La guida

Carta giovani nazionale, cos’è, quali sconti e come ottenerla

Uno strumento digitale che offre alle persone tra i diciotto e trentacinque anni sconti su servizi e acquisti: la carta giovani nazionale si può ottenere in pochi minuti tramite l’App IO e fornisce agevolazioni in ambito istruzione, viaggi, casa

17 Mar 2022
Nicoletta Pisanu

Redazione AgendaDigitale.eu

Carta giovani nazionale

Una tessera virtuale che dà accesso a numerosi sconti per acquistare servizi e prodotti, con obiettivi formativi e di valorizzazione personale: la Carta giovani nazionale è riservata alle persone di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni e si può richiedere e utilizzare unicamente tramite l’App IO. Le agevolazioni riguardano fornitori di diversi settori, dall’istruzione alle utenze per la casa, dalle offerte degli operatori di telefonia agli spettacoli e alle agenzie governative.

Un’occasione per beneficiare di incentivi e accedere a offerte di varia natura, come per esempio i biglietti per il cinema a prezzi ridotti o i soggiorni in hotel usufruendo di uno sconto. Oltretutto, la procedura per richiedere la carta è molto veloce e semplice, è necessario però possedere un’identità digitale, SPID o CIE – Carta d’identità elettronica.

Assegno unico, cos’è, come funziona e come fare domanda

Cos’è la carta giovani nazionale

La Carta giovani nazionale è una tessera digitale che consente di accedere ad agevolazioni per l’acquisto di beni e servizi proposti da realtà pubbliche e private che aderiscono al progetto come partner. L’iniziativa è di competenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale. L’obiettivo è formativo, infatti si punta a favorire l’accesso dei giovani a prodotti di vari settori volti alla propria valorizzazione e crescita personale: per esempio, con la carta si possono ottenere sconti per i viaggi, per master post laurea e per eventi culturali su tutto il territorio italiano.

WHITEPAPER
Smart Working: lo stato dell’arte e cosa succede con la fine dello stato di emergenza
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

La carta non è un unicum: in Europa è presente il circuito EYCA – European Youth Card Association, che ha gli stessi intenti e cui la carta italiana aderisce. Fino a trent’anni di età con la Carta giovani nazionale italiana si può accedere anche alle agevolazioni previste da questo circuito europeo e dunque poter fruire degli sconti anche per beni e servizi di partner comunitari.

I requisiti

Per chiedere e ottenere la Carta giovani nazionale è necessario avere i seguenti requisiti:

  • Avere un’età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni;
  • Essere cittadini italiani, o di uno Stato europeo, residenti in Italia;
  • Possedere un’identità digitale, cioè SPID o la carta d’identità elettronica.

Come ottenere la carta nazionale giovani

Prerogativa indispensabile per ottenere la Carta nazionale giovani è avere l’APP Io, applicazione che consente un rapido accesso a numerosi servizi della pubblica amministrazione. Si può scaricare da Apple Store o Google play store a seconda dello smartphone di cui si dispone. All’applicazione si accede tramite identità digitale: proprio per questo motivo, la procedura per richiedere la carta giovani nazionale è molto rapida, in quanto il sistema in modo automatico e in pochi secondi grazie ai dati di SPID o CIE è in grado di identificare se si abbiano i requisiti di età, cittadinanza e residenza idonei per partecipare all’iniziativa. Non è quindi necessario compilare alcun form o inserire i propri dati personali.

Una volta avuto accesso all’APP Io, si dovrà cliccare su “servizi” nel menù posizionato in basso. Scorrendo la schermata fino in fondo, come ultima sezione si individuerà “PCM – Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale” e subito sotto il link “Carta giovani nazionale”.

Si aprirà quindi una scheda informativa sull’utilizzo della carta, in fondo si troverà il pulsante blu “richiedi la carta”.

Cliccando su “Richiedi la carta”, in pochi istanti verranno automaticamente verificati i requisiti per l’ottenimento. In caso di esito positivo, la carta giovani nazionale sarà immediatamente disponibile. Comparirà infatti una schermata con cui si annuncia l’attivazione della carta. Cliccando sul pulsante blu “Visualizza la carta”, questa comparirà nel portafoglio di App Io.

Visualizzando la carta si avranno a disposizione varie informazioni, tra cui lo stato di attività della stessa, la data di attivazione e la scadenza, calcolata in automatico al termine del trentacinquesimo anno d’età. È possibile anche disattivare la carta.

La lista dei partner aderenti che applicano gli sconti

Tramite il link “Scopri le agevolazioni”, è possibile invece prendere visione di tutti gli operatori che hanno aderito all’iniziativa. L’elenco può essere visualizzato cliccando su “tutti gli operatori” oppure selezionando la casella corrispondente al settore di interesse.

Sono presenti operatori che offrono servizi in ambito istruzione e formazione, mobilità sostenibile, salute e benessere, sport, telefonia e internet, cultura e tempo libero, viaggi e trasporti e anche di servizi per la casa. A seconda delle varie esigenze, si può cercare ciò che fa al caso proprio e verificare eventuali possibilità di acquisto vantaggiose.

Come funziona la carta giovani (la procedura)

Ottenere le agevolazioni è molto semplice. Per fare un esempio pratico, cliccando per esempio sulla sezione “viaggi e trasporti” comparirà l’elenco dei partner pubblici e privati che offrono servizi in quell’ambito, tra cui figura anche l’Agenzia nazionale per i giovani, ente governativo. La scheda riporta alcune informazioni sull’ente, nello specifico per esempio spiegando che si tratta di un’agenzia del Governo italiano che si occupa di gestire programmi europei per i giovani. L’elenco dei servizi che rientrano tra quelli agevolati dall’utilizzo della carta nazionale giovani è composto da link, ognuno dei quali rimanda allo specifico servizio. Per esempio, sempre nell’ambito dell’Agenzia nazionale per i giovani, cliccando su “DiscoverEU: viaggia gratis in Europa” compare una scheda informativa, in cui si spiega che l’iniziativa è rivolta ai diciottenni per vivere una prima esperienza di mobilità in UE, il periodo di validità e un link all’agevolazione. Cliccando su quest’ultimo si verrà rimandati alla pagina istituzionale con il regolamento europeo per partecipare all’iniziativa.

Spettacoli

Facendo invece l’esempio di alcuni partner privati, una catena di cinema offre biglietti a prezzi scontati: per usufruirne bisognerà acquistare online il ticket e inserire il codice sconto della propria carta giovani nazionale nel riquadro che indica “Hai un codice sconto?”. Anche in questo caso sono riportate le condizioni per poter fruire dell’agevolazione, che per esempio non può essere utilizzata in giornate festive e prefestive.

Viaggi

Tra i partner che partecipano all’iniziativa nel settore viaggi, c’è anche l’associazione di categoria Federalberghi che offre sconti a partire dal 5% sul miglior prezzo degli hotel associati. In questo caso, si viene rimandati sulla pagina dedicata alle convenzioni nazionali alberghiere e, inserendo il proprio codice di convenzione, si potranno visualizzare le varie offerte messe a disposizione dalle strutture associate all’organizzazione.

WHITEPAPER
6 elementi da considerare per un sistema telefonico in cloud adatto alla tua azienda enterprise
Cloud
Risorse Umane/Organizzazione
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articolo 1 di 4