Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Il tutorial

Fattura elettronica gratis con l’Agenzia delle Entrate, la procedura web passo per passo

Fattura elettronica gratis: tra i metodi proposti dall’Agenzia delle entrate, che non richiedono pagamento, anche la procedura web disponibile dal portale dell’ente pubblico. Il servizio ha lo scopo di semplificare le procedure per i professionisti e le imprese che si trovano a far fronte all’obbligo di e-fattura

07 Mag 2019

Nicoletta Pisanu

Alessandra Talarico


Fattura elettronica gratis con il portale dell’Agenzia delle entrate. Il servizio, disponibile tramite una procedura web, è messo a disposizione sul sito ufficiale della PA. Vediamo nel dettaglio come utilizzarlo.

Fatturazione elettronica gratis, i servizi dell’Agenzia delle entrate

L’ente pubblico per aiutare i professionisti nell’approccio all’obbligo di fatturazione elettronica entrato in vigore quest’anno ha messo a disposizione tre servizi gratuiti:

  • l’app Fatturae
  • una procedura web disponibile sul sito dell’Agenza delle entrate
  • un software da scaricare.

Se il terzo sistema, il software, permette solo di preparare la fattura che successivamente dovrà essere spedita, gli altri due metodi sono completi e consentono sia di predisporre il documento che di inviarlo al Sistema di interscambio. L’Agenzia delle entrate consente anche di usufruire dei servizi online gratuiti di consultazione e conservazione delle fatture elettroniche, sempre attraverso il portale istituzionale.

L’app Fatturae è disponibile sugli store iOs e Android, il software invece si scarica dal sito dell’ente. Sullo stesso portale online istituzionale è disponibile anche la procedura web. Semplice da usare, il sistema è intuitivo e descrittivo, guida passo a passo l’utente nella compilazione delle domande richieste. La procedura web dell’Agenzia delle entrate per la fattura elettronica gratis è disponibile sull’area web personale Fisconline, alla quale si può accedere attraverso:

  • carta nazionale dei servizi CNS
  • SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale
  • Credenziali rilasciate dall’ente stesso per Fisconline/Entratel

Fattura elettronica gratis Agenzia delle entrate: tutorial

Di seguito vediamo passo per passo come creare una fattura elettronica semplificata utilizzando il servizio web messo a disposizione dal sito dell’Agenzia delle entrate. Per prima cosa, è necessario andare sul portale istituzionale e fare login per accedere alla propria area personale Fisconline. Una volta inserite le credenziali, si aprirà la schermata principale “La mia scrivania”, con l’elenco dei servizi online disponibili (per esempio, in periodo di tasse, si trova qui il link per accedere alla procedura per prendere visione del 730 precompilato).

Nella sezione è indicato anche quanto manca allo scadere della propria password: per motivi di sicurezza infatti, questa va aggiornata periodicamente. Si trovano qui anche tutte le news e gli avvisi importanti diramati dall’Agenzia delle entrate e di interesse per i professionisti.

Per accedere alla procedura web per la fatturazione elettronica gratis, è necessario cliccare sull’apposito link “fattura elettronica”, disponibile al centro della home page.

Si aprirà a questo punto una schermata con diversi box, relativi a:

  • Fatturazione elettronica e conservazione;
  • Corrispettivi;
  • Dati fatture e comunicazioni IVA;
  • Consultazione.

Nel primo sono disponibili due link: Registrazione dell’indirizzo telematico dove ricevere tutte le fatture elettroniche e Fatturazione elettronica e conservazione.

Cliccando sul secondo si accede alla procedura web di nostro interesse.

A questo punto, si presentano due opzioni. A destra il box suggerisce “Importa da file XML”, opzione valida per chi ha già creato in precedenza una fattura elettronica con un software e desidera trasmetterla. In questo caso bisogna scegliere il file e poi importarla.

A sinistra invece il box “Crea nuovo file” permette di creare direttamente online tre diversi generi di documento:

In questo caso scegliamo di produrre una fattura semplificata, così clicchiamo sull’apposito link.

A questo punto inizia la procedura vera e propria di compilazione della fattura elettronica online. Nella prima schermata è necessario inserire i propri dati. Per prima, la partita IVA, il codice fiscale, la denominazione, il nome e il cognome. Poi bisogna scegliere dal menù a tendina il regime fiscale prevalente che si ha. Si prosegue indicando indirizzo di residenza, completo di numero civico, cap e Comune, nonché provincia e nazione. Bisogna poi cliccare su “Salva i miei dati” per proseguire con la fase successiva della procedura.

Nella schermata successiva viene richiesto invece di inserire tutti i dati del cliente cui è indirizzata la fattura elettronica semplificata che si sta preparando tramite il portale dell’Agenzia delle entrate. In primis, viene chiesto di indicare gli identificativi fiscali, cioè partita IVA e codice fiscale. Si possono recuperare i dati anagrafici e di registrazione anche tramite il database dell’Agenzia delle entrate, se presenti. Altrimenti, si procede con la compilazione manuale inserendo i dati personali del cliente, anche in questo caso nome e cognome e indirizzo di residenza completo. Importantissima, come ultima casella da riempire, quella dedicata al Codice destinatario, obbligatorio. Si tratta infatti dell’”indirizzo” cui il Sistema di interscambio recapiterà la fattura elettronica. Accanto si trova anche lo spazio per la PEC del destinatario.

Senza il fondamentale dato del Codice destinatario, sarà impossibile per il Sistema di interscambio recapitare la fattura elettronica. Il campo è ovviamente obbligatorio per poter proseguire.

Dopo aver salvato i dati del cliente, si apre un’ulteriore schermata, dedicata ai dati della fattura. In questa pagina è necessario indicare quale tipo di documento si intende produrre, il regime fiscale valido e la valuta, tre elementi da scegliere dai rispettivi menù a tendina. Seguono il numero della fattura, obbligatorio, e la data.

A questo punto, bisognerà aggiungere la descrizione della cessione di beni o servizi per cui si sta fatturando. Questo dato andrà indicato nell’apposita casella descrizione. Obbligatorio anche inserire l’importo, che poi il cliente dovrà versare. Oltre a ciò si chiede di indicare l’imposta Iva da applicare, l’aliquota IVA e scegliere la natura da un apposito menù a tendina.

Viene poi fornito un riepilogo finale con riportati tutti i dati inseriti fino a quel momento, per dare la possibilità di controllare tutte le voci ed eventualmente modificare possibili errori prima di spedire la fattura. Una volta completata tutta la procedura online, la fattura elettronica sarà pronta. A questo punto, sarà necessario inviarla al Sistema di interscambio, che grazie all’indicazione del Codice destinatario invierà il documento digitale al cliente designato, il quale in seguito dopo averla ricevuta provvederà al pagamento.

Conclusione

Creare una fattura elettronica gratis con il portale dell’Agenzia delle entrate è piuttosto intuitivo e veloce, in pochi minuti se si hanno a disposizione tutti i dati necessari, l’operazione si completa senza difficoltà particolari. Lo stesso si è riscontrato nell’utilizzo dell’app Fatturae disponibile per dispositivi mobile come smartphone e tablet.

In caso di dubbi, in generale, relativi alla fatturazione elettronica, tuttavia è possibile consultare un esperto oppure cercare risposte anche nelle Faq sul sito dell’Agenzia delle entrate, ricche di risposte per numerose perplessità.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3