Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Il portale

Servizi Inail online, quali sono e come accedere

Documenti, informazioni, pratiche: i servizi online di Inail si rivolgono a cittadini, professionisti e imprese. Tutti gli strumenti telematici sono a disposizione del pubblico sul portale dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro

19 Giu 2019

Nicoletta Pisanu

Giornalista


I servizi online di Inail sono disponibili sul portale dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e consentono agli utenti di gestire la propria posizione, inoltrare pratiche e scaricare documenti. Si tratta di utili strumenti telematici della pubblica amministrazione (come quelli messi a disposizione sul portale Inps online relativi a pensioni e assistenza contributiva ma anche al reddito di cittadinanza).

I servizi Inail online sono rivolti a lavoratori e datori di lavoro, ma anche a intermediari e centri quali i CAF. Per sfruttare questa possibilità digitale è necessario creare un profilo personale sul sito dell’ente. Ecco di seguito quali strumenti sono usufruibili online e da chi, ma anche come registrarsi al sito per servirsene.

Servizi Inail Online, quali sono

L’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro si occupa di supportare mediante contributi i lavoratori che contraggono malattie professionali o sono vittime di infortuni mentre sono in servizio lavorativo. Si occupa anche delle assicurazioni proprio per tutelare i lavoratori che si occupano di attività catalogate come rischiose. Inoltre, attraverso un centro protesi e un centro di riabilitazione motoria, offre prestazioni anche a tutti i cittadini italiani assistiti dal Servizio sanitario nazionale e persone straniere con disabilità, nonché più nello specifico a chi abbia subito l’amputazione di un arto o abbia problemi all’apparato muscoloscheletrico.

L’Inail dispone di un sito internet istituzionale con tutte le informazioni sulle attività di cui l’ente si occupa. I suoi obiettivi sono il contrasto agli infortuni sul lavoro, la regolarità delle posizioni assicurative, ma anche il reinserimento dei lavoratori dopo un infortunio. Ai tradizionali siti offline, si affiancano quelli online, che non sono solo relativi all’ottenimento di informazioni.

Inail online a chi serve

Il sito dell’ente è molto articolato e include informazioni specifiche per ogni categoria di utente. Si rivolge a lavoratori, datori di lavoro, consulenti, patronati e CAF ma anche, più nel dettaglio, operatori sanitari come i medici e utenti come le casalinghe.

Per ogni categoria di utente, sono disponibili diversi strumenti Inail online. Vediamo per esempio i servizi per lavoratori e Datori di lavoro. Il lavoratore è inteso per la legge come il soggetto che si occupa di svolgere un’attività lavorativa, anche senza retribuzione, in un ambito pubblico o privato. L’Inail si occupa dei parasubordinati, i dipendenti e certi lavoratori autonomi come agricoltori e artigiani. Dal sito, queste categorie professionali potranno occuparsi della “Gestione infortunio”, per le comunicazioni al proprio datore di lavoro relative a un infortunio subito. La sezione è disponibile anche per la denuncia di un’eventuale malattia professionale. Il lavoratore attraverso questo i servizi online potrà anche delegare i patronati che si occupino delle pratiche, chiedendo di essere assistito gratuitamente. Nella sezione “Riabilitazione e reinserimento” invece sono disponibili i contributi emessi da Inail al fine di consentire il reinserimento dell’infortunato o del malato, tramite questa funzione si potrà avere accesso alle prestazioni.

Allo stesso modo, sono disponibili servizi Inail online per il datore di lavoro. Per la legge, questa figura rappresenta chi è titolare del rapporto professionale, nonché colui che detiene i poteri di spesa e di decisione. Attraverso il sito dell’ente, il datore di lavoro potrà occuparsi tramite la voce “Gestione azienda” delle comunicazioni relative all’avviamento o a modifiche relative a un’attività lavorativa. Tramite il servizio “Premio assicurativo” invece potrà inoltrare le denunce delle retribuzioni e svolgere i calcoli per definire i premi. Con “Denunce sul lavoro” invece, il datore avrà la possibilità di segnalare le malattie professionali e gli infortuni. Nella sezione “Verifica apparecchi e impianti” al datore di lavoro saranno dati gli strumenti per la sicurezza dei macchinari nell’impianto lavorativo. È disponibile anche la voce “Incentivi per la sicurezza” che offre la possibilità al datore di lavoro di consultare i bandi relativi agli incentivi per soluzioni di sicurezza sul posto di lavoro.

Consulenti e CAF

Ovviamente, è prevista la possibilità per gli utenti di delegare un professionista per le pratiche. Un’area dei servizi infatti è dedicata al consulente, cioè un delegato del datore di lavoro che può essere un suo collaboratore o un consulente del lavoro, che abbia mandato ufficiale di occuparsi degli ambiti di assistenza e previdenza dei dipendenti. Il consulente attraverso questa sezione di Inail online potrà gestire quindi le funzionalità per conto del proprio datore di lavoro.

Una sezione particolare è inoltre riservata invece ai CAF e ai patronati. I servizi Inail online disponibili per questi uffici permettono di ottenere le informazioni necessarie sull’assicurazione dei lavoratori. Gli operatori dei CAF e dei patronati possono attraverso la loro area dedicata occuparsi della documentazione amministrativa relativa a un lavoratore che ha dato la delega, denunciare infortuni sul lavoro o dare il via all’iter di riconoscimento di una malattia professionale.

Come registrarsi e accedere

Nel menù principale in home page è evidenziato il link che conduce all’area “Accedi ai servizi online”, in verde. Cliccando si apre la schermata di login. Si può accedere con le credenziali Inail in proprio possesso oppure tramite SPID. Per garantire supporto agli utenti inoltre, è presente un servizio di chat attivo 24 ore su 24 cui si possono porre domande relative ai propri dubbi su procedure o servizi.

Come spiegato sul sito Inail, gli utenti possono accedere tramite codice fiscale come username e una password scelta personalmente. Questa deve essere costituita secondo regole ben precise che, per aiutare l’utente, l’Inail spiega chiaramente. La password infatti deve essere lunga almeno otto caratteri e deve essere formata da numeri, lettere maiuscole o minuscole e segni di punteggiatura. Un consiglio, utile per gli aspetti legati alla cyber security, è quello di non usare termini facilmente riconducibili alla sfera personale dell’utente, come il proprio cognome o la data di compleanno oppure la password che si usa per accedere ad altri sistemi. Una volta che si ha avuto accesso ai servizi Inail online, tramite la formazione di password o via SPID, viene richiesto all’utente di registrarsi. Questo significa dover inserire i propri dati personali anagrafici. Questi si potranno modificare ogni volta che si vorrà cliccando su “modifica anagrafica” nel menù “profilo”.

L’Inail raccomanda di indicare un indirizzo email, che sarà utile per il recupero della password qualora la si smarrisse e si chiedesse di reimpostarla. In ogni caso, una volta completata la fase di registrazione sarà obbligatorio indicare una nuova password che sostituirà quella creata inizialmente. Bisognerà poi sostituirla nuovamente dopo novanta giorni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4