Il tutorial

Fattura elettronica gratis con l’Agenzia delle Entrate, la procedura web passo per passo

Fattura elettronica gratis: tra i metodi proposti dall’Agenzia delle entrate, che non richiedono pagamento, anche la procedura web disponibile dal portale dell’ente pubblico. Il servizio ha lo scopo di semplificare le procedure per i professionisti e le imprese che si trovano a far fronte all’obbligo di e-fattura

07 Mag 2019
agenzia_entrate

Fattura elettronica gratis con il portale dell’Agenzia delle entrate. Il servizio, disponibile tramite una procedura web, è messo a disposizione sul sito ufficiale della PA. Vediamo nel dettaglio come utilizzarlo.

Fatturazione elettronica gratis, i servizi dell’Agenzia delle entrate

L’ente pubblico per aiutare i professionisti nell’approccio all’obbligo di fatturazione elettronica entrato in vigore quest’anno ha messo a disposizione tre servizi gratuiti:

  • l’app Fatturae
  • una procedura web disponibile sul sito dell’Agenza delle entrate
  • un software da scaricare.

Se il terzo sistema, il software, permette solo di preparare la fattura che successivamente dovrà essere spedita, gli altri due metodi sono completi e consentono sia di predisporre il documento che di inviarlo al Sistema di interscambio. L’Agenzia delle entrate consente anche di usufruire dei servizi online gratuiti di consultazione e conservazione delle fatture elettroniche, sempre attraverso il portale istituzionale.

L’app Fatturae è disponibile sugli store iOs e Android, il software invece si scarica dal sito dell’ente. Sullo stesso portale online istituzionale è disponibile anche la procedura web. Semplice da usare, il sistema è intuitivo e descrittivo, guida passo a passo l’utente nella compilazione delle domande richieste. La procedura web dell’Agenzia delle entrate per la fattura elettronica gratis è disponibile sull’area web personale Fisconline, alla quale si può accedere attraverso:

  • carta nazionale dei servizi CNS
  • SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale
  • Credenziali rilasciate dall’ente stesso per Fisconline/Entratel

Fattura elettronica gratis Agenzia delle entrate: tutorial

Di seguito vediamo passo per passo come creare una fattura elettronica semplificata utilizzando il servizio web messo a disposizione dal sito dell’Agenzia delle entrate. Per prima cosa, è necessario andare sul portale istituzionale e fare login per accedere alla propria area personale Fisconline. Una volta inserite le credenziali, si aprirà la schermata principale “La mia scrivania”, con l’elenco dei servizi online disponibili (per esempio, in periodo di tasse, si trova qui il link per accedere alla procedura per prendere visione del 730 precompilato).

Nella sezione è indicato anche quanto manca allo scadere della propria password: per motivi di sicurezza infatti, questa va aggiornata periodicamente. Si trovano qui anche tutte le news e gli avvisi importanti diramati dall’Agenzia delle entrate e di interesse per i professionisti.

Per accedere alla procedura web per la fatturazione elettronica gratis, è necessario cliccare sull’apposito link “fattura elettronica”, disponibile al centro della home page.

Si aprirà a questo punto una schermata con diversi box, relativi a:

  • Fatturazione elettronica e conservazione;
  • Corrispettivi;
  • Dati fatture e comunicazioni IVA;
  • Consultazione.

Nel primo sono disponibili due link: Registrazione dell’indirizzo telematico dove ricevere tutte le fatture elettroniche e Fatturazione elettronica e conservazione.

Cliccando sul secondo si accede alla procedura web di nostro interesse.

A questo punto, si presentano due opzioni. A destra il box suggerisce “Importa da file XML”, opzione valida per chi ha già creato in precedenza una fattura elettronica con un software e desidera trasmetterla. In questo caso bisogna scegliere il file e poi importarla.

A sinistra invece il box “Crea nuovo file” permette di creare direttamente online tre diversi generi di documento:

  • Fattura ordinaria
  • Fattura semplificata
  • Fattura PA.

In questo caso scegliamo di produrre una fattura semplificata, così clicchiamo sull’apposito link.

A questo punto inizia la procedura vera e propria di compilazione della fattura elettronica online. Nella prima schermata è necessario inserire i propri dati. Per prima, la partita IVA, il codice fiscale, la denominazione, il nome e il cognome. Poi bisogna scegliere dal menù a tendina il regime fiscale prevalente che si ha. Si prosegue indicando indirizzo di residenza, completo di numero civico, cap e Comune, nonché provincia e nazione. Bisogna poi cliccare su “Salva i miei dati” per proseguire con la fase successiva della procedura.

Nella schermata successiva viene richiesto invece di inserire tutti i dati del cliente cui è indirizzata la fattura elettronica semplificata che si sta preparando tramite il portale dell’Agenzia delle entrate. In primis, viene chiesto di indicare gli identificativi fiscali, cioè partita IVA e codice fiscale. Si possono recuperare i dati anagrafici e di registrazione anche tramite il database dell’Agenzia delle entrate, se presenti. Altrimenti, si procede con la compilazione manuale inserendo i dati personali del cliente, anche in questo caso nome e cognome e indirizzo di residenza completo. Importantissima, come ultima casella da riempire, quella dedicata al Codice destinatario, obbligatorio. Si tratta infatti dell’”indirizzo” cui il Sistema di interscambio recapiterà la fattura elettronica. Accanto si trova anche lo spazio per la PEC del destinatario.

Senza il fondamentale dato del Codice destinatario, sarà impossibile per il Sistema di interscambio recapitare la fattura elettronica. Il campo è ovviamente obbligatorio per poter proseguire.

Dopo aver salvato i dati del cliente, si apre un’ulteriore schermata, dedicata ai dati della fattura. In questa pagina è necessario indicare quale tipo di documento si intende produrre, il regime fiscale valido e la valuta, tre elementi da scegliere dai rispettivi menù a tendina. Seguono il numero della fattura, obbligatorio, e la data.

A questo punto, bisognerà aggiungere la descrizione della cessione di beni o servizi per cui si sta fatturando. Questo dato andrà indicato nell’apposita casella descrizione. Obbligatorio anche inserire l’importo, che poi il cliente dovrà versare. Oltre a ciò si chiede di indicare l’imposta Iva da applicare, l’aliquota IVA e scegliere la natura da un apposito menù a tendina.

Viene poi fornito un riepilogo finale con riportati tutti i dati inseriti fino a quel momento, per dare la possibilità di controllare tutte le voci ed eventualmente modificare possibili errori prima di spedire la fattura. Una volta completata tutta la procedura online, la fattura elettronica sarà pronta. A questo punto, sarà necessario inviarla al Sistema di interscambio, che grazie all’indicazione del Codice destinatario invierà il documento digitale al cliente designato, il quale in seguito dopo averla ricevuta provvederà al pagamento.

Conclusione

Creare una fattura elettronica gratis con il portale dell’Agenzia delle entrate è piuttosto intuitivo e veloce, in pochi minuti se si hanno a disposizione tutti i dati necessari, l’operazione si completa senza difficoltà particolari. Lo stesso si è riscontrato nell’utilizzo dell’app Fatturae disponibile per dispositivi mobile come smartphone e tablet.

In caso di dubbi, in generale, relativi alla fatturazione elettronica, tuttavia è possibile consultare un esperto oppure cercare risposte anche nelle Faq sul sito dell’Agenzia delle entrate, ricche di risposte per numerose perplessità.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati