non solo premi

I migliori videogiochi del 2022: ecco quelli premiati e quelli più interessanti

Il miglior videogioco del 2022, scelto da redazioni di tutto il mondo, è stato Elden Ring, tallonato da God of War Ragnarok. Elencarli tutti, insigniti o meno premi degni di nota, sarebbe davvero difficile e poi, ricordiamoci che le premiazioni sono sì interessanti, ma non bisogna perdere di vista la natura esperienziale

Pubblicato il 11 Gen 2023

Giovanni Luglietto

Yamatologo, traduttore e giornalista videoludico

game

Come accade ogni anno, al termine della rivoluzione del nostro pianeta attorno al Sole, si tirano le somme dell’anno appena trascorso e questo è un evento comune a ogni ambito, anche quello del gaming. Sin dal 2014, il giornalista Geoff Keighley organizza uno degli eventi più popolari della nicchia, The Game Awards, una kermesse che negli ultimi anni ha acquisito una sempre maggiore popolarità, passando dai circa 2 milioni di spettatori del 2014 ai numeri da capogiro del 2022: oltre 100 milioni.

Cos’è The Game Award

Come suggerisce il nome stesso dell’evento, The Game Awards è una celebrazione del gaming, durante la quale vengono assegnati premi ai videogiochi che si sono distinti durante l’anno, con categorie che spaziano dai giochi di ruolo ai titoli action ma investendo anche altri settori importanti come miglior narrativa o miglior colonna sonora. Il 2022 non è stato il più prolifico degli anni, tra pandemie e chip shortage, ma non sono comunque mancati pesi massimi che hanno fatto incetta di premi, con alcune novità intriganti per il settore.

WEBINAR
15 Febbraio 2023 - 12:00
B2B: tutti i segreti per una customer experience perfetta

Bisogna comunque sottolineare che TGA è un evento che, per la sua portata, ha visto confluire anche il pubblico generalista, mettendo purtroppo in ombra produzioni meno conosciute ma che avrebbero comunque meritato un posto sul podio (a tal proposito, per i lettori che desiderano approfondire, sottolineo che sono davvero tante le liste alternative dei migliori giochi del 2022 che meritano uno sguardo).

Il miglior videogioco del 2022, scelto da redazioni di tutto il mondo, è stato Elden Ring di From Software, l’open world soulslike che molti aspettavano e che non ha tradito le aspettative, tallonato da God of War Ragnarok di Santa Monica Studio, altro tripla A che ha portato alla conclusione della saga norrena del vendicativo Kratos.

I colossi inarrestabili

I motivi del successo di Elden Ring sono stati ben sviscerati qui, su Agenda Digitale, e in sostanza sono tutti legati al modo del creatore, Hidetaka Miyazaki, di intendere il medium. La sua capacità di mescolare sapientemente un grado di sfida elevato con un world building d’impatto, che afferra il giocatore e lo trascina in un mondo terrifico, è quasi un unicum nel gaming. Non sorprende quindi che abbia conquistato gli onori del caso, vincendo non solo il “Game of the Year” ma anche il premio per la miglior “game direction”, miglior “art direction” e miglior “gioco di ruolo”. Così come la serie souls, con le sue prime iterazioni, ha gettato le basi per una nuova direzione per molti sviluppatori, così ci si aspetta che Elden Ring funga da modello e punto di partenza per chiunque voglia cimentarsi con il genere, divenendo di fatto uno spartiacque. Nel mondo del gaming si parlerà dunque di un prima e un dopo Elden Ring, conquista non da poco per una compagnia che poco più di 10 anni fa sembrava destinata a produrre solo titoli di nicchia.

Elden Ring, i motivi di un grandioso successo

Molto più classico è invece l’approccio di God of War Ragnarok, un titolo action che bissa il successo del reboot del 2018, spingendo ancora una volta sul tema della paternità inserito in un contesto apocalittico: il Ragnarok norreno. La direzione Sony, di impronta chiara e riconoscibile, continua a mescolare cinema e videogioco, fondendo gli stilemi del primo con quelli del secondo e fungendo da ispirazione per tanti altri sviluppatori, come Sam Barlow e il suo recente Immortality, altra chicca che il 2022 ci ha regalato.

Elogio indipendente

Sulla scena indie, il vincitore indiscusso è stato Stray, produzione di BlueTwelve Studio dove il giocatore è chiamato a interpretare un gatto, tra i pochi esseri viventi di un futuro distopico dove a dominare il mondo non restano che robot. Tra i cunicoli di una città che ricorda l’ormai demolita Kowloon di Hong Kong è possibile vedere una grande dedizione nella rappresentazione di possibili e spaventosi futuri verso cui gli esseri umani sembrano dirigersi. Un genere, quello dei titoli con setting post-apocalittico, che sembra abbia ancora molto da offrire.

E sempre per la categoria indie, vale la pena citare l’italico Vampire Survivors, un prodotto dei nostrani Poncle. Il gioco si è visto soffiare il podio da Stray ma, considerati i numeri raggiunti nel 2022, è stato un vero e proprio vincitore morale dell’evento. I roguelike, genere in cui rientra, sono sulla cresta dell’onda da svariati anni ormai, rappresentando quell’esperienza mordi e fuggi che, soprattutto i gamer più in là con l’età, bramano per mancanza di tempo da dedicare al medium. Una partita a Vampire Survivors non dura più di 30 minuti e, in tandem con un’elevata rigiocabilità, la ricetta del successo è servita.

Nella categoria mobile, per i giochi da “smartphone”, il migliore è Marvel Snap, di Second Dinner Studios. Il gioco di carte basato sull’universo dei supereroi della casa delle idee prende tutto ciò che l’industria sa, o pensa di sapere, sulle microtransazioni, e capovolge completamente ogni aspettativa. Ben lungi dall’essere un pay-to-win, mette i giocatori sullo stesso piano, con uno sblocco di carte graduale e casuale, limitando l’intrusività dei pagamenti. Un approccio sicuramente nuovo ma con al timone un veterano del genere: Ben Brode, uno dei creatori di Hearthstone per Blizzard.

La guerra dei “generi”

Una delle categorie più chiacchierate, presentata ai The Game Awards 2022, è stata quella delle nomine per il miglior picchiaduro (in inglese fighting games). Anche tra le fila degli irriducibili appassionati, la categorizzazione è motivo di discordia poiché vede contrapporsi i puristi del genere, che vedono in prodotti come Street Fighter, Guilty Gear, Tekken e Mortal Kombat gli unici esponenti che rispecchiano in toto le condizioni di appartenenza, e chi invece inserisce nel gruppo anche giochi come Super Smash Bros e il più recente Multiversus, a metà tra party games e arena fighters. A sorpresa, contro pesi massimi del calibro di The King of Fighters XV, è stato proprio Multiversus a spuntarla, una vittoria che dimostra ancora una volta come TGA abbia una forte impronta generalista.

È in seno a questa discussione che si inserisce invece il mio personale miglior picchiaduro del 2022 che, sia qualitativamente, sia da un punto di vista di preservazione del medium, avrebbe meritato più attenzione: Capcom Fighting Collection, lanciato su console e PC lo scorso giugno. Si tratta di una raccolta di alcuni dei migliori picchiaduro della popolare software house giapponese all’apice della popolarità del genere (la seconda metà degli anni ‘90). Non si tratterà di giochi “nuovi”, ma spingono a conoscere le radici di un medium sempre più importante. Inoltre, non bisogna dimenticare che il 2023 sarà l’anno di Street Fighter 6, che ravviverà la scena eSport, un ripasso dell’epoca d’oro non può quindi che far bene ai più.

Una questione esperienziale

Elencare tutti i migliori giochi del 2022, che hanno conquistato o meno premi degni di nota, sarebbe davvero difficile e inoltre, bisogna anche ricordare che un premio non rende necessariamente un’esperienza degna di essere vissuta da tutti. I videogiochi, per loro natura, attirano e allontanano i fruitori in base a una moltitudine di fattori diversi, quindi è bene avere un approccio intimo e personale con questi prodotti. È sì intrattenimento, ma con una sua propria dignità: un gioco come Trombone Champ, un rhythm game dove si suona il trombone, potrebbe far ridere i più e non conquistare le luci della ribalta, ma nasconde anche meccaniche rilassanti che aiutano a entrare in uno stato di quiete mentale. Le premiazioni, le kermesse e i “red carpet” sono sì interessanti, ma non bisogna perdere di vista la natura esperienziale, ovvero, quello che è possibile ottenere personalmente da un videogioco.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
Salute digitale
Formazione
Analisi
Sostenibilità
PA
Sostemibilità
Sicurezza
Digital Economy
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
CODICE STARTUP
Imprenditoria femminile: come attingere ai fondi per le donne che fanno impresa
DECRETI
PNRR e Fascicolo Sanitario Elettronico: investimenti per oltre 600 milioni
IL DOCUMENTO
Competenze digitali, ecco il nuovo piano operativo nazionale
STRUMENTI
Da Istat e RGS gli indicatori per misurare la sostenibilità nel PNRR
STRATEGIE
PNRR – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza: cos’è e novità
FONDI
Pnrr, ok della Ue alla seconda rata da 21 miliardi: focus su 5G e banda ultralarga
GREEN ENERGY
Energia pulita: Banca Sella finanzia i progetti green incentivati dal PNRR
TECNOLOGIA SOLIDALE
Due buone notizie digitali: 500 milioni per gli ITS e l’inizio dell’intranet veloce in scuole e ospedali
INNOVAZIONE
Competenze digitali e InPA cruciali per raggiungere gli obiettivi del Pnrr
STRATEGIE
PA digitale 2026, come gestire i fondi PNRR in 5 fasi: ecco la proposta
ANALISI
Value-based healthcare: le esperienze in Italia e il ruolo del PNRR
Strategie
Accordi per l’innovazione, per le imprese altri 250 milioni
Strategie
PNRR, opportunità e sfide per le smart city
Strategie
Brevetti, il Mise mette sul piatto 8,5 milioni
Strategie
PNRR e opere pubbliche, la grande sfida per i Comuni e perché bisogna pensare digitale
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4