-2020 (Obiettivo Tematico 2) e del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) “Patto per la Puglia”.

Le Amministrazioni interessate saranno le Agenzie Regionali e le Aziende del Sistema Sanitario Regionale (SSR) ed anche, con eguale importanza, i Comuni della regione.

La sfida che ci attende è quella di rendere disponibili servizi digitali moderni ed efficienti a tutta la popolazione regionale, indipendentemente dall’Ente Pubblico che li eroga.

La Regione Puglia si era già mossa nella precedente programmazione finanziando ai Comuni, con l’azione 1.5.2 rivolta alla Aree Vaste, la realizzazione di servizi digitali conformi al Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD).

I risultati raggiunti in quell’azione sono il punto di partenza della nuova progettualità del Piano Triennale.

Le direttrici del Piano triennale

Le direttrici di sviluppo del Piano si focalizzano prima di tutto nella razionalizzazione delle infrastrutture materiali ed immateriali che sottendono all’erogazione dei servizi pubblici digitali.

Il primo obiettivo è la razionalizzazione delle infrastrutture fisiche, favorendo l’affermarsi di un modello Cloud per ospitare le applicazioni informatiche della PA. Questo approccio, che si basa anche sui risultati del censimento condotto da AgID, sarà realizzato dalla Regione Puglia, nel suo ruolo di SATD, con una duplice azione:

  • messa a disposizione di tutti gli enti locali regionali del servizio Cloud erogato proprio dal Datacenter, gestito da InnovaPuglia e dotato di tutte le caratteristiche che lo rendono conforme ai requisiti di qualità e sicurezza indispensabili per svolgere questa funzione
  • supporto degli enti locali nell’analisi delle problematiche di migrazione delle applicazioni dal proprio CED al servizio Cloud regionale e successivamente nella effettiva migrazione

Alla razionalizzazione delle infrastrutture materiali si affiancano le azioni di razionalizzazione dei servizi infrastrutturali immateriali e precisamente:

  • la Sicurezza Informatica
  • il Sistema Pubblico di Identità (SPID)
  • il Sistema del pagamenti elettronici della PA (PagoPA)

Sicurezza e cloud

La questione della sicurezza informatica è fra le priorità dell’amministrazione al fine di garantire ai cittadini che l’evoluzione verso il digitale dei servizi pubblici non comporti un rischio di compromissione dei propri dati personale e/o sensibili ed è quindi un prerequisito per una vasta accettazione da parte della popolazione del modello di fruizione dei servizi pubblici in modalità digitale.

Se la razionalizzazione dei servizi nel Cloud riduce la superficie di attacco ponendo peraltro i servizi pubblici al riparo delle infrastrutture e servizi di sicurezza del Datacenter regionale, certificato ISO/IEC 27001, tuttavia la CyberSecurity necessita anche di una coscienza e conoscenza diffusa della problematica a tutti i livelli della PA. Pertanto, l’azione regionale si propone di migliorare questo aspetto con attività di supporto delle PA per migliorare l’approccio complessivo anche a livello periferico, ad iniziare dalla corretta adozione delle misure minime prescritte da Agid con la Circolare n. 1 del 17/3/2017.

Spid, PagoPa e FSE

Per il Sistema Pubblico di Identità la Regione Puglia ha già attivato l’accesso ai propri portali di servizio mediante SPID e sta progressivamente migrando l’utenza dalle vecchie credenziali alle nuove.

Sono state anche introdotte numerose iniziative come gli InfoPoint per il rilascio di identità SPID durante le ultime edizioni della Fiera del Levante.

Anche in questo campo la società in-house InnovaPuglia ha tutte le competenze per supportare le Amministrazioni locali nell’attivazione dell’accesso via SPID ai propri portali.

Analogo approccio di supporto viene adottato per il Sistema del pagamenti elettronici della PA, in merito al quale InnovaPuglia già gestisce il nodo regionale a cui hanno aderito circa 120 Comuni e sta lavorando per ampliare la gamma dei servizi offerti e dei pagamenti disponibili per i cittadini. Ovviamente l’accesso al portale regionale dei pagamenti elettronici è possibile solo mediante credenziali SPID.

Sono inoltre previste azioni di sviluppo di ecosistemi verticali di particolare importanza a partire dal Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) che la Regione Puglia ha già attivato da circa un anno e che sta progressivamente arricchendo di sempre più contenuti con l’obiettivo di estendere la base dei cittadini che lo usano regolarmente ottenendo così un miglior servizio di assistenza reso possibile dalla completezza delle informazioni gestite e dalla loro disponibilità.

Un sistema federato di portali per i servizi digitali

Appartiene a questo ambito anche l’evoluzione del modello di accesso ai servizi digitali mediante portali web che deve evolvere verso un sistema federato di portali in cui sia agevole per il cittadino navigare e trovare i servizi che devono essere correttamente classificati e catalogati in conformità al Profilo italiano di CPSV-AP, che definisce le descrizioni dei servizi in conformità alle regole e agli standard nazionali di interoperabilità (SOAP, REST). Ai servizi deve essere associata la definizione della struttura informativa e dei relativi metadati per la realizzazione del catalogo della modulistica digitali utilizzata dalle strutture organizzative che erogano servizi digitali.

Infine, si procederà a sostenere lo sviluppo dell’innovazione sul territorio mediante la promozione di strumenti innovativi per il public procurement management.

Innovazione del procurement e procurement di innovazione

L’innovazione del procurement e il procurement di innovazione rappresentano due tematiche distinguibili ma non separabili, non essendo l’una avulsa dall’altra. L’intervento previsto pertanto va nella direzione di agevolare l’incontro tra domanda e offerta di innovazione. Attraverso gli strumenti dell’avviso pubblico pre-commerciale, il dialogo tecnico, la procedura competitiva con negoziazione, etc. orientati alla sperimentazione su scala reale di soluzioni innovative, funzionali alla risoluzione di specifici problematiche della domanda pubblica di innovazione, si intende agire sul potenziamento e innalzamento della qualità del prodotto/servizio offerto in termini di technology readiness level, al fine di determinare un maggior valore aggiunto ed elevare la capacità competitiva delle Imprese coinvolte.

La focalizzazione delle azioni citate permetterà di misurare in modo preciso, nell’ambito temporale previsto di 2-3 anni, il livello di attuazione dell’Agenda Digitale e di valutare, anche in corso d’opera, il suo confronto con altre Regioni.

WHITEPAPER
Scopri le tecnologie avanzate per affrontare il Black Friday nel tuo negozio
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 3